HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Nasce Legacoop Produzione e servizi Basilicata. L. Durante coordinatrice Reg.le

17/02/2017

Si è costituito a Potenza, nella mattinata del 17 febbraio, Legacoop Produzione e servizi Basilicata, il coordinamento regionale della nuova area lavoro di Legacoop che rappresenta le cooperative e i consorzi che operano nei settori delle costruzioni, dell’industria, delle pulizie e dei servizi integrati, del facility management, dell’ecologia, della ristorazione, dei beni culturali, del turismo, dell’ingegneria e della progettazione, del consulting e dell’ict.
È stata eletta coordinatrice regionale Loredana Durante, che sarà coadiuvata da un coordinamento composto da Pierluigi Adduci (Ergon), Vincenzo Doti (Coop Area), Raffaele Rosa (ProgettAmbiente) e Mario Zagaria (Com).
La nascita del coordinamento regionale fa seguito alla costituzione, a Roma il 23 novembre dello scorso anno, dell’associazione nazionale presieduta da Carlo Zini e in cui Paolo Laguardia, attuale presidente di Legacoop Basilicata, riveste il ruolo di consigliere con delega al Mezzogiorno. Aderiscono alla struttura nazionale di Legacoop Produzione e servizi 2.842 tra cooperative e consorzi, per un volume di affari di 18 miliardi di euro e oltre 200mila lavoratori occupati, di cui il 70% soci. In Basilicata sono al momento 34 le cooperative aderenti.
“La semplificazione della rappresentanza ci è richiesta da un mercato sempre più complesso, per un quadro normativo in continua evoluzione, e sempre più esigente, che richiede competenze diversificate e spinge su progetti che integrino realizzazione e gestione”, ha sottolineato Laguardia. “Anche in Basilicata – ha aggiunto la neoeletta coordinatrice regionale Loredana Durante – ci siamo dunque configurati per misurarci con progetti intersettoriali in vista delle imminenti sfide: le opportunità aperte da Matera 2019, dal Patto per il Sud, da Industria 4.0 e da Casa Italia”.
L’assemblea costitutiva è stata l’occasione per un confronto aperto a cui sono intervenuti anche rappresentanti delle altre centrali cooperative, delle associazioni imprenditoriali, delle sigle sindacali e il direttore generale del dipartimento regionale Politiche di sviluppo e lavoro Giandomenico Marchese, che ha illustrato i bandi di prossima pubblicazione, su tutti Industria 4.0 e il bando Energia per il risparmio e l’efficienza energetica. Ha concluso i lavori il consigliere regionale Roberto Cifarelli che, dopo aver richiamato all’unità la politica e le parti sociali per il bene comune, ha individuato nella necessità di nuovi bandi pubblici soprattutto per le costruzioni, nella semplificazione e nella sburocratizzazione dei processi, in agevolazioni per imprese e startup le ulteriori iniziative da mettere in campo per rilanciare la crescita del settore e della Basilicata.



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
24/03/2017 - Parco Appennino: ricerche idrocarburi e attività sportive nell'ultimo direttivo

L’ultima seduta del Consiglio Direttivo del Parco dell’Appennino Lucano, ha deliberato fra gli altri punti, sulla procedura di VIA relativa all’istanza di ricerca di idrocarburi di Shell Italia nei siti “La Cerasa”, “Pignola” e “Monte Cavallo”, per la quale è stato preso att...-->continua

23/03/2017 - Creopportunità, il presidente Pittella a Lagonegro

Il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, ha partecipato, a Lagonegro, ad un incontro organizzato dall'amministrazione comunale, da Confartigianato Imprese e Fidi imprese. Tema dell'incontro: ripartire dalle opportunità territoriali e dal pacc...-->continua

23/03/2017 - Perrino M5s su diffida all'ENI della Regione Basilicata

Nel pomeriggio di ieri, nel corso del “question time” alla Camera dei Deputati, sono arrivate le scontate ‘rassicurazioni’ del Ministro dell’Ambiente sull’evento verificatosi nelle acque del bacino del Pertusillo: per l’occasione Galletti si è improvvisato por...-->continua

23/03/2017 - Servizio di trasporto pubblico: pregiudizi per i titolari di abbonamenti -

I disservizi non finiscono mai per gli utenti del servizio di trasporto pubblico urbano nella città di Potenza.
Nuove segnalazioni pervengono all'attenzione dell'avv. Luisa Rubino, responsabile di Rete Sociale Attiva Basilicata, e si aggiungono a quelle ch...-->continua

23/03/2017 - Galella FdI-AN:l’impianto di compostaggio deve essere fatto a Potenza

Inefficienza e incompetenza dell’amministrazione regionale e delle amministrazioni comunali hanno creato tra i tanti tumori di cui il capoluogo è vittima, anche quello dello smaltimento dei rifiuti.

Nonostante i potentini paghino una Tari tra le più s...-->continua

23/03/2017 - Potenza: convegno del M5s su "difendiamo l'acqua del Pertusillo"

"Difendiamo l'acqua del Pertusillo. Subito la chiusura del Cova-Eni di Viggiano e la bonifica delle aree inquinate dal petrolio".
Sarà questo il tema del convegno che si svolgerà domani venerdì 24 marzo a Potenza alle ore 17:30, nella Sala A del Consiglio ...-->continua

23/03/2017 - No alla delegittimazione dei lavoratori regionali

Ancora una volta i mezzi di comunicazione puntano il dito contro i lavoratori regionali.
Ormai da diversi anni a questa parte si assiste ad una campagna denigratoria che getta fango in faccia a persone che tutti i giorni, malgrado le criticità di un’ammin...-->continua







WEB TV

Warning: mysql_data_seek(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in D:\inetpub\webs\lasiritideit\canestro.php on line 628
Bullismo, al di là del fatto di cornaca
di Nino Cutro*

Picchiavano e violentavano coetanei e postavano le immagini sui social, quasi come un trofeo
Bulli quindicenni: sono loro i protagonisti di questo fatto di cronaca avvenuto a Vigevano (ma non è la location che interessa) che ripropone un problema purtroppo sempre più diffuso che, sebbene monitorato a più livelli, non trova ancora strategie idonee a circoscriverlo.

Perché questo accade?
Accade perché molte volte l’allarme scatta a cose fatte; perché non siamo riusciti a leggere per tempo i segnali premonitori di un disagio nell’adolescente che potrebbe sfociare, come spesso accade, nella violenza contro coetanei. Ovviamente coetanei più deboli, vittime scelte per “accreditarsi” con se stesso e con gli altri.
Viene spontaneo chiederc...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo