HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

SERVIZI

FOTO

TERRITORIO

 

Scomparsa Sansanelli: l'ultima traccia indica l'utilizzo di un automezzo

10/01/2018



L’attività delle unità cinofile non ha prodotto effetti nella ricerca di Giuseppe Sansanelli. E questa è, comunque, una buona notizia. Ieri mattina a Sant’Arcangelo è arrivata Wendy, il pastore tedesco dell'associazione S.A.S.S. di Bitonto (l'associazione per i Servizi Ausiliari per la Sicurezza Stradale e Sociale)che, con il coordinamento dei carabinieri della Compagnia di Senise e della locale stazione, ha effettuato le ricerche partendo dall'abitazione dalla quale il 26enne è scomparso la mattina dello scorso 23 dicembre. Il lavoro del cane è cominciato poco dopo le 10.00. All'attenzione del pastore tedesco impiegato nell'attività le pantofole del ragazzo, conservate dai genitori in una busta. Passando dal retro (da lì è uscito Giuseppe quella mattina), il percorso di Wendy ha portato fino a località ‘fosso Farina’ e lì il cane si è seduto. Proprio in quel luogo un cittadino di Sant’Arcangelo aveva detto di aver visto Giuseppe la mattina della scomparsa. Adesso si attende la relazione della S.A.S.S., ma quello che la ricerca di ieri mattina ha prodotto potrebbe voler dire che da quel luogo il 26enne si è spostato non a piedi ma con qualche mezzo. Nelle attività di ricerche di ieri si è tentato anche di portare il fiuto del cane in zone limitrofe e nei calanchi ma Wendy, per fortuna, non ha riscontrato niente. Intanto venerdi scorso i genitori di Giuseppe hanno deciso di ritornare a Bologna sperando che il capoluogo emiliano, città nella quale abitano, possa essere una destinazione del figlio. Ricordiamo che il 26enne, originario di Sant’Arcangelo ma residente con la famiglia, appunto, a Bologna, è scomparso poche ore dopo essere tornato in Basilicata per trascorrere come di consueto con il resto della famiglia le vacanze di Natale. Ad oggi l’unica segnalazione più o meno confermata per i giorni successivi all’allontanamento, è quella di Scanzano Jonico, dove Giuseppe è stato visto il giorno di Natale. E’ venuto meno anche l’avvistamento a Bernalda nei giorni successivi, perché mamma Lucia racconta di aver personalmente visionato, frame per frame, il video delle telecamere del locale nel quale sarebbe stato avvistato suo figlio, ma niente. A Sant’Arcangelo sono rimasti nonni e zii. Giuseppe ha due tatuaggi, uno dei quali, sulla nuca. Venerdi mattina anche la trasmissione rai ‘Chi l’ha visto?’ ha realizzato un servizio che andrà in onda questa sera.

Mariapaola Vergallito



ALTRE NEWS

CRONACA

23/04/2018 - Potenza:arrestato maestro di sostegno,picchiava alunna disabile
23/04/2018 - Rotonda: ferito da un petardo durante i festeggiamenti per la Serie D
23/04/2018 - GdF Matera:evasione fiscale nel commercio di oro e preziosi
22/04/2018 - Colobraro: muore precipitando con parapendio

SPORT

23/04/2018 - Gara individuale della Bocciofila Montereale: Nocera e Bolzano sul podio
23/04/2018 -  Olimpia Matera vince e va ai Playoff
22/04/2018 - Il Matera reagisce alle penalizzazioni e batte l’Andria
22/04/2018 - La Geosat Geovertical resta nell’olimpo del volley

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

23/04/2018 Spettacolo di beneficenza per Ospedale San Carlo

L’associazione culturale ‘Un passo avanti’ si impegna nel sociale e lo fa con uno spettacolo di beneficenza a cura della compagnia teatrale ‘Maschere Libere’; gli attori, di grande talento, già da tempo girano i teatri lucani con il fine di far divertire e appassionare il pubblico all’arte teatrale.

Giovedì 26 Aprile 2018, presso il Teatro Stabile di Potenza, con la regia di Vincenzo Deluca, la compagnia porterà in scena una divertente commedia liberamente tratta da tre atti unici di Eduardo e Peppino De Filippo. Il ricavato andrà a supporto del reparto di Pediatria dell’Ospedale San Carlo di Potenza.

La conferenza stampa dell’evento si terrà il giorno 24 aprile 2018, dalle ore 11.00 alle ore 12.00 nella Sala B, sita al piano 1° dell’edificio Accoglienza/Uffici.

23/04/2018 Sospensioni Erogazioni Idriche

Senise: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica è stata sospesa dalle ore 11:15 di oggi in Via Napoli e in corso Garibaldi dal civico 418 a seguire. Il ripristino è previsto al termine dei lavori.

Calvello: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 15:00 alle ore 19:00, salvo imprevisti, nella parte alta del paese al di sopra di via Corso Umberto.

23/04/2018 Sospensioni Erogazioni Idriche

San Fele: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile in località Pierno e Mantra resterà sospesa fino al recupero del livello.

Montemilone: per consentire lavori di collegamento sulla rete idrica, l'erogazione dell'acqua potabile in via Pagano, via Diaz, via Flacco e zone limitrofe resterà sospesa dalle ore 9 fino alle ore 19 di oggi.

Dice che era un bel torrente ma non andava più al mare
di Mariapaola Vergallito

“Dice che era un bel progetto e serviva a creare/ la deviazione di un torrente per distrarlo dal mare; ma dall’idea alla realizzazione passarono 40 anni, giusto il tempo di essere deviata e l’acqua cominciò a far danni”.

Scusate, non ho resistito. E’ 4 marzo, del resto, e chiedo scusa a Lucio Dalla per questa scapestrata citazione. C’è qualcun altro, però, che dovrebbe chiedere scusa, oggi. Proprio oggi che il torrente Sarmento, deviato in parte dal...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo