HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

A Muro Lucano le “Ripe” sono candidate al Fai

19/08/2018

Anche Muro Lucano, in Basilicata, sta partecipando alla raccolta firme, cartacea e on-line, del Fondo Ambiente Italiano per salvaguardare il proprio “Luogo del cuore”: il Sentiero delle Ripe e dei Mulini.
Il luogo è già da tempo percorribile e si attesta tra i siti di maggior interesse storico naturalistico per i turisti che giungono a Muro Lucano e gran parte lo si deve soprattutto all’associazione che negli anni ha volontariamente ripulito i gradoni dalla fitta vegetazione. Gli scalini, larghi e bassi, erano studiati in conformità al passo di asini e muli, pertanto risulta una passeggiata agevole per chiunque volgli avisitare questo luogo.
Il percorso delle Ripe di Muro è la strada più antica del paese, affascinante ed incontaminata pur trovandosi quasi nel centro abitato. Scavata nella roccia calcarea ad un’altitudine di 530 metri con un andamento lento che scende e poi risale seguendo la conformazione orografica del territorio, prende il via dalla parte più alta del paese, per scendere fin giù nella gola rocciosa a strapiombo e poi risalire dal lato opposto. Si presume che la costruzione del sentiero sia databile al IX secolo. Il cammino scende fino al torrente Rescio con piani a gradoni calcarei, talvolta scavati nella stessa roccia. Si tratta di un posto unico nella sua specia, che ha sviluppato anche una flora ed una fauna del tutto particolari, rendendo così il luogo un crogiolo di storia, natura e arte.
In origine il percorso fu costruito per congiungere il quartiere Pianello con la frazione di Capodigiano. Oltre a ciò permetteva l’approvvigionamento, soprattutto idrico, all’antico borgo ed ancora oggi dalla fontana Parìa sgorga acqua freddissima, piacevole per quanti vi si recano o sostano per una giornata, grazie alla possibilità di pranzare nell’area pic-nic.
Lo scenario che si paventa agli occhi dello spettatore ha dell’incredibile giacchè giunti in fondo al vallone, ci si ritrova circondati da rocce calcaree che si stagliano verso il cielo fino ad un’altezza di oltre 100 metri e si ha la possibilità di ammirare la clebre opera del ponte Pianello voluta dal Ministro delle Finanze Francesco Saverio Nitti, da una prospettiva affascinante, ovvero dal basso, godendo della panoramica dell’arco parabolico sospeso sul burrone.
Lungo il cammino naturalistico si incontra un piccolo ponte che è ad oggi uno dei pochi esempi di architettura civile romanica realizzata intorno al 1100 e resti di mulini ad acqua con muri a secco, edificati a inizio ‘800 che servivano non solo alla macinatura del grano, ma anche alla lavorazione della lana. Poco pù sopra dei mulini sono state da poco rinvenute anche le vasche di riserva d’acqua. Certo, è difficile risalire alle date di utilizzo ultimo, ma di certo è noto, grazie ad un documento di concessione, che in età angioina erano elencati tra i beni del feudo accordato da re Carlo d’Angiò al primo feudatario murese, tale francese Pietro Hugot.
A Muro Lucano con la Pro Loco e l’associazione ambientalista “Un Muro d’amare” si è avviato già un percorso di tutela e valorizzazione del patrimonio storico-sentieristico .
La raccolta firme a cui i cittadini stanno aderendo e che stanno promuovendo tramite il censimento del Fai è volto a salvaguardare e porre all’attenzione della comunità e delle istituzioni locali ma anche nazionali, un posto unico nel suo genere.
Pro Loco Muro Lucano
https://www.facebook.com/sentierodelleripe/




archivio

ALTRE NEWS

ALTRE NEWS
20/04/2019 - Diocesi di Tursi-Lagonegro:gli auguri del Vescovo per la Pasqua

Pasqua: il dono della speranza per ogni uomo

Anche per noi, oggi, risuona rassicurante la voce dell’angelo: “Perché cercate tra i morti colui che è vivo? Non è qui, è risorto” (Lc 24,5.6). È risorto! Non è una notizia qualsiasi, si tratta dell’annuncio più sorprend...-->continua

20/04/2019 - Muro lucano tre le 43 tappe della ciclovia appenninica nazionale

Una foto del sindaco di Muro Lucano Giovanni Setaro con Enrico Della Torre, Direttore Generale “Vivi Appennino” testimonia l’impegno del primo cittadino murese nell’intento di portare sempre più il paese ad un turismo nazionale. “La nostra Muro Lucano sarà una...-->continua

19/04/2019 - 1 ° Posto all’IC2 di Policoro per il GIFFONI nella categoria elements 10+

La primaria dell'IC2 di Policoro continua ad incassare grandi risultati nel campo della cinematografia per ragazzi. Rocco Kevin Lisanti della classe 5 B , affiancato dall'ins. Giovanna Morrone, si è classificato al primo posto nella competizione regionale del ...-->continua

19/04/2019 - Aperture festività di Pasqua, 25 aprile e 1° maggio 2019 mostra Lumi di Chanukk

A Pasquetta, il 25 aprile e 1 maggio la mostra sarà aperta al pubblico con i consueti orari : dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. L’ingresso è libero.
Dal 31 marzo oltre 700 visitatori hanno apprezzato le 31 opere esposte alla Fondazione Sassi.
In mo...-->continua

E NEWS





WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo