HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

#BasilicataInComune, l’intervento di Pittella a Tursi

16/02/2017

Il presidente, “La Basilicata si è rimessa in moto grazie ad una classe dirigente che ha cuore e passione: ma bisogna andare avanti, insieme, per raggiungere altri traguardi”

“Abbiamo provato a recuperare economie, a rimettere in moto la macchina dello sviluppo, della produttività, dell’occupazione nella nostra regione: crediamo, in questi primi tre anni di attività amministrativa, di esserci riusciti”. Ad affermarlo, questa sera a Tursi, il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, nell’ambito della seconda tappa di #BasilicataInComune.
In un centro polifunzionale gremito, alla presenza di amministratori locali, rappresentanti istituzionali e di tanti cittadini ed esponenti del mondo dell’associazionismo, il governatore ha ripercorso le tante iniziative messe in campo a favore del territorio regionale e delle diverse comunità.
“La Regione ha fatto il suo dovere e noi veniamo qui, nei comuni, a raccontarlo”, ha esordito Pittella, per poi aggiungere: “I cambiamenti li vogliamo veramente o si preferisce tirare a campare? Credo - ha aggiunto - che la strada che abbiamo intrapreso sia la prima. Siamo stati capaci di fare tanto, basti pensare ad una riforma sanitaria che non chiude alcun ospedale, come è accaduto per esempio in Puglia, ma che mette in rete territorio, distrettualità e acuzie”. Il governatore ha poi ricordato i dati di crescita del Pil pro capite in Basilicata, parlando dell’incremento dell’occupazione ( dal 46, 1 al 49, 1 per cento nell’ultimo triennio ), ma anche di turismo e agricoltura. “Abbiamo creato - ha evidenziato - le condizioni per rendere la nostra regione un’eccellenza nel turismo, capace di fare della cultura una fonte di guadagno e di crescita. La Basilicata era considerata una Cenerentola, mentre ora tutto il Mezzogiorno tenta di agganciarsi a noi”.
Pittella ha in seguito posto l’accento su una serie di riforme messe in campo in vari settori e su iniziative importanti come l’attivazione in Basilicata del servizio Frecciarossa o l’investimento sulla digitalizzazione. “La Basilicata - ha detto ancora - è molto avanti, è stata capace di pensare e trovare risorse per un Piano della disabilità. Per non parlare dei fondi della Card benzina. Tra poche settimane - ha annunciato - si potrà partire con il reddito minimo: un’iniziale risposta ad un mondo che ha una grande difficoltà e che non vogliamo lasciare a piedi, che ha bisogno di essere preso per mano e di essere accompagnato. Questa regione - ha ammesso il governatore - non ha risolto tutti i problemi, ma ha ripreso a camminare, anche perché ha una classe dirigente che ha cuore, passione e una forte volontà di cambiare, di mettercela tutta per agganciare l’Europa. Oggi a Tursi, ieri a Bella, e poi attraverso altre tappe gireremo questa nostra terra per parlare ai cittadini. Dobbiamo metterci insieme e lavorare uniti, avendo un unico obiettivo: fare grande questa nostra regione. Non voglio conquistare voti o consensi, mi preme solo continuare ad alimentare il mio amore che è grande per questo popolo. Rimango uomo innamorato della mia terra. E vorrei che i cittadini tutti –- ha concluso - coltivassero le proprie idee, con un senso di forte attaccamento a valori condivisi. Non possiamo stracciare come carta questa regione solo per misere beghe politiche. Ma, al contrario, dobbiamo fare squadra e lavorare per un progetto comune”.




archivio

ALTRI

La Voce della Politica
24/03/2017 - Parco Appennino: ricerche idrocarburi e attività sportive nell'ultimo direttivo

L’ultima seduta del Consiglio Direttivo del Parco dell’Appennino Lucano, ha deliberato fra gli altri punti, sulla procedura di VIA relativa all’istanza di ricerca di idrocarburi di Shell Italia nei siti “La Cerasa”, “Pignola” e “Monte Cavallo”, per la quale è stato preso att...-->continua

23/03/2017 - Creopportunità, il presidente Pittella a Lagonegro

Il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, ha partecipato, a Lagonegro, ad un incontro organizzato dall'amministrazione comunale, da Confartigianato Imprese e Fidi imprese. Tema dell'incontro: ripartire dalle opportunità territoriali e dal pacc...-->continua

23/03/2017 - Perrino M5s su diffida all'ENI della Regione Basilicata

Nel pomeriggio di ieri, nel corso del “question time” alla Camera dei Deputati, sono arrivate le scontate ‘rassicurazioni’ del Ministro dell’Ambiente sull’evento verificatosi nelle acque del bacino del Pertusillo: per l’occasione Galletti si è improvvisato por...-->continua

23/03/2017 - Servizio di trasporto pubblico: pregiudizi per i titolari di abbonamenti -

I disservizi non finiscono mai per gli utenti del servizio di trasporto pubblico urbano nella città di Potenza.
Nuove segnalazioni pervengono all'attenzione dell'avv. Luisa Rubino, responsabile di Rete Sociale Attiva Basilicata, e si aggiungono a quelle ch...-->continua

23/03/2017 - Galella FdI-AN:l’impianto di compostaggio deve essere fatto a Potenza

Inefficienza e incompetenza dell’amministrazione regionale e delle amministrazioni comunali hanno creato tra i tanti tumori di cui il capoluogo è vittima, anche quello dello smaltimento dei rifiuti.

Nonostante i potentini paghino una Tari tra le più s...-->continua

23/03/2017 - Potenza: convegno del M5s su "difendiamo l'acqua del Pertusillo"

"Difendiamo l'acqua del Pertusillo. Subito la chiusura del Cova-Eni di Viggiano e la bonifica delle aree inquinate dal petrolio".
Sarà questo il tema del convegno che si svolgerà domani venerdì 24 marzo a Potenza alle ore 17:30, nella Sala A del Consiglio ...-->continua

23/03/2017 - No alla delegittimazione dei lavoratori regionali

Ancora una volta i mezzi di comunicazione puntano il dito contro i lavoratori regionali.
Ormai da diversi anni a questa parte si assiste ad una campagna denigratoria che getta fango in faccia a persone che tutti i giorni, malgrado le criticità di un’ammin...-->continua







WEB TV

Warning: mysql_data_seek(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in D:\inetpub\webs\lasiritideit\canestro.php on line 628
Bullismo, al di là del fatto di cornaca
di Nino Cutro*

Picchiavano e violentavano coetanei e postavano le immagini sui social, quasi come un trofeo
Bulli quindicenni: sono loro i protagonisti di questo fatto di cronaca avvenuto a Vigevano (ma non è la location che interessa) che ripropone un problema purtroppo sempre più diffuso che, sebbene monitorato a più livelli, non trova ancora strategie idonee a circoscriverlo.

Perché questo accade?
Accade perché molte volte l’allarme scatta a cose fatte; perché non siamo riusciti a leggere per tempo i segnali premonitori di un disagio nell’adolescente che potrebbe sfociare, come spesso accade, nella violenza contro coetanei. Ovviamente coetanei più deboli, vittime scelte per “accreditarsi” con se stesso e con gli altri.
Viene spontaneo chiederc...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo