HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Scanzano J., lettera aperta della consigliera Merlo dopo revoca delle deleghe

18/03/2017

In relazione al provvedimento di revoca da parte del Sindaco delle deleghe da Vice Sindaco ed Assessore del Comune di Scanzano Jonico, preciso che:
la qualità della politica non si misura né dai like su facebook né dai minuti passati in una stanza, ma dal rapporto che si instaura con i cittadini. Ho svolto il mio mandato da assessore sulla base del forte consenso ricevuto e nell’interesse della mia comunità. In questi nove mesi ho provato a svolgere le mie funzioni perseguendo gli obbiettivi programmatici che mi hanno consentito di vincere le elezioni, ma evidentemente il dinamismo, la voglia di cambiare le cose, la voglia di approfondire tematiche come quella del bilancio, materia tanto delicata quanto importante e vitale per la corretta gestione amministrativa, ha generato nel sindaco un sentimento di diffidenza e sfiducia nei miei confronti. È bene precisare che il mio ritiro in seno alla riunione di giunta dell’8 marzo per l’approvazione del bilancio di previsione era dettato solo ed esclusivamente dall’aver richiesto un maggior approfondimento di alcuni capitoli del bilancio stesso di imminente approvazione. Se tale mio atteggiamento è considerato, dal Sindaco, atto non conforme ad una costruttiva azione amministrativa nell’interesse di tutti, allora è chiaro che non posso interpretare la figura dell’assessore al bilancio che avrebbe alzato la mano su provvedimenti scritti da altri. Per la sottoscritta il termine fiducia significa condivisione di idee, progetti e azioni da mettere in campo per l’interesse della collettività, per qualcun altro significa omogeneità di pensiero. Ho mantenuto in questi mesi un’autonomia di pensiero cosa che evidentemente anziché essere vista come un valore aggiunto è stato vissuta come azione di disturbo. In questi mesi mi sono adoperata relazionandomi anche con i colleghi della maggioranza per concretizzare iniziative inerenti le competenze del mio assessorato. Da oggi torno alla funzione che mi è stata attribuita dai 459 miei concittadini rappresentandoli tra i banchi del Consiglio Comunale con proposte positive tese allo sviluppo del territorio, ed eserciterò questa mia funzione nel rigoroso rispetto dell’attuazione del programma che ha consentito al Sindaco Ripoli di vincere le elezioni.

Consigliera Maria Giovanna Merlo



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
20/10/2017 - Forum giovani Basilicata sul tour 'ambiente, risorse e giovani'

Forum Giovani Basilicata, al via tour su risorse regionali
Un viaggio alla scoperta delle enormi risorse presenti sul territorio della Basilicata ed il loro utilizzo strategico per il futuro della regione.
E’ questo l’obiettivo del progetto “Ambiente, risorse e Giov...-->continua

19/10/2017 - Montalbano, emergenza cinghiali: il sindaco emette ordinanza

Dopo la nota inviata il 15 giugno scorso al Presidente dell'Amministrazione Provinciale di Matera e all'Assessore alle Politiche agricole e Forestali della Regione Basilicata, il sindaco di Montalbano Jonico, Piero Marrese torna ad accendere i riflettori sull'...-->continua

19/10/2017 - Modarelli FI,richiesta delucidazioni su assistenza alunni con disabilità

Con una nota protocollata in Regione Basilicata in data 19 Ottobre 2017, indirizzata al Presidente della IV Commissione Consiliare Permanente Dott. Luigi Bradascio, il Consigliere Provinciale di Forza Italia Dott. Gianluca Modarelli ha chiesto un incontro urge...-->continua

19/10/2017 - Tavolo Verde Basilicata sulla crisi del settore agricolo zootecnico

L’amministrazione provinciale insieme ai comuni ha dato inizio alle Conferenze di Servizio per ridefinire il dimensionamento della rete scolastica triennio 2018/2021; si tratta di rimodulare il rapporto tra le scuole di ogni ordine e grado e il territorio al f...-->continua

19/10/2017 - Leggieri e Perrino (M5S) sulla vicenda dei medici di continuità

Paradossale è la vicenda che stanno vivendo i medici del servizio di continuità assistenziale al centro di una storia tipica italiana.
Appare a dir poco surreale che oggi la Regione Basilicata richieda la restituzione di somme erogate a favore dei medici ...-->continua

19/10/2017 - Piviero FdI-AN sulla vicenda del murales celebrativo tra Pittella e Sawiris

L’assurda vicenda del murales celebrativo dell’accordo tra il Governatore Pittella e l’egiziano Sawiris per la sostituzione etnica dei Lucani mortifica i cittadini di Rivello. Il ‘mostro’ dovrebbe essere installato a due passi dal Monastero cinquecenteso del B...-->continua

19/10/2017 - Sanità: oggi incontro a Lauria promosso dal Partito Democratico

Questo pomeriggio alle ore 18.00 a Lauria si terrà l'incontro "Sostenibilità del sistema salute. Sanità tra ospedale e territorio: opportunità e aspettative alla luce del riordino del Servizio Sanitario Regionale della Basilicata" , presso la Saletta Convegni ...-->continua







WEB TV

Warning: mysql_data_seek(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in D:\inetpub\webs\lasiritideit\canestro.php on line 628
Se la tecnologia aumenta il baratro tra le generazioni
di Mariapaola Vergallito

Poco tempo fa mi ha fatto riflettere lo slogan usato a chiosa di una pubblicità della Samsung sulla realtà virtuale. Per intenderci: quello spot (molto bello, per la verità) in cui si vedono alcuni studenti correre su una pianura in mezzo ai dinosauri ma, in realtà, sono nella loro classe. Alla fine di quello spot lo slogan recitava più o meno così: quello che per la generazione precedente era impossibile, la generazione successiva lo ha già realizzato. Vero e inquietante.

Sono nata all’inizio degli anni Ottanta. Ho vissuto la mia infanzia e la mia adolescenza, periodi cruciali per la vita di ognuno, tra gli anni Ottanta e gli anni Novanta, anni in cui gli strumenti che avevamo per approcciarci al mondo e, soprattutto, per far entrare il mon...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo