HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

SERVIZI

FOTO

TERRITORIO

 

Scomparsa Sansanelli: l'ultima traccia indica l'utilizzo di un automezzo

10/01/2018



L’attività delle unità cinofile non ha prodotto effetti nella ricerca di Giuseppe Sansanelli. E questa è, comunque, una buona notizia. Ieri mattina a Sant’Arcangelo è arrivata Wendy, il pastore tedesco dell'associazione S.A.S.S. di Bitonto (l'associazione per i Servizi Ausiliari per la Sicurezza Stradale e Sociale)che, con il coordinamento dei carabinieri della Compagnia di Senise e della locale stazione, ha effettuato le ricerche partendo dall'abitazione dalla quale il 26enne è scomparso la mattina dello scorso 23 dicembre. Il lavoro del cane è cominciato poco dopo le 10.00. All'attenzione del pastore tedesco impiegato nell'attività le pantofole del ragazzo, conservate dai genitori in una busta. Passando dal retro (da lì è uscito Giuseppe quella mattina), il percorso di Wendy ha portato fino a località ‘fosso Farina’ e lì il cane si è seduto. Proprio in quel luogo un cittadino di Sant’Arcangelo aveva detto di aver visto Giuseppe la mattina della scomparsa. Adesso si attende la relazione della S.A.S.S., ma quello che la ricerca di ieri mattina ha prodotto potrebbe voler dire che da quel luogo il 26enne si è spostato non a piedi ma con qualche mezzo. Nelle attività di ricerche di ieri si è tentato anche di portare il fiuto del cane in zone limitrofe e nei calanchi ma Wendy, per fortuna, non ha riscontrato niente. Intanto venerdi scorso i genitori di Giuseppe hanno deciso di ritornare a Bologna sperando che il capoluogo emiliano, città nella quale abitano, possa essere una destinazione del figlio. Ricordiamo che il 26enne, originario di Sant’Arcangelo ma residente con la famiglia, appunto, a Bologna, è scomparso poche ore dopo essere tornato in Basilicata per trascorrere come di consueto con il resto della famiglia le vacanze di Natale. Ad oggi l’unica segnalazione più o meno confermata per i giorni successivi all’allontanamento, è quella di Scanzano Jonico, dove Giuseppe è stato visto il giorno di Natale. E’ venuto meno anche l’avvistamento a Bernalda nei giorni successivi, perché mamma Lucia racconta di aver personalmente visionato, frame per frame, il video delle telecamere del locale nel quale sarebbe stato avvistato suo figlio, ma niente. A Sant’Arcangelo sono rimasti nonni e zii. Giuseppe ha due tatuaggi, uno dei quali, sulla nuca. Venerdi mattina anche la trasmissione rai ‘Chi l’ha visto?’ ha realizzato un servizio che andrà in onda questa sera.

Mariapaola Vergallito



ALTRE NEWS

CRONACA

19/10/2018 - Matera: revocata ordinanza su divieto uso acqua potabile
19/10/2018 - Marconia.Polizia arresta 20enne per detenzione stupefacenti ai fini di spaccio
19/10/2018 - Basilicata.Non osserva obblighi sorveglianza speciale arrestato a Pietragalla
19/10/2018 - Cocaina e marijuana, arrestato a Rionero in Vulture

SPORT

19/10/2018 - Serie D, le lucane: due arrivi in casa Rotonda. Bene Picerno e Francavilla
19/10/2018 - Matera Calcio:terza giornata campionato nazionale Berretti
19/10/2018 - Coppa Divisione.Bernalda Futsal:cuore e grinta non bastano con il Prestito CMB
18/10/2018 - Potenza vs Reggina,analisi del tecnico Raffaele

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

19/10/2018 Sospensione idrica a Tito

Tito: a causa di uno scoppio improvviso sulla condotta idrica distributrice, l'erogazione idrica sarà sospesa oggi dalle ore 11:00 alle ore 17.00 circa, salvo imprevisti, nelle seguenti vie: San Vito, Enrico Berlinguer e Madonna delle Grazie

19/10/2018 Sospensione idrica a Senise in via Bastanzio

Senise: a causa di un guasto improvviso su condotta, l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 10:30 di oggi fino al termine dei lavori di riparazione in via Bastanzio.

19/10/2018 Comunicazione acquedotto lucano

Matera: Acquedotto Lucano informa che con ordinanza del sindaco di Matera è stato vietato l'uso dell'acqua a fini potabili. Acquedotto Lucano ha già provveduto ad effettuare nuovi campionamenti per verificare la conformità dell'acqua ai parametri di legge. Seguiranno nuove comunicazioni.

L'eredità di Angela
di Mariapaola Vergallito

Angela Ferrara viveva in un paese, Cersosimo, che siamo abituati a raccontare soltanto spulciando le colonnine infinite dei dati sullo spopolamento. Un paese incastonato tra le montagne del Pollino, in una valle bellissima; uno di quei borghi che non vedi da lontano, ma solo quando esci dalla statale per aggrapparti nei tornanti che collegano l’entroterra lucano a quello calabrese. Negli anni saranno stati tanti i giovani che hanno guardato questo paese con...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo