HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Distretto ‘G’, Giordano (Ugl): “Progetto da 65 milioni di Euro fermo da 40 anni”

16/02/2017

“Il lavoro che manca, il lavoro che esiste, ma per cavilli e ciccioli burocratici non si può attingere, in una regione che si pensa solo ed esclusivamente a proclami propagandistici e clientelismo spicciolo. Quando si parlano di opere di ‘Grandi’ dimensioni, la macchina burocratica và in crisi a discapito di un territorio che stà morendo”.
Lo sostiene il segretario regionale Basilicata dell’Ugl Industria, Pino Giordano per il quale, “l’Ugl, mettendo in campo iniziative sul come reperire possibili posti di lavoro nel territorio pur di trattenere i giovani nel territorio, si rende conto dell’esistenza di una spigolosa al quanto incredibile vicenda che si protrae da oltre 40 anni: ‘Distretto G’, un progetto da 65 milioni di Euro, inserito nel più ampio schema irriguo Basento-Bradano, tassello fondamentale che riguarda l’infrastrutturazione irrigua di un ampio comparto agricolo (14.000 ettari) posto a ridosso del Bradano che interessa direttamente i comuni di Irsina, Banzi, Genzano e Oppido e che indirettamente potrebbe riflettersi in opportunità lavorativa per centinaia di persone. Occupazione toccasana per donne e aziende lucane, che contribuirebbe sicuramente al contempo a dare nuova forza al progetto di rilancio dei nostri consorzi e far fiatare il settore edile in crisi come non mai. Il completamento funzionale di tale schema irriguo rischia di non vedere mai la luce dopo circa 40 anni di attesa e di una marea di soldi pubblici spesi – rimarchia chiaro Giordano -. Per l’Ugl, è d’obbligo che qualcuno ai lucani faccia definitivamente capire del perché il Consorzio è stato ostacolante nonostante trattasi di un progetto così importante, andato in gara nel 2012, interessato dalla revoca del finanziamento, beneficiato del rifinanziamento nel 2014, che ha esperito le procedure di gara individuandone il vincitore, che ha concluso tutte le successive fasi di verifica e di controllo, che ha visto concludersi l’iter degli immancabili ricorsi, prima al Tar e poi al Consiglio di Stato, che ha riconosciuto la correttezza degli atti confermandone l’aggiudicatario il quale dopo esplicita richiesta del Consorzio di Bonifica, da giugno ha prodotto le garanzie definitive per la definitiva stipula dello stesso contratto. Dopo di tutto ciò, sembrerebbe che il Consorzio continua a richiedere pareri questa volta all’Anac! La governance lucana bene sa e conosce la delicata questione: la Regione Basilicata e il Consorzio di Bonifica Vulture Alto Bradano sono ad un passo dal perdere 65 milioni di euro destinati ai lavori di completamento delle opere di adduzione e distribuzione irrigua a valle di Genzano, ma a tutto si aggiungerebbe la beffa ossia che, la Regione potrebbe pagare danni per 7 milioni di Euro. L’auspicio dell’Ugl – conclude il segretario Giordano – è che le Istituzioni intervengano, sono in rischio posti di lavoro, possibili lavori che non guardano solo gli agricoltori ma tutta la filiera delle aziende locali del settore edile che operano nell’indotto che scontano una lunga crisi dal 2008 e stremate da promesse mai realizzate. Come Ugl, chiederemo inoltre l’immediato intervento della Corte dei Conti su delle spese che all’o.s. non appaiono chiare, non logiche. Il nostro appello è che la Politica intervenga subito ed in maniera decisa affinché questa vicenda abbia un fine per le immaginabili disastrose conseguenze che avrebbe sul Consorzio e sulla Regione dove a pagarne comunque le dovute spese risarcitorie pubbliche, sono come sempre solo ed esclusivamente i cittadini”.



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
16/10/2017 - Giordano (Ugl) e Di Giuseppe (Ugl Comun.) incontrano i lavoratori di PI

“La nuova riorganizzazione attuata da Poste Italiane sta creando gravi disagi, ritardi, mancate consegne della corrispondenza e caos ai cittadini. Siamo spiacenti di dover comunicare e informare ancora una volta la cittadinanza di Matera e tutto il territorio della provincia...-->continua

16/10/2017 - Noi con Salvini Basilicata contro la richiesta di rimborso a guardie mediche

Noi Con Salvini Basilicata denuncia la richiesta da parte della Regione Basilicata della restituzione delle indennità dei medici di guardia. La domanda nasce spontanea: la corresponsione delle indennità di rischio alle guardie mediche l’ha decisa la Regione B...-->continua

16/10/2017 - Giornate Innovazione: presentati i progetti per industria e ricerca

Si è tenuto questa mattina a Potenza, nella Sala Inguscio della Regione Basilicata, il quarto appuntamento delle "Giornate dell'Innovazione", serie di eventi organizzati per far conoscere quanto messo in campo per favorire l'innovazione tecnologica e la ricerc...-->continua

16/10/2017 - Molinari (Articolo uno-Mdp) su guardie mediche e richiesta Regione

Il responsabile organizzativo provinciale di Potenza di Articolo Uno-Mdp, Antonello Molinari, ha rilasciato la seguente dichiarazione:
“La decisione della Giunta Regionale di Basilicata di chiedere alle guardie mediche lucane la restituzione di presunte in...-->continua

16/10/2017 - Idv: Patrizia Gerardi nuova segretaria cittadina di Potenza

Patrizia Gerardi è la nuova segretaria cittadina di Potenza dell’Italia dei Valori.
L’elezione è avvenuta durante l’assemblea cittadina di IdV alla presenza del segretario regionale Angelo Rosella che ha illustrato ad iscritti e simpatizzanti le nuove line...-->continua

16/10/2017 - Uil Fpl su Coordinamenti San Carlo

La Rsu della UIL FPL del San Carlo, in merito alla vicenda dei coordinamenti, precisa che è stata sempre presente sui tavoli regionali ed aziendali di negoziazione. Nel merito, pertanto, ribadisce quanto segue. L’Azienda Ospedaliera San Carlo, per via di una r...-->continua

16/10/2017 -  Centro Democratico chiede tavolo del Csx

Le vicende politiche regionali e quelle nazionali, si incrociano ogni giorno sempre di più.
Le prospettive e le scadenze elettorali, impongono di andare oltre le vicende interne ai partiti e come insegna la nascente esperienza di Campo Progressista bisogna...-->continua







WEB TV

Warning: mysql_data_seek(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in D:\inetpub\webs\lasiritideit\canestro.php on line 628
Se la tecnologia aumenta il baratro tra le generazioni
di Mariapaola Vergallito

Poco tempo fa mi ha fatto riflettere lo slogan usato a chiosa di una pubblicità della Samsung sulla realtà virtuale. Per intenderci: quello spot (molto bello, per la verità) in cui si vedono alcuni studenti correre su una pianura in mezzo ai dinosauri ma, in realtà, sono nella loro classe. Alla fine di quello spot lo slogan recitava più o meno così: quello che per la generazione precedente era impossibile, la generazione successiva lo ha già realizzato. Vero e inquietante.

Sono nata all’inizio degli anni Ottanta. Ho vissuto la mia infanzia e la mia adolescenza, periodi cruciali per la vita di ognuno, tra gli anni Ottanta e gli anni Novanta, anni in cui gli strumenti che avevamo per approcciarci al mondo e, soprattutto, per far entrare il mon...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo