HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

Terraccogliente su risposta sindaco Campanella ed evento 'Memorie Migrate'

13/09/2017

Gentile Sindaco, pur apprezzando il suo tentativo di fare chiarezza sulle origini della manifestazione e del premio “Memorie Migrate” dando il suo personale contributo informativo, mi spiace farle notare che, nello stesso, dimentica o ignora di citare fatti e circostanze importanti che mi permetto di portare alla sua attenzione, a quella di tutti i nostri concittadini, compresi quelli da lei definiti “attenti ed arguti compaesani che rivolgono attoniti e smarriti il quesito”, che nonostante il tono ironico, non sono per niente smarriti ed attoniti, anzi godono di buona memoria e per questo restano confusi di fronte alle sue dichiarazioni.
Le ribadisco che in me e nella associazione che rappresento non c’è alcuna intenzione di fare polemica, ma il solo intento di fare chiarezza su un evento a cui teniamo tantissimo e che per questioni organizzative quest’anno non abbiamo realizzato. Cosa che non ci impedirà di riproporlo negli anni a venire.
D’altronde, in passato, altre associazioni hanno sospeso alcune manifestazione anche per diversi anni, per poi riproporle nuovamente.
Ritornando, quindi, alla ricostruzione, lei forse dimentica o ignora che il 21 marzo 2015 insieme a due collaboratori dell’associazione abbiamo chiesto ed ottenuto un incontro con la precedente amministrazione e l’allora sindaco per proporgli, in occasione dell’arrivo in Basilicata nel mese di luglio dell’Ambasciatore del Brasile, la creazione di un evento di apertura, chiamato Memorie Migrate, da consolidare negli anni a venire, con il quale preservare e rafforzare il legame con la comunità castelluccese di Manaus attraverso tutta una serie di attività.
E se questo non bastasse ed avesse bisogno di “prove “ più tangibili, invito sia lei che i cittadini titubanti a visitare il link di seguito indicato:
http://patrimonioculturale.regione.basilicata.it/rbc/form.jsp?bene=280&sec=5
e, nei documenti, sono presenti nel dettaglio le attività ammesse a finanziamento per gli anni 2015, 2016 e 2017 ma soprattutto per quanto riguarda la nostra associazione sia la citazione quale “luogo culturale” che la partecipazione attraverso la collaborazione con l’Amministrazione comunale.
Altra fonte di informazione che ha dimenticato di citare nel suo comunicato è la delibera di consiglio comunale congiunta fra i comuni di Castelluccio Inferiore e Castelluccio Superiore n.1 del 17 luglio 2015 prot. N.5196, nella quale il Sindaco Giordano, nel suo intervento, parlando della manifestazione memorie migrate dice: “ Questo progetto culturale sull’emigrazione non è che il primo passo di un lungo viaggio; primo passo fatto insieme ai comuni di Castelluccio Superiore, Lauria, Maratea e Trecchina e promosso dall’Associazione Mediterraneo di Lauria insieme alle Associazioni TerrAccogliente e Pro Loco di Castelluccio Inferiore, Pro Loco di Castelluccio Superiore e Trecchinesi nel mondo di Trecchina che hanno svolto un accurato e proficuo lavoro ed a cui vanno i nostri più sentiti ringraziamenti”.
Per i più scettici e per dovere di informazione corretta e più ampia possibile, alleghiamo anche quest’altro documento e l’invito all’evento del 17 luglio 2015 dove non solo il simbolo della nostra associazione è centrale ma dal quale si evince che siamo tra gli organizzatori, subito dopo le Amministrazioni Comunali di Castelluccio Inferiore e Superiore.
Con questo penso di averle dimostrato che è il suo Comunicato di risposta alla mia nota ad essere singolare e bizzarro.
Da parte nostra, mia e dell’associazione, non c’è alcuna volontà di mettere in discussione l’evento Memorie migrate, ma solo la volontà di rappresentare a lei, alla sua amministrazione ed ai castelluccesi la delusione nel non essere stati tenuti in considerazione e nell’essere stati scavalcati senza neanche essere stati interpellati, tenuto conto che si tratta di un evento realizzato in collaborazione fra l’Associazione, il Comune e la Pro Loco e non un evento che, su richiesta dell’associazione, il Comune decide se patrocinare o meno.
L’ultimo chiarimento, riguarda il premio Memorie Migrate. Anche su questo mi dispiace contraddirla.
Lo scopo del premio “Castelluccio Porta del Pollino”, istituito dalla nostra Associazione nel 2014 è stato quello di premiare sia i castelluccesi ed i cittadini della valle del Mercure che si erano distinti in maniera particolare sia in Italia che all’Estero nel campo dell’imprenditoria, dell’artigianato, della cultura, del volontariato, dello sport, sia quanti hanno contribuito a far conoscere Castelluccio ed i suoi cittadini. Nel 2015, il Comune istituì il premio Memorie migranti quale riconoscimento per quei conterranei che hanno contribuito alla crescita economica e sociale dei Paesi di accoglienza, tenendo alto il nome di Castelluccio. Il primo ad essere insignito di questo premio è stato l’ambasciatore del Brasile come rappresentante anche dei nostri concittadini sia emigrati che nati in Brasile.
In seguito, vista la coincidenza delle motivazioni e vista la collaborazione fra amministrazione comunale ed associazione si è deciso di fonderli in un unico premio sin dal 2015. Infatti, nelle locandine delle manifestazioni estive per il 2015 ed il 2016 il premio ha assunto la denominazione di: Memorie migrate – Premio Castelluccio Porta del pollino ed ha premiato sia castelluccesi che si sono distinti in Italia ed all’estero, sia conterranei emigrati che si sono distinti nei loro paesi di accoglienza, sia scrittori ed imprenditori che si sono occupati della nostra comunità ( nel 2014 S. ecc. Mons. Francesco Sirufo, Giuseppina Grisolia, presidentessa dell’Associazione Maria Angelica Mastroti, Giovannino Fittipaldi, ambasciatore del gelato artigianale nel mondo e Daniele Gioia, tecnico dell’alimentazione; nel 2015 Vittorio Cappelli, storico e scrittore, Angelina Russo, poetessa, Giacomo Agrello, maestro artigiano, Egidio Sproviero, medico delle rappresentative di calcio LND FIGC di Basilicata, Vincenzo Scruci, cantautore e pianista; nel 2016 Giuseppe Badolato, ingegnere italo-brasiliano, Vincenzo Salamone, imprenditore, Viktorya Petrova, imprenditrice turistica, il compianto Franco Gioia, operatore culturale e Francesco Rizzo, scrittore.)
Non deve certo scusarsi con me per gli abili professionisti, so apprezzarli anche io ed il mio disappunto e quello della associazione che rappresento non è certo rivolto nei loro confronti, ma sono altrettanto sicura che anche la nostra terra ha avuto ed ha abili professionisti che sanno curare grandi eventi, personaggi che hanno fatto grande il nostro paese ed è su quelli che noi puntiamo. Peccato non circondarvene, peccato non circondarcene. Forse, per questo sarebbero più adatte le scuse non certo a me, ma ai castelluccesi ed ai lucani tutti.
Nella convinzione di aver ricostruito fedelmente la vicenda e di aver contribuito a fare chiarezza per la nostra comunità, colgo l’occasione per salutarla cordialmente e per rinnovarle nuovamente la disponibilità della mia associazione a collaborare per i prossimi anni alla realizzazione di “Memorie migrate”

P.S.: Non me ne voglia anche lei, ma sulla targa esposta nell’atrio del Comune non viene menzionata neanche la Pro – Loco, cosa che potrà facilmente verificare insieme ai “ compaesani sbigottiti”, come ama simpaticamente chiamarli.

Antonietta Gaudiosi
Presidente Associazione Terraccogliente






archivio

ALTRE NEWS

ALTRE NEWS
19/09/2017 - Presentazione del documentario: Aliano di Carlo Levi. Oggi e Ieri

Il 23 e 24 settembre nella comunità ospitale di Aliano, in provincia di Matera, si svolgerà la prima edizione del Piccolo Festival delle Radici, un'iniziativa che vuole riproporre l'atmosfera, le usanze e le antiche tradizioni della vita del piccolo borgo lucano descritto da...-->continua

19/09/2017 - A Venosa e a Matera il Festival 'Un giorno da segnare'

Quel “giorno da segnare” è arrivato. Alla sua seconda edizione – il 23 settembre a Venosa ed il 24 a Matera, all’interno delle Giornate Europee del Patrimonio promosse dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – il Festival vede una progr...-->continua

19/09/2017 - A Pisticci e Marconia la 'Wiki-Gita'

Il prossimo 23 settembre si terrà a Pisticci e Marconia la “Wiki-Gita”, evento legato alla manifestazione nazionale Wiki Loves Monuments, contest di promozione delle bellezze storico-artistiche della nostra Italia.
Il Comune di Pisticci ha aderito gratuita...-->continua

19/09/2017 - Puliamo il Buio: a Satriano iniziativa del Gruppo Speleo Melandro

Bonificare le discariche abusive sotterranee, documentarle, individuare possibili rimedi e proporli alle Amministrazioni locali e all’opinione pubblica. E’ questo l’obiettivo di “Puliamo il buio”, iniziativa che la Società speleologica italiana organizza da di...-->continua

E NEWS



WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo