HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

Fidas Basilicata,Moreno Missio ha festeggiato il raggiungimento di quota 100

28/08/2018

Moreno Missio ha festeggiato il raggiungimento di quota 100 tra i giovani della sezione di Fidas Bernalda lo scorso 25 Agosto.
“Il regalo più bello nel giorno della mia centesima donazione l’ho trascorso con i sei nuovi giovani donatori che spontaneamente sono entrati a far parte del gruppo Fidas Bernalda, donando per la prima volta il sangue”, ha raccontato emozionato Moreno Missio. “Non li aveva contattati nessuno personalmente, conoscevamo solo uno di loro, eppure hanno scelto di unirsi a noi. Evidentemente le numerose collaborazioni con le associazioni e la nostra presenza costante nelle iniziative sportive e culturali della città, uniti al nostro entusiasmo sono il giusto stimolo per gli altri per scegliere di cominciare a donare il sangue”. Moreno Friuliano di nascita e lucano di adozione dal 1999, nel 2005 con sua moglie Angela Maria Grieco, con l’impulso di Pino Passarelli, allora Presidente della sezione di Metaponto, ha dato vita alla sezione Fidas nella cittadina di Bernalda. In questi anni di attività ha promosso iniziative volte alla diffusione della cultura del dono ed è alla guida di circa 400 donatori attivi che sono stati in grado di donare tra le 350 e le 400 sacche di sangue intero e plasma annualmente, contribuendo fortemente a coprire il fabbisogno della Regione. Nel 2007 si è tenuta a Bernalda una Assemblea di Fidas Basilicata che si è conclusa con una sfilata lungo le vie della città delle delegazioni delle varie sezioni. Da quel momento c’è stata una impennata di donazioni e costantemente continua a crescere il numero dei nuovi donatori e delle donazioni stesse. Con orgoglio il Presidente Missio ha raccontato di avere dei giovani collaboratori, Lucia Fuina, coordinatrice giovani Nazionale, e Mirko Depalma, a cui deve molto soprattutto in termini di entusiasmo e coinvolgimento di nuovi donatori, ha ricordato i suoi più assidui collaboratori, Giuseppe Gioia e Cosimo Errico, sempre al suo fianco nelle diverse iniziative a cui partecipa la sezione, e infine ha detto che Luigi Roccanova, donatore ormai in pensione per raggiunti limiti di età, continua ad essere il suo punto di riferimento per il proselitismo dei nuovi donatori. Alla domanda: Perché ha cominciato a donare? Missio ha risposto ” per una casualità. Negli anni settanta ero operaio in Friuli, ed era cosa normale da quelle parti che, periodicamente, un camper attrezzato della azienda sanitaria girasse per le città per permettere proprio ai lavoratori di poter effettuare la radiografia al torace. Era di colore bianco e tutti gli operai muniti di libretto del lavoro andavano lì dentro per effettuare tale esame. Un giorno un camper bianco arrivò al solito posto e toccava anche a me fare la radiografia, ma una volta entrato mi trovai dentro una autoemoteca e al medico che mi spiegò che non era il camper delle radiografie, ma quello dove si poteva donare il sangue, non esitai a rispondere si quando mi chiese se volessi diventare donatore. Da allora iniziai a coinvolgere i colleghi diventando donatore periodico, e spesso si decideva di andare tutti insieme: si partiva con un paio di automobili, si andava a donare e puntualmente si finiva a pranzo a San Daniele del Friuli. Ho sempre associato la giornata di donazione alla festa, alla condivisione, alla compagnia, e continuo a farlo tuttora, in un altro posto, con altri amici, ma con lo stesso spirito”. Fidas Basilicata si congratula con Moreno Missio per il risultato personale raggiunto e per l’impegno costante da Presidente, e invita tutti a seguire il suo esempio: oltre a poter donare dal lunedì al venerdì presso i centri trasfusionali della regione, si svolgeranno a breve due giornate di donazione presso le sedi Fidas di Grassano (30 Agosto) e Potenza (31 Agosto). Moreno Missio, si aggiunge a Donato Petrillo, donatore della sezione Fidas “G.Attilio” di Irsina che da poco ha raggiunto tale risultato, ad Antonio Bronzino già vice Presidente Nazionale Fidas e oggi nel consiglio direttivo di Fidas Basilicata , a Pietro Calciano e Innocenzo Montemurro della sezione Fidas Grassano, e a Daniele Cappiello, di Fidas Matera , fondatore di Fidas Basilicata (allora A.D.Vo.S.) e Presidente Onorario di Fidas Basilicata che fino ad ora erano soli sulla vetta di quota 100 tra i donatori di Fidas Basilicata.




archivio

ALTRE NEWS

ALTRE NEWS
10/12/2018 - Basilicata turistica tra digitale, innovazione e “core”

A pochi giorni dal 2019, la settima edizione di Btwic celebra l’importante avvenimento di Matera Capitale Europea della Cultura come cuore della promozione turistica e culturale dell’intera Basilicata.
Venerdì 14 dicembre, a Montescaglioso, è infatti in programma l’appu...-->continua

10/12/2018 - Rai Storia, “Voci di una terra, Basilicata: Terra antica, terra moderna”

La visita di Zanardelli, il confino di Levi, la Riforma agraria. Sono i temi, sulle radici della società contadina lucana, al centro della quinta puntata in onda questa sera alle 22,10 su canale 54. L’iniziativa nasce dall’accordo sottoscritto fra la Regione...-->continua

10/12/2018 - Potenza, convegno sulle autonomie delle persone con disabilità

"Le diverse autonomie: un impegno educativo e sociale" è il titolo del convegno sulle autonomie delle persone con disabilità, organizzato dalla cooperativa sociale Ethos, che si terrà a Potenza mercoledì 12 gennaio, a partire dalle ore 15, presso la sede della...-->continua

10/12/2018 - È lucano il miglior panettone artigianale tradizionale d'Italia 2018

Un panettone non basta. I gusti degli italiani sono sempre più ricercati e vari. Ai tradizionalisti che prendono in considerazione solo la versione più classica del dolce natalizio si aggiungono gli amanti delle versioni più sperimentali e originali. Anche che...-->continua

E NEWS



WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo