HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

Musei Fuori Orario. Spettacoli sotto le stelle, "Concerto Orchestra Bottone

13/08/2018

Continua il successo della rassegna estiva Musei Fuori Orario. Spettacoli sotto le stelle [luglio – settembre 2018], in corso a Matera, sulla Terrazza Palazzo Lanfranchi e nel Giardino Ridola, promossa dal Polo Museale della Basilicata con la collaborazione del Comune di Matera e della Fondazione Matera – Basilicata 2019.

Partner di questo progetto, giunto alla seconda edizione sono Teatri Uniti di Basilicata, Iac – Centro Arti Integrate,Cinegia – Associazione di Cultura Cinematografica, Ensemble Gabrieli–ICO Orchestra Magna Grecia, Onyx Jazz Club, Associazione Energheia, Time Zones [l’intera programmazione è consultabile sul sito istituzionalehttp://musei.basilicata.beniculturali.it e sulla pagina FB “dedicata” Musei Fuori Orario].

Martedì 14 agosto, alle ore 21.00, ingresso libero, nella Terrazza Lanfranchi potremo assistere al concerto dell'Orchesta Bottoni composta da Antonella Costanzo [voce, percussioni]; Alessandro D’Alessandro [organetto solista, live electronics, coordinamento artistico ed esecutivo]; Silvia Di Bello; Gianfranco Onairda, Matteo Mattoni, Elisa Di Bello, Angelo Di Bello [organetti]; Matteo Di Prosoero [organetto basso, sax baritono]; Mario Mazzenga [basso]; Raffaele Di Fenza [batteria percussiva].

Nata dall’incontro di musicisti delle province di Roma, Frosinone, Latina e Napoli, l’Orchestra Bottoni, è considerata uno dei gruppi più inediti nel panorama della world-music italiana. La caratteristica principale di questo insolito ensemble è l’organico strumentale, costituito principalmente da organetti diatonici, da qui il nome Orchestra a Bottoni.

Il gruppo nato diversi anni fa con il nome Piccola Orchestra La Viola si è progressivamente affrancato dalla riproposta di materiale popolare per approdare, ad una musica più contemporanea ed al passo con i tempi contribuendo al rinnovamento del repertorio e dell‘immagine dello strumento. Grazie ad un attento e accurato lavoro di scrittura il suono originale e antico dell’orchestra si è arricchito di armonizzazioni e melodie corpose e variegate, create dagli organetti con il sostegno di un inedito organetto basso, che assume soprattutto il ruolo di una sezione orchestrale simile a quella di una vera e proprio big band, con il contributo ritmico di basso e percussioni o batteria.

Ad arricchire e guidare l’orchestra i colori mediterranei della voce di Antonella Costanzo e i fraseggi del solista Alessandro D’Alessandro. Le atmosfere sono varie, come la provenienza dei brani, con uno stile che spazia dal classico al contemporaneo, con sfumature di funky, reggae, afrobeat, etc.

Questa evoluzione stilistica, coincisa con il cambio di nome in Orchestra Bottoni, è testimoniata dall’album live che ha imposto il gruppo all’attenzione della critica specializzata con il secondo posto al Premio Città di Loano del 2014, il passaggio alla fase finale del Premio Tenco e la partecipazione ad alcuni dei più importanti festival italiani di world music.

L’ensamble filtra, attraverso l’originale suono che da anni la identifica, tutte le idee che riceve. Allo stesso tempo, tramite il suo lavoro di ricerca, si fa protagonista di una contaminazione continua. A testimonianza di questo fanno fede le numerose collaborazioni sia discografiche che live con Daniele Sepe, Peppe Barra, Angelo Branduardi, Franco Battiato, Eugenio Barba, Riccardo Tesi, Marc Perrone, Dan Moretti, Fausto Mesolella, Luigi Cinque, Blue Stuff, Lino Cannavacciuolo, Vincenzo Zitello, Hector Ulises Passarella, Arnoldo Foà, Fratelli Mancuso, Alfio Antico, i numerosi concerti in Italia [Folkest, Lithos, Roma incontra il mondo-Villa Ada, Liri Blues Festival, I Suoni delle Dolomiti, Auditorium Parco Della Musica-Roma, etc.] ed all’estero [Francia, Danimarca, Germania, Polonia, Albania]. Da ricordare gli spettacoli tenuti per I Concerti del Quirinale [Radio3], per il Maggio Musicale Fiorentino e per Radio 3 Suite.


…l’orchestra “a bottoni” della musica etnica italiana…

Speriamo davvero che chi organizza eventi si accorga di questo piccolo ma grande tesoro nazionale e che la musica dell’ensemble possa davvero colpire al cuore tutti quelli che, fortunati come me, hanno avuto il privilegio di assistere ad uno dei loro indimenticabili concerti.
[Folk Bulletin]

Se non la conoscete, ascoltatela. Se la conoscevate già sotto altro nome, continuate ad ascoltarla: è Orchestra Bottoni
[Ciro De Rosa]

Vi aspettiamo!




archivio

ALTRE NEWS

ALTRE NEWS
21/04/2019 - Un anno di amore nel nome di Domenico

Un anno di amore. Un anno di solidarietà nel nome di Domenico Generoso, piccolo angelo tornato in cielo troppo presto a causa di una malattia. Esattamente un anno fa a Teana veniva presentata ufficialmente l’associazione di volontariato ‘’Il piccolo principe’’, dedicata app...-->continua

21/04/2019 - Vietri di Potenza, grande successo per la 43^ edizione de “la Passione di Cristo”

Un grande successo di pubblico in paese per l’edizione numero 43 de “La Passione di Cristo”, che nella giornata del Venerdì Santo ha richiamato a Vietri centinaia di persone provenienti anche da fuori regione (in particolare da Campania, Puglia, Calabria e Laz...-->continua

20/04/2019 - Diocesi di Tursi-Lagonegro:gli auguri del Vescovo per la Pasqua

Pasqua: il dono della speranza per ogni uomo

Anche per noi, oggi, risuona rassicurante la voce dell’angelo: “Perché cercate tra i morti colui che è vivo? Non è qui, è risorto” (Lc 24,5.6). È risorto! Non è una notizia qualsiasi, si tratta dell’annunc...-->continua

20/04/2019 - Muro lucano tre le 43 tappe della ciclovia appenninica nazionale

Una foto del sindaco di Muro Lucano Giovanni Setaro con Enrico Della Torre, Direttore Generale “Vivi Appennino” testimonia l’impegno del primo cittadino murese nell’intento di portare sempre più il paese ad un turismo nazionale. “La nostra Muro Lucano sarà una...-->continua

E NEWS





WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo