HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Disagio neve, Ugl Basilicata: serve prevenzione

9/01/2017

“In Basilicata se nevica siamo al disastro. Dobbiamo evitare che centimetri di neve sulle strade lucane causino il blocco della circolazione dei mezzi con gravi ripercussioni per le attività economiche e per la sicurezza dei cittadini. Vanno attivate tutte le azioni utili a prevenire ed evitare il blocco del traffico merci. Risolvibile solo con una corretta e pronta manutenzione delle strade, con interventi preventivi di trattamenti con sale e con servizi rapidi di sgombero della neve per assicurare la loro percorribilità e per garantire la sicurezza stradale”.
E’ quanto denunciano il segretario generale dell’Ugl Basilicata Giovanni Tancredi e Pino Giordano, segretario provinciale dell’Ugl Matera.
Per i sindacalisti, “quanto accade è veramente paradossale. Territorio completamente abbandonato a se stesso con ghiaccio sulle strade, cittadini e lavoratori ‘sequestrati’ nelle loro case impossibilitati ad uscire: per non parlarne sulla situazione vergognosa della situazione strade provinciali abbandonate senza mezzi spargisale e mezzi per lo sgombero della neve. Ma a sorprendere più di tutti è stata la gestione delle strade statali che sono state lasciate in uno stato pietoso. A pagare le spese maggiormente, sono i dipendenti della Fca Melfi costretti a perdere giornate di lavoro per impercorribilità dei mezzi pubblici. Siamo nel 2017, ogni anno la stessa storia – tuonano forte i segretari Tancredi e Giordano. La causa? Neve. E allora i pullman di altre regioni, o altre città, dove ha nevicato molto più abbondantemente, cosa dovrebbero fare? Fatto sta che i lavoratori sono fermi, increduli dal non poter raggiungere il loro posto di lavoro, ancora li a Nova Siri (MT), Policoro, Montalbano, insomma una regione in ginocchio. Questa situazione spinge l’Ugl Basilicata a scrivere alla Regione affinché siano trasferite con urgenza specifiche risorse alle province di Potenza e di Matera per contribuire alle spese necessarie ad assicurare la percorribilità delle strade, per prevenire disagi e pericoli all’intera collettività regionale e per evitare gravi danni agli operai, alle aziende, e a tutti quegli operatori economici che si troverebbero a dover pagare, a causa di mancate consegne nei tempi stabiliti, penali molto elevate, come peraltro avvenuto negli anni scorsi. Per l’Ugl, andava assicurata con tutti i mezzi e in tutti i modi la percorribilità delle strade ma, parole parole parole, solo parole, ogni anno si ripete la stessa inaccettabile situazione e nulla si fa per cercare di migliorare. Manca la volontà politica per risolvere i problemi e ridurre al minimo i disagi per i cittadini. Noi dell’Ugl siamo a ripetere, – concludono Giordano e Tancredi – che in definitiva è semplicemente vergognoso quanto accade in Basilicata ed non è certamente la prima volta, dove ad ogni minima esigenza atmosferica il tutto si paralizza come se vivessimo nelle favole incantate: è bastata una nevicata e ogni cosa si è bloccata”.



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
21/02/2017 - "Agri-cultura è futuro", intervento di Pittella a Matera

"Ci sono fattori diversi da gelo e neve che possono incidere sul raccolto. L'autostima é uno di questi".
Lo ha detto oggi pomeriggio a Matera, il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, intervenendo nel corso di "Agri-cultura è futuro", un incontro tenuto...-->continua

21/02/2017 - Ferrandina: Zizzamia su conclusione lavori metano in area industriale

Da giorni le imprese insediate nell’ area industriale di Ferrandina possono approvvigionarsi di gas metano direttamente dalla rete grazie al completamento della metanizzazione dell’area realizzata nel 2016 dal Consorzio industriale di Matera con un finanziamen...-->continua

20/02/2017 - Leggieri M5s su corruzione e malaffare in Basilicata

Si è aperta in Basilicata una vera e propria questione morale che coinvolge politica, amministrazione pubblica e imprenditoria.
Le notizie delle ultime settimane creano grandi perplessità e non possono essere certamente sottovalutate.
Prima la notizi...-->continua

20/02/2017 - Reddito minimo d'inserimento, incontro in regione

In vista dell’avvio del Programma Reddito Minimo di Inserimento si è fatto il punto in Regione, con le agenzie di formazione, i sindacati e i lavoratori coinvolti

Proroga di due mesi dei tirocini extracurriculari per l’inserimento e il reinserimento a...-->continua

20/02/2017 - Lagopesole,Ass..ne politica culturale su trasloco centro smistamento poste

L’intervento del Segretario Generale della CIGL, Angelo Summa, a questa associazione appare eticamente e moralmente scorretto.
I fatti. Dai quotidiani abbiamo appreso che ad Avigliano (città di residenza del segretario Generale), Poste Italiane ha deciso ...-->continua

20/02/2017 - Oggi incontro tra Regione e Cgil Cisl Uil su reddito minimo

Si è tenuto in mattinata l'incontro tra Regione Basilicata e Cgil Cisl Uil sul tema del Reddito minimo di inserimento.

Dopo il primo risultato ottenuto, i Segretari Generali di Cgil Cisl Uil hanno sospeso il presidio e nella giornata di oggi si sono r...-->continua

19/02/2017 - G.Rosa: Lo spettacolo Fa'fafine viola la decisione del Consiglio regionale

Da padre di un bimbo di 9 anni, io rivendico il diritto di priorità nella scelta del genere di istruzione da impartire ai miei figli, così come l'articolo 26 terzo comma, della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo, dove per istruzione si intende non ...-->continua







WEB TV

Warning: mysql_data_seek(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in D:\inetpub\webs\lasiritideit\canestro.php on line 628
Tra i mali dell’umanità le tossicopatie
di Sac. Don Camillo Perrone – Parroco emerito di San

Basilicata immune dalle contaminazioni della droga? Niente affatto!
Spacci di droga si sono registrati recentemente da Melfi a Senise, da Avigliano a Maratea. Imperversano gli stupefacenti. Retate e manette a raffica. Occorre ben riflettere e agire con vigore.
L’umanità oggi soffre di molti mali fisici, psichici e sociali. Col crescere del progresso scientifico e tecnico aumentano i beni della terra, si dilata il benessere della gente, ma divampa sempre più la brama del piacere, sollecitata dalla pubblicità irresistibile del consumismo, e il disordine dei costumi non ha più freno. I valori vengono disattesi o falsati se non addirittura rigettati, particolarmente il valore della vita e dell’amore. La civiltà dei consumi non risparmia neppure l’a...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo