HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Nasce Legacoop Produzione e servizi Basilicata. L. Durante coordinatrice Reg.le

17/02/2017

Si è costituito a Potenza, nella mattinata del 17 febbraio, Legacoop Produzione e servizi Basilicata, il coordinamento regionale della nuova area lavoro di Legacoop che rappresenta le cooperative e i consorzi che operano nei settori delle costruzioni, dell’industria, delle pulizie e dei servizi integrati, del facility management, dell’ecologia, della ristorazione, dei beni culturali, del turismo, dell’ingegneria e della progettazione, del consulting e dell’ict.
È stata eletta coordinatrice regionale Loredana Durante, che sarà coadiuvata da un coordinamento composto da Pierluigi Adduci (Ergon), Vincenzo Doti (Coop Area), Raffaele Rosa (ProgettAmbiente) e Mario Zagaria (Com).
La nascita del coordinamento regionale fa seguito alla costituzione, a Roma il 23 novembre dello scorso anno, dell’associazione nazionale presieduta da Carlo Zini e in cui Paolo Laguardia, attuale presidente di Legacoop Basilicata, riveste il ruolo di consigliere con delega al Mezzogiorno. Aderiscono alla struttura nazionale di Legacoop Produzione e servizi 2.842 tra cooperative e consorzi, per un volume di affari di 18 miliardi di euro e oltre 200mila lavoratori occupati, di cui il 70% soci. In Basilicata sono al momento 34 le cooperative aderenti.
“La semplificazione della rappresentanza ci è richiesta da un mercato sempre più complesso, per un quadro normativo in continua evoluzione, e sempre più esigente, che richiede competenze diversificate e spinge su progetti che integrino realizzazione e gestione”, ha sottolineato Laguardia. “Anche in Basilicata – ha aggiunto la neoeletta coordinatrice regionale Loredana Durante – ci siamo dunque configurati per misurarci con progetti intersettoriali in vista delle imminenti sfide: le opportunità aperte da Matera 2019, dal Patto per il Sud, da Industria 4.0 e da Casa Italia”.
L’assemblea costitutiva è stata l’occasione per un confronto aperto a cui sono intervenuti anche rappresentanti delle altre centrali cooperative, delle associazioni imprenditoriali, delle sigle sindacali e il direttore generale del dipartimento regionale Politiche di sviluppo e lavoro Giandomenico Marchese, che ha illustrato i bandi di prossima pubblicazione, su tutti Industria 4.0 e il bando Energia per il risparmio e l’efficienza energetica. Ha concluso i lavori il consigliere regionale Roberto Cifarelli che, dopo aver richiamato all’unità la politica e le parti sociali per il bene comune, ha individuato nella necessità di nuovi bandi pubblici soprattutto per le costruzioni, nella semplificazione e nella sburocratizzazione dei processi, in agevolazioni per imprese e startup le ulteriori iniziative da mettere in campo per rilanciare la crescita del settore e della Basilicata.



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
21/08/2017 - Incidente Melfi,Grippo (Ugl Penitenziaria):”pronta guarigione ai colleghi”

“Solidarietà e augurio di una pronta guarigione ai due agenti della Polizia Penitenziaria in servizio nel Carcere di Melfi (PZ) per il brutto incidente che li ha visti coinvolti nella cittadina federiciana. Il nostro auspicio è che si faccia piena luce sull’accaduto, poteva ...-->continua

21/08/2017 - Leggieri M5s sullo smembramento del Corpo Forestale

Era il 13 luglio quando dichiaravo che la riforma Madia che ha di fatto smembrato il corpo della guardia forestale, avrebbe prodotto effetti disastrosi sul territorio italiano, in special modo quello appeninico meridionale.
I segnali di una stagione disast...-->continua

19/08/2017 - Cordoglio di Speranza per la scomparsa di Sileo,storico dirigente PCI e CGIL

Ho appreso con dolore e commozione la notizia della scomparsa di Antonio Sileo, storico dirigente del PCI e della Cgil di Forenza; un appassionato protagonista ed un generoso militante della sinistra lucana, nonché un profondo conoscitore della sua terra ed un...-->continua

19/08/2017 - Montescaglioso: attuazione Decreto Minniti festività patronali

In attuazione al Decreto Minniti (Circolare del 7 giugno 2017 del Ministero dell’Interno - Dipartimento della Pubblica Sicurezza, NR. 555/OP/0001991/2017/1 firmata dal Capo della Polizia Franco Gabrielli), con cui il Ministro dell’Interno, dopo i tragici fat...-->continua

19/08/2017 - Fondi europei diretti: workshop base sulla progettazione in Basilicata

Da venerdì 29 Settembre 2017 a domenica 1 Ottobre 2017 Rosa D’Amato, Portavoce al Parlamento Europeo in collaborazione con il gruppo regionale M5S Basilicata, Organizza il Workshop Base sulla progettazione con i fondi europei diretti. L’Intervento di formazion...-->continua

19/08/2017 - Rosella (Idv): 'alzare qualità della concertazione sociale'

L’invito del consigliere regionale Pd Piero Lacorazza, a nome della componente del Pd Fronte Democratico, ad aprire quello che definisce un vero confronto con i sindacati, almeno per noi, sfonda una porta aperta e diventa un motivo in più per alzare la qualità...-->continua

18/08/2017 - Ugl e Cittadinanza Attiva sul carcere di Matera

“Conosciamo bene le problematiche e le difficoltà delle persone che quotidianamente lavorano nel carcere di Matera: è solo grazie alla dedizione che operatori socio-sanitari, educatori e agenti della polizia penitenziaria mettono nel loro lavoro che l’istituto...-->continua







WEB TV

Warning: mysql_data_seek(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in D:\inetpub\webs\lasiritideit\canestro.php on line 628
Frana di Senise, 31 anni fa. Non crollò solo una collina
di Mariapaola Vergallito

Un anno fa, in occasione del trentesimo anniversario della frana di collina Timpone, a monte dell’abitato di Senise, la parrocchia intese commemorare le 8 vittime, tra queste 4 bambini, con una semplice e significativa immagine: ai piedi dell’altare della chiesa di San Francesco, dove anche oggi si commemoreranno le vittime, un telo bianco posto a più livelli e 8 candele, accese nei punti in cui vivevano, sulla collina, le persone che non ci sono più. Quelle candele accese devono continuare ad emanare luce e calore in chi resta. Soprattutto in tanti giovani, molti dei quali nel 1986 non erano neppure nati, che devono così essere accompagnati nel ricordo di quanto accaduto. Per dovere. E per necessità. L’intima necessità che tali tragedie non si ripetan...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo