HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

Centenario governo Nitti: la dichiarazione di Patrizia Nitti

12/11/2018

Non è un mero esercizio di memoria, trascorso un secolo, ricordare l’anno del Governo presieduto da Francesco Saverio Nitti: perché un secolo potrebbe essere l’orizzonte utile ad avere una visione obiettiva di quell’anno della storia nazionale che risentì degli eventi post bellici e fu foriero di sviluppi inattesi e per taluni imprevedibili, laddove ottimismo e pessimismo ebbero, in parti uguali, un ruolo decisivo.
Sento che sia dunque questo il momento giusto, al di là delle ricorrenze, per approfondire l’analisi storica su Nitti e la sua personalità multiforme di statista, economista, politico, attore in Parlamento e studioso, nonché protagonista nella riforma sociale e nella modernizzazione del Paese, che era uscito con forti vulnus dalle temperie della prima guerra mondiale. La sua azione sul campo, in Italia, subì un lungo intervallo e si trasformò in una vigorosa e fiera lotta contro il fascismo e l’eclissi alle libertà e ai diritti umani in cui Francesco Saverio Nitti fortemente credeva fino al riconquistato bene della democrazia.
La sua forza interiore, intrecciata a quella della moglie Antonia, si trasferì per eredità genetica nei suoi cinque figli, dando ad ognuno talenti tali da farli internazionalmente primeggiare nei campi in cui agirono. Noi nipoti siamo cresciuti alla luce del faro di tale straordinaria eredità familiare, innanzitutto morale; pertanto, apprezziamo e ci uniamo agli sforzi di chi sta costruendo il programma delle manifestazioni per celebrare il Centenario del Governo Nitti, affinché sia possibile approfondire la vicenda umana, politica, di studioso e leader del nostro congiunto e diventa un imperativo per noi diffonderne il pensiero e l’azione così come lo è per coloro che fermamente si riconoscono negli ideali che animarono la sua attività a tutto campo.
Un ringraziamento doveroso, di cui mi faccio ambasciatrice del gruppo familiare, va, pertanto, alla Fondazione Nitti – di cui la nostra Associazione radicata a Melfi è un socio fondatore – per la progettazione complessiva; vivamente ringrazio il presidente Giuliano Amato, che guida autorevolmente il Comitato per le Celebrazioni, e tutti coloro che ne fanno parte; la mia gratitudine va anche alle istituzioni che hanno concesso e concederanno sostegno e patrocinio, a cominciare dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri che patrocinal’intero programma.
A nome anche della famiglia Nitti – in particolare di mia sorella Maria Luigia e di mio cugino Mariano Dolci – rendo merito alla Rai di avere finalmente varato un film ampio e importante su Nitti, al quale anche noi familiari abbiamo dato un contribuito in testimonianze per la ricostruzione non solo dei tratti pubblici, ma anche del vissuto personale, e invito tutti a vedere venerdì 16 novembre alle ore 21,25 il film in tv, proposto da Rai Storia.
All’evento di presentazione dell’intero programma delle Celebrazioni e di anteprima del film della Rai giovedì 15 novembre, alle ore 17, presso la Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio,parteciperanno molti rappresentanti delle Istituzioni centrali e del territorio (il ministro Paolo Savona per il Governo, la Vicepresidente Flavia Franconi per la Regione Basilicata, la rettrice Aurelia Sole per l’Università della Basilicata, il sindaco di Melfi Livio Valvano), dando un segnale significativo di adesione e di auspicio per l’itinerario celebrativo che toccherà i luoghi ‘nittiani’ – da Melfi e Maratea a Parigi, attraversando le tre maggiori città italiane, Napoli, Roma e Milano – laddove emergerà ilMezzogiorno positivo, quello che è fucina di pensiero politico costruttivo e di libertà.

Patrizia Nitti
Presidente dell’Associazione “Francesco Saverio Nitti” – Melfi



archivio

ALTRE NEWS

ALTRE NEWS
16/02/2019 - Aliano, il paese delle maschere cornute

Rito arcaico "che impressionò Carlo Levi durante il suo confino"

ALIANO- Il paese "delle maschere cornute è pronto a vestirsi a festa per uno dei carnevali più suggestivi dell'intero Stivale". Quello che va in scena ogni anno ad Aliano (Matera) "è un rito arcaico e ...-->continua

16/02/2019 - Domani a Cersosimo un evento dedicato ad Angela Ferrara

Domani 17 Febbraio alle ore 17.00 la Sala teatrale di Cersosimo sarà intitolata alla giovane poetessa Angela Ferrara, barbaramente uccisa dal marito qualche mese fa nel centro storico del piccolo centro della Val Sarmento. Contestualmente andrà in scena “m’ama...-->continua

16/02/2019 - Il 26 maggio a Matera lo Street Workout piu’ famoso d’Italia

Arriva anche a Matera lo Street Workout più famoso d’Italia, format che unisce sport e cultura, facendo “vivere” paesaggi suggestivi. La mission dell’iniziativa, organizzata nella città dei Sassi, dall’Ambassador Paola De Cristofaro, in collaborazione con il C...-->continua

16/02/2019 - Matera:mostra Terrigenum a cura di Francesca Arpino

Vernissage sabato 23 febbraio alle ore 18 della quarta delle 12 Windows, dodici finestre aperte sul futuro dell'arte, della Fondazione Sassi di Matera.
Organizzate e promosse dalla Fondazione Sassi le 12 Windows rientrano nell’ambito del Festival La Terra ...-->continua

E NEWS





WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo