HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

Viggianello: il ricordo di Vincenzo Attadia, noto come ‘Zullio’

13/02/2019

Franco Tassi ed i collaboratori del Centro Parchi Internazionale hanno voluto ricordare Vincenzo Attadia: grande amante della natura e da sempre contrario all’attività della Centrale del Mercure, conosciuto da tutti come “Zullio”, scomparso lunedì scorso e il cui nome sarà sempre legato al “Patriarca”: il più antico pino loricato che all’epoca si conoscesse.
“Ricordiamo con sincero e profondo affetto Vincenzo Attadia detto “Zullio”, che durante le nostre prime esplorazioni al Pollino fu uno dei più validi, leali e modesti collaboratori”
“Tra l’altro – aggiungono – fu proprio lui che, nella campagna di ricerche del Centro Studi Ecologici Appenninici dell’anno 1988, accompagnò l’equipe dendrocronologica a misurare il gigantesco Pino loricato, detto “Il Patriarca” (con lui nella foto), che rivelò un’età prossima al Millennio (oggi ampiamente superata)”.
“Questa scoperta – termina il comunicato – insieme agli altri importanti risultati scientifici raccolti nelle nostre spedizioni al Pollino, sia nel versante della Basilicata che in quello della Calabria, fu decisiva nel far prevalere la civile e lungimirante proposta di creare in questa catena montuosa un grande Parco Nazionale, anziché aprire la montagna alla disastrosa invasione di strade, impianti, cemento e residenze”.
“È proprio grazie a Zullio che allora fu scoperto il “Patriarca” – spiega Giuseppe Cosenza, agronomo e guida ufficiale del parco del Pollino – e se il Pollino oggi è un’area protetta, lo si deve anche a questa scoperta. Il Patriarca si trova nel territorio calabrese: che all’epoca non era protetto, a differenza di quello lucano che era già tutelato dalla Regione. Quindi come mi ha riferito personalmente Tassi, se oggi anche il versante calabrese è diventato una riserva naturale, è anche per merito suo”.

Gianfranco Aurilio
lasiritide.it




archivio

ALTRE NEWS

ALTRE NEWS
20/03/2019 - Laboratori diffusi per Matera2019. Ecco come iscriversi

“Laboratorio artistico diffuso”, in più Comuni della Basilicata, con la direzione artistica del Centro Mediterraneo delle Arti diretto da Ulderico Pesce. Dal Campus universitario di Matera, dove ogni lunedì, dalle ore 15 alle ore 19, si tengono lezioni sul “metodo dell’attor...-->continua

20/03/2019 -  XXIV Giornata della Memoria in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

Si svolgerà a Padova e in contemporanea in tanti luoghi in tutta Italia la XXIV Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie “Orizzonti di giustizia sociale".
Come ogni anno, nel primo giorno di primavera, simbolo di...-->continua

20/03/2019 - Coord.Naz.le Docenti Diritti Umani su Mobilità 2019

Il Coordinamento Nazionale Docenti della Disciplina dei Diritti Umani vuole evidenziare i dati negativi che attualmente si registrano in Italia inerenti all’andamento demografico: calo delle nascite; aumento dell’indice di vecchiaia; trasferimenti verso il Nor...-->continua

19/03/2019 - T3: al via l’iniziativa 'Aperitivi dell’Innovazione'

T3 Innovation, la struttura di trasferimento tecnologico della Regione Basilicata nata per la piena attuazione della “Strategia Regionale di Specializzazione Intelligente” (S3), dà il via all’iniziativa “Aperitivi dell’Innovazione”: un ciclo di incontri inform...-->continua

E NEWS





WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo