HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

M5s di Venosa,approvata mozione sul baratto amministrativo

16/10/2015

Doveva essere il consiglio comunale in cui il Sindaco finalmente restituiva una Giunta alla città di Venosa, è stato invece ancora una volta il consiglio comunale del Movimento5 Stelle che continua a portare a casa risultati importanti per i cittadini. Grazie infatti all'approvazione di una mozione presentata dai 5 portavoce pentastellati, la giunta si impegna ad applicare lo strumento del "baratto amministrativo" anche nel Comune di Venosa. I cittadini in serie difficoltà economiche potranno finalmente decidere di pagare le imposte non in denaro, ma "lavorando per il Comune", ovvero prestando servizio di pubblica utilità.
Un servizio duplice, per i cittadini che hanno difficoltà economiche e per il Comune che potrà utilizzare i cittadini per la realizzazione di progetti di varia natura, sempre e comunque diretti a migliorare la nostra città.
Certo, rispetto alle politiche fino ad oggi portate avanti dalla maggioranza, attenta solamente ad aumentare la pressione fiscale sui cittadini, la mozione proposta dal Movimento 5 Stelle rappresenta una novità che permette di far cambiare direzione e di prestare maggiore attenzione alle tante famiglie vessate dalla crisi economica.
Un segno di attenzione alle esigenze della comunità venosina che il Movimento 5 Stelle ritiene doveroso, ma che rappresenta solamente il primo passo.
Adesso, ci tocca attendere il prossimo consiglio per sapere se questa maggioranza ha compreso la necessità di dover proseguire lungo questa strada, magari dando il buon esempio e iniziando a fare sacrifici in prima persona. Nel prossimo consiglio comunale, infatti, si voteranno le mozioni ri-proposte dal Movimento 5 Stelle di Venosa con cui si torna a chiedere la diminuzione delle indennità si Sindaco e assessori comunali per metterle a disposizione della collettività.
Il m5s è nato proprio per questo scopo: tutto è pensato e proposto per il giovamento del cittadino, perché per troppo tempo il politico ha tratto vantaggio dal suo "mal gestire" la cosa pubblica!"

Movimento 5 Stelle Venosa



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
17/08/2018 - Ospedale Villa D’agri diventerà succursale di Lagonegro

Con la bozza di atto aziendale da parte del commissario dell’Azienda Ospedaliera San Carlo si conferma la volontà di penalizzare e, a medio termine, di chiudere l’ospedale di Villa d’Agri.
Ad affermarlo è una nota del CSAIL a firma del portavoce Filippo Massaro sottoline...-->continua

17/08/2018 - Simonetti (coord. Politiche migranti) su incidente Tramutola

Il responsabile del Coordinamento Politiche Migranti Regione Basilicata, Pietro Simonetti, si è così espresso, in un comunicato, in merito al recente incidente stradale avvenuto nei pressi di Tramutola:

"Ieri, Ferragosto, attorno alle ore 12, un pulm...-->continua

16/08/2018 - Antonio Tajani cittadino onorario di Francavilla in Sinni

Il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, è ufficialmente cittadino di Francavilla in Sinni. La cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria si è svolta in piazza Viceconte alla presenza di numerosi cittadini, oltre che di rappresentanti i...-->continua

16/08/2018 - La torre (FILCA CISL): 'strade lucane inadeguate ma lavori procedono a rilento'

Avviare un approfondito monitoraggio delle infrastrutture stradali lucane e accelerare i progetti di manutenzione e ammodernamento già approvati o in corso di realizzazione. A pochi giorni dalla tragedia di Genova il segretario generale della Filca Cisl Basili...-->continua

16/08/2018 - Melfi, nessun pericolo per acque potabili area industriale

"Nel mese di luglio si è diffusa la convinzione che ci sarebbe stata la contaminazione o quanto meno il pericolo di contaminazione dell’acqua potabile, in collegamento con l’inceneritore ex Fenice, localizzato nell’area di San Nicola di Melfi.

La pres...-->continua

16/08/2018 - Crollo ponte Genova: Vaccaro (UIL) e Lombardi (feneal), basta polemiche

Basta pensare ad interventi a tragedia avvenuta. Anche in Basilicata c’è ancora molto da fare e subito per mettere in sicurezza strade, territorio, scuole, edifici pubblici e case. A sostenerlo sono i segretari regionali della Basilicata della Uil Carmine Vacc...-->continua

14/08/2018 - Crollo ponte Genova, geologi: necessaria una politica di prevenzione

“Il crollo del ponte autostradale Morandi avvenuto oggi a Genova, che si sarebbe verificato per cause di natura strutturale, conferma ancora una volta la necessità di dare avvio a una svolta culturale che veda finalmente l'adozione di un vero piano nazionale d...-->continua






WEB TV
Dice che era un bel torrente ma non andava più al mare
di Mariapaola Vergallito

“Dice che era un bel progetto e serviva a creare/ la deviazione di un torrente per distrarlo dal mare; ma dall’idea alla realizzazione passarono 40 anni, giusto il tempo di essere deviata e l’acqua cominciò a far danni”.

Scusate, non ho resistito. E’ 4 marzo, del resto, e chiedo scusa a Lucio Dalla per questa scapestrata citazione. C’è qualcun altro, però, che dovrebbe chiedere scusa, oggi. Proprio oggi che il torrente Sarmento, deviato in parte dal suo corso naturale, immette un bottino idrico di 80 milioni di metri cubi in più all’anno nel grande invaso di Montecotugno. Serve a completare lo schema idrico del Sinni, per un progetto cominciato negli anni Settanta, quando la Democrazia Cristiana e il Partito Comunista erano i due grandi partit...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo