HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

SERVIZI

FOTO

TERRITORIO

 

Il premio Ussi miglior giocatore di serie D 2013-14 è andato a Di Senso

2/07/2014



Il premio dell’Unione stampa sportiva Italiana di Basilicata è stato consegnato nella serata di lunedì all’interno della 7^ edizione del Premio La Siritide “Luigi Viola”. Di Senso vince la concorrenza di Picci giunto al secondo posto in questa speciale classifica che da 5 anni i giornalisti sportivi di Basilicata stilano a fine anno sportivo. Terzo è arrivato Sekkoum del Francavilla. In nomination c’erano anche Pentimone, Pisani e Letizia. Ricordiamo che nelle precedenti edizioni vinsero Del Prete, De Cesare, Nicolao, Della Luna e oggi Sebastian Di Senso. Ancora un lucano sul tetto di questa classifica speciale che premia il miglior giocatore di serie D che milita nelle squadre della Basilicata. In questo anno erano tre le società lucane che militavano nei campionati di serie D più difficili e avvincenti degli ultimi anni, Matera, Francavilla e Real Metapontino. Sebastian Di Senso ha giocato nella squadra jonica ed ha totalizzato 8 goal che però non sono bastati a togliere la squadra lucana dalla retrocessione. Sotto i colpi del centrocampista di Bella quest’anno sono finite squadre del calibro del Monopoli, Turris, Brindisi contro cui ha segnato goal spettacolari. Una magra soddisfazione per la squadra jonica del Metapontino che quest’anno grazie ad un grosso contributo del mister Finamore, ripartirà dal campionato di Eccellenza.
ALBO D’ORO del Premio USSI
2009-10 Genny Del Prete (FC Francavilla)
2010-11 Ciro De Cesare (Pol. Pisticci)
2011-12 Nicolas Nicolao ( Fc Francavilla)
2012-13 Gigi Della Luna ( Fc Potenza)
2013-14 Sebastian Di Senso ( Real Metapontino)




ALTRE NEWS

CRONACA

21/03/2019 - Viggianello: celebrata la giornata della memoria contro la mafia
21/03/2019 - Rifiuti, l’Ue condanna l’Italia per 44 discariche , 23 sono in Basilicata
21/03/2019 - Elezioni in Basilicata, spuntano 5 'impresentabili' per l'Antimafia
21/03/2019 - A Bernalda una denuncia per abbandono di rifiuti speciali

SPORT

21/03/2019 - La Volley Academy Matera chiude la stagione regolare al secondo posto
21/03/2019 - Serie D, G/H: dal Picerno un goal per la ricerca contro il cancro
21/03/2019 - Potenza vs Sicula Leonzio,commento del tecnico Raffaele
20/03/2019 - Serie D, G/H: il Picerno vince e riallunga in classifica

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

21/03/2019 Basilicata: al voto 573.970 elettori

Sono 573.970 gli elettori che domenica prossima, 24 marzo, voteranno in Basilicata - in 681 sezioni, dalle ore 7 alle 23 - per eleggere il presidente della Regione e i 20 componenti del consiglio regionale. E' quanto emerge dai dati forniti dalle prefetture di Potenza e Matera. Il comune della provincia di Potenza dove vi sono meno elettori è San Paolo Albanese (310); in provincia di Matera il comune con meno elettori è Cirigliano (387).Ansa

20/03/2019 Vito Pace confermato presidente Consiglio Notarile

Il Consiglio Notarile Distrettuale di Potenza, Lagonegro, Melfi e Sala Consilina ha riconfermato, all'unanimità, per il triennio 2019/2021, quale Presidente il Notaio Vito Pace e quale Segretario il Notaio Francesco Carretta. Gli altri componenti sono i Notai : Adele De Bonis Cristalli (tesoriere); Antonio Di Lizia, Annamaria Racioppi, Angelo Pasquariello e Agostino Rizzo.

19/03/2019 Sospensioni Idriche del 19 marzo 2019

Tricarico: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 15:00 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina, salvo imprevisti.

A causa di un guasto sulla condotta adduttrice del Frida, nella giornata odierna si potrebbero verificare cali di pressione o interruzione idriche fino al termine dei lavori di riparazione.


Noi e quella sacrosanta ''cultura del territorio''
di Mariapaola Vergallito

“I lucani conoscono la frana. I contadini lucani sono vissuti da sempre con la frana, l’orecchio teso a quel fremito oscuro, l’occhio attento a scrutare le rughe della terra. Ma un tempo nessuno la violentava la terra. La temevano, la rispettavano. Istintivamente si tramandavano quella che modernamente si è poi chiamata “cultura del territorio”. Oggi, nell’era della scienza, è proprio quella cultura che è venuta meno. Dalle paure ancestrali si è passati al s...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo