HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Idv: segretario nazionale Ignazio Messina a gazebo Potenza

1/04/2014

“Italia dei Valori è presente sul territorio tra i cittadini con iniziative semplici ed efficaci”: lo ha detto il segretario nazionale di IdV Ignazio Messina partecipando al gazebo allestito a Potenza nel quartiere Macchia Romana per la raccolta di firme a sostegno delle proposte di legge di iniziativa popolare “Creiamo lavoro, aboliamo le leggi Fornero” e “80 miliardi beni confiscati alla mafia, utilizziamoli per il bene comune”.
“Credo – ha detto Messina – che il nostro Parlamento debba essere più incisivo in materia di antimafia. Bisogna spezzare definitivamente quel legame che purtroppo ancora esiste tra la corruzione e la politica, agevolando gli imprenditori onesti e facendo in modo che i corrotti e coloro che hanno collusioni non abbiano più accesso alla pubblica amministrazione. Io credo, quindi, che si debba e si possa fare di più, combattendo la mafia a 360 gradi. Ogni misura che volta ad impedire l’accesso nelle istituzioni a mafiosi e ai corrotti deve essere messa in campo. Ad essere in gioco è la credibilità delle istituzioni e la dignità del nostro Paese”.
La segretaria regionale di IdV Maria Luisa Cantisani ha riferito che in totale, secondo i dati più aggiornati, sono 14 le proprietà confiscate alla mafia nella nostra regione, di cui 11 in provincia di Matera e 3 in quella di Potenza. Questa la situazione ricostruita dai dati dell’Agenzia nazionale: Matera – due immobili sono in gestione, cinque consegnati, uno destinato non consegnato, due aziende in gestione, una uscita dalla gestione; Potenza, due immobili destinati consegnati e uno destinato non consegnato. L’ultimo sequestro in Basilicata di beni alla mafia risale al 25 gennaio scorso, riguarda una sala ricevimenti di Venosa che apparteneva alla cosca dei Mangione-Matera-Gigante, già sottoposta ad arresti a raffica alla fine delle indagini della Direzione Distrettuale Antimafia di Bari e in attività anche in Basilicata.
Con la seconda proposta di legge d’iniziativa popolare IdV intende creare lavoro e, di conseguenza, abolire le leggi Fornero. Queste norme vergognose – è stato sostenuto - in un solo colpo, hanno distrutto lavoratori e datori di lavoro ed hanno portato gli esodati a diventare disoccupati.
La presenza di Messina a Potenza è stata l’occasione per parlare anche di amministrative e di europee. Per il segretario nazionale di Idv “sorprende che il partito di Renzi che ha fatto delle primarie uno strumento di partecipazione democratica sostenga che lo stesso strumento non debba essere attuato per la scelta del sindaco di Potenza. Noi riteniamo invece che le primarie non indeboliscano ma al contrario rafforzino il progetto del centrosinistra e ci adopereremo per convincere il gruppo dirigente del Pd”. Per le europee Messina, che sarà il capolista della Circoscrizione meridionale, era accompagnato anche da alcuni candidati (Luciano Pisanello, responsabile nazionale organizzativo, Aniello Di Nardo già parlamentare di IdV, Aldo Di Giacomo segretario del Sindacato Polizia Penitenziaria-Spp) oltre che Maria Luisa Cantisani, ha sintetizzato i tre punti principali del programma: contratto collettivo europeo di lavoro; fiscalità europea; tasso europeo di usura. Il segretario nazionale di IdV ha precisato che “bisogna superare le forti disuguaglianze tra lavoratori italiani con salari in media attestati ai 15mila euro l’anno e tedeschi (23mila euro) o inglesi (21mila) come tra gli imprenditori che in Italia hanno un carico fiscale del 46% contro la media europea del 21% e per il credito. La Bce concede il credito al tasso dello 0,25% mentre le banche italiane quando lo concedono tra il 14 e il 15%. Dunque diventa tasso usuraio europeo il credito già al 4,25%”. Per Messina infine “il Mezzogiorno e le comunità regionali devono pesare di più in Europa sconfiggendo la politica delle banche e dei banchieri per affermare l’Europa dei cittadini”.




archivio

ALTRI

La Voce della Politica
27/05/2018 - Rotonda: incontro con la senatrice M5S Agnese Gallicchio

La neo eletta al Senato nelle fila del Movimento 5 Stelle Agnese Gallicchio ha parlato questa sera in Piazza Vittorio Emanuele III. Il dibattito, per la verità di fronte a pochi interessati, ha visto anche gli interventi degli attivisti locali Pino Colaiacovo, che ha introdo...-->continua

27/05/2018 - G.Rosa su Emendamenti alla Stabilità 2018 e al bilancio pluriennale 2018-2020

Un contributo straordinario di 700.000 euro al Comune di Potenza per l'ampliamento dello Stadio Viviani e il finanziamento del fondo per le leggi di iniziativa consiliare; questi sono i due emendamenti che abbiamo presentato e che saranno discussi durante l'ap...-->continua

27/05/2018 - Protesta mancato ritiro spazzatura nelle frazioni di Avigliano

Emergenza spazzatura nelle frazioni del comune di Avigliano. Gli operatori sono impossibilitati a raccogliere e smaltire la spazzatura prevista porta a porta, perché sono stati privati dei camion che servivano per la raccolta e il trasporto della spazzatura. N...-->continua

27/05/2018 - Rotonda: il Pd manifesta per il mancato accordo per la Galdo – Pollino

La sezione Pd di Rotonda ha deciso “all’unanimità” di “intraprendere a breve – si legge in un volantino – una forte azione di protesta mobilitativa”. La votazione è avvenuta ieri, durante una Direzione che ha visto l’elezione come segretario, per il secondo an...-->continua

27/05/2018 - Bolognetti:‘’Il veto ‘politico’ del Quirinale è una forzatura e un errore''

Il Presidente della Repubblica, sia chiaro, non è "Arbitro" ma "Garante". Pannella avrebbe risposto così a chi pensa di assistere a una partita di calcio. Avrebbe risposto così e avrebbe avuto ragione.
Il veto “politico” che il Quirinale sta esprimendo ne...-->continua

27/05/2018 - Bolognetti: ‘Su Savona Mattarella sta commettendo un grave errore’

No, ma dai!!! Adesso tirate in ballo "la pressione partitocratica sul Quirinale". Per favore, senso della misura, please! Posso dirlo senza essere associato a chicchessia? Nel 1958, Don Luigi Sturzo parlava di occupazione partitocratica delle Istituzioni. Era ...-->continua

26/05/2018 - Grande partecipazione al gazebo ‘Le Tue idee, la Nostra forza’

Grande partecipazione al gazebo ‘Le Tue idee, la Nostra forza’ di Fratelli d’Italia organizzato a Potenza, nella centralissima via Pretoria. Numerosissime le schede compilate dai potentini che dimostrano la voglia dei cittadini di partecipare attivamente alle ...-->continua






WEB TV
Dice che era un bel torrente ma non andava più al mare
di Mariapaola Vergallito

“Dice che era un bel progetto e serviva a creare/ la deviazione di un torrente per distrarlo dal mare; ma dall’idea alla realizzazione passarono 40 anni, giusto il tempo di essere deviata e l’acqua cominciò a far danni”.

Scusate, non ho resistito. E’ 4 marzo, del resto, e chiedo scusa a Lucio Dalla per questa scapestrata citazione. C’è qualcun altro, però, che dovrebbe chiedere scusa, oggi. Proprio oggi che il torrente Sarmento, deviato in parte dal suo corso naturale, immette un bottino idrico di 80 milioni di metri cubi in più all’anno nel grande invaso di Montecotugno. Serve a completare lo schema idrico del Sinni, per un progetto cominciato negli anni Settanta, quando la Democrazia Cristiana e il Partito Comunista erano i due grandi partit...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo