HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

Dispersione scolastica: come il progetto Bussole la sta combattendo dall’interno

2/02/2019

È possibile sintonizzarsi con i bisogni formativi dei ragazzi e delle ragazze a rischio di dispersione scolastica, in modo tale da “rimetterli in pista”? È possibile pensare una scuola più aperta, partner educativo essenziale ma non unico dell’accompagnamento all’età adulta dei ragazzi, che non escluda i più fragili – creando ulteriori disagi – e che contenga una proposta anche per loro? Da queste domande è nata l’idea del progetto “Bussole” arrivato oggi a metà del suo percorso.

In 14 poli divisi su tutto il territorio nazionale: Gallarate -VA; Milano; Verona; Bondeno -FE; Portoferraio -LI; Iesi - AN; Assisi; Cassino - FR; Agnone – IS-; Palagianello - TA; Rocca D’Evandro - CE; Policoro - MT; Cosenza e Caltanissetta.
Su un obiettivo di 1000 ragazzi, di età compresa tra gli 11 e i 17 anni, da coinvolgere in 12 mesi in attività di accoglienza e rimotivazione, 120 in percorsi di gruppo e 500 in attività di laboratori crativi, “Bussole” ad oggi ha già superato le aspettative, riuscendo a raggiungere più di 1600 ragazzi per la prima, quasi 200 per la seconda e più di 500 nella terza azione prevista da progetto.
Con il sostegno e la collaborazione delle scolastiche e i servizi sociali territoriali collegati al progetto, inoltre, ha intrapreso percorsi di accompagnamento e orientamento con più di 100 nuclei famigliari.

Lo strumento principale che stanno utilizzando gli educatori di Exodus è la proposta di una didattica attiva ed esperienziale attraverso la realizzazione di laboratori creativi (musica, teatro, danza, cucina) per una scuola aperta anche nella fascia pomeridiana, che aiuti i ragazzi a vivere costruttivamente il proprio tempo libero e a sperimentare la scuola come punto di riferimento positivo.

Tutto il progetto si sviluppa su differenti piani d’intervento: Il primo livello, più generico, ha come destinatari tutti gli alunni e si esercita attraverso un’azione didattica quotidiana e ordinaria, svolta principalmente all’interno della classe, attenta a motivare, responsabilizzare, accompagnare, sostenere il gruppo e i singoli alunni.
Il secondo livello di intervento invece è più specifico, e ha come oggetto le difficoltà che impediscono a singoli alunni di portare avanti positivamente il rapporto con i diversi compiti educativi che la scuola pone.

Anche il livello specifico chiama in causa gli istituti scolastici di ordine e grado (23 istituti sul territorio nazionale), ma la necessità di intervento aumenta con il crescere dell’esperienza scolastica. È chiamato in causa un terzo livello, specialistico, che metta in atto interventi altamente personalizzati, costruiti sia nella forma organizzativa – immaginando contesti diversi dalla classe di appartenenza, – sia nella forma didattica, “perché – afferma Franco Taverna, Responsabile Nazionale del Progetto - questi ragazzi possano acquisire almeno il livello minimo delle competenze richieste e possano ricostruire la fiducia nelle loro capacità. Il livello specialistico investe in modo particolare la scuola secondaria di I grado e il primo biennio del sistema di istruzione secondaria di II grado e di formazione professionale”.

“Realizzare azioni di contrasto della dispersione scolastica – continua Taverna - ha come obiettivo ultimo quello di favorire il potenziamento dell’autostima, della motivazione allo studio, della capacità di risolvere i problemi, dell’educazione al rischio responsabile e alla gestione costruttiva dei sentimenti. E questo può avvenire solo coinvolgendo in maniera strutturata le diverse tipologie di stakeholders, e non solo gli studenti, presenti nei territori di riferimento al fine di trasformare i nuclei di disagio in spinta per la creazione di presidi educativi stabili diventa di importanza primaria”.

Il Progetto “Bussole” è realizzato da Fondazione Exodus con il contribuito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Direzione Generale del Terzo Settore e della Responsabilità sociale delle Imprese.



archivio

ALTRE NEWS

ALTRE NEWS
20/05/2019 - Doppio appuntamento a Matera il 25 Maggio con il MUTE – Silent Film Mutations

Negli ultimi anni vi è una tendenza a realizzare nuove interpretazioni sonore del cinema muto che ha permesso a tanti capolavori di tornare visibili al grande pubblico. La musica può diventare una delle principali artefici di questa rinascita non semplicemente accompagnando ...-->continua

20/05/2019 - Matera,“Mercoledì 22 maggio 2019 la Marcia d’Amore per la Cultura

“Mercoledì 22 maggio 2019 la Marcia d’Amore per la Cultura, arriva a Matera dopo aver attraversato come un fiume in piena, i Comuni Lucani, grazie ad alla partecipazione straordinaria dei giovani e alla capacità delle scuole di ogni ordine e grado che, in nome...-->continua

20/05/2019 - Montescaglioso:“Un giudice ragazzino”, incontro con l'autore

Giovedì 23 maggio, alle ore 10,00, presso il Cineteatro Andrisani di Montescaglioso, in ricordo della strage di Capaci, Salvatore Renna, autore del libro “Un giudice ragazzino”, dialogherà con i ragazzi dell’Associazione“#GiovaniperlalegalitàPaoloGallipoli, ...-->continua

20/05/2019 - Asm, al madonna delle grazie asportato tumore di circa 45 cm

L’equipe di Urologia del Madonna delle Grazie, diretta dal dr. Giuseppe Disabato e costituita dai dott.ri Pietro Mastrangelo, Italo Veneziano e Umberto Locunto, con la partecipazione del dr. Giancarlo Pacifico, direttore della Struttura Complessa di Chirurgia ...-->continua

E NEWS





WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo