HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

Avviato a Melfi il ciclo narrativo sul governo italiano di 100 anni fa

1/03/2019

Melfi 1 marzo 2019 - Ha preso le mosse ieri pomeriggio a Melfi, al Centro culturale Nitti, accanto alla casa natale di Francesco Saverio Nitti, un ciclo di convegni , incontri, studi e pubblicazioni profilato dal Comitato per le celebrazioni del centenario del governo Nitti (1919-1920), presieduto da Giuliano Amato e promosso dalla Fondazione intitolata allo statista lucano che poco tempo dopo la fine del suo governo finì in esilio in Francia durato oltre i vent'anni del governo autoritario del fascismo in Italia.
Dopo il saluto del sindaco della città Livio Valvano, sono intervenuti - introdotti dal presidente della Fondazione Nitti Stefano Rolando - Fulvio Cammarano, presidente della Società per gli studi della storia contemporanea in Italia (Sissco), Giampaolo D' Andrea, già parlamentare della Basilicata e sottosegretario di Stato, professore di storia e attuale assessore alla cultura a Matera, insieme a due giovani studiosi dell'Università della Basilicata, Donato Verrastro e Elena Vigilante. Sala piena fino alla fine ( è stato anche proiettato il docufilm di Rai Storia "Nitti, l'ottimismo dell'agire"), 500 collegamenti durante lo streaming in rete, una appassionata ricostruzione del rapporto tra Nitti, la Basilicata e il Mezzogiorno.

“Nitti fu un pragmatico progressista - ha detto Giampaolo D'Andrea - capace di modernizzare la.cultura liberale e di dialogare con le culture socialista e cattolica, non in astratto ma attorno a scelte concrete, risultando alla fine un politico che rriconosceva i conflitti e raccontava la.verità".

"I caratteri della tenacia, della perseveranza, del disegno di sviluppo del futuro dell'Italia - ha detto il prof. Fulvio Cammarano riassumendo il pensiero dei relatori - si formeranno in Nitti nel radicamento nella sua terra. Se Nitti non fosse stato fermato dal fascismo, la storia oggi parlerebbe degli anni venti e trenta come dell'età nittiana, così come ha parlato dell'età giolittiana per gli anni precedenti, per tutto ciò che di moderno e di innovativo era stato seminato nella pur breve esperienza del suo governo".



archivio

ALTRE NEWS

ALTRE NEWS
20/03/2019 - Laboratori diffusi per Matera2019. Ecco come iscriversi

“Laboratorio artistico diffuso”, in più Comuni della Basilicata, con la direzione artistica del Centro Mediterraneo delle Arti diretto da Ulderico Pesce. Dal Campus universitario di Matera, dove ogni lunedì, dalle ore 15 alle ore 19, si tengono lezioni sul “metodo dell’attor...-->continua

20/03/2019 -  XXIV Giornata della Memoria in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

Si svolgerà a Padova e in contemporanea in tanti luoghi in tutta Italia la XXIV Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie “Orizzonti di giustizia sociale".
Come ogni anno, nel primo giorno di primavera, simbolo di...-->continua

20/03/2019 - Coord.Naz.le Docenti Diritti Umani su Mobilità 2019

Il Coordinamento Nazionale Docenti della Disciplina dei Diritti Umani vuole evidenziare i dati negativi che attualmente si registrano in Italia inerenti all’andamento demografico: calo delle nascite; aumento dell’indice di vecchiaia; trasferimenti verso il Nor...-->continua

19/03/2019 - T3: al via l’iniziativa 'Aperitivi dell’Innovazione'

T3 Innovation, la struttura di trasferimento tecnologico della Regione Basilicata nata per la piena attuazione della “Strategia Regionale di Specializzazione Intelligente” (S3), dà il via all’iniziativa “Aperitivi dell’Innovazione”: un ciclo di incontri inform...-->continua

E NEWS





WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo