HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Cresce il credito delle microimprese femminili ma non in banca

31/08/2014



Si assottiglia la base imprenditoriale, ma le donne resistono meglio degli uomini. Lo evidenzia Confcommercio Imprese per l'Italia Potenza che aggiunge: dopo l'Unioncamere l'ha riconosciuto anche il Governatore Pittella quando scrive su facebook che il buon dato di imprese femminili registrate in Basilicata - secondo solo al Molise e in netta controtendenza rispetto al nazionale - contenuto nell'Osservatorio di Unioncamere-Infocamere va giudicato con ottimismo e il fermento colto per quello che è. Pur considerando il fatto si tratti di micro imprese. Ma si fa presto a dire le titolari di micro imprese che da noi sono sopratutto ditte individuali di commercio e servizi - è scritto nella nota -sono donne di successo e di sacrifici al punto che in tanti piccoli comuni riescono ancora a tenere aperti i negozi di alimentari o i bar. Il segreto del successo è senza dubbio da ricercare nelle doti riconosciute dal Presidente della Regione: non si scoraggiano, competono, rischiano, sperimentano. Mostrano muscoli da uomo e soprattutto coraggio. Lo fanno in contesti ancora troppo stretti per accogliere le loro belle idee, sui mercati, in famiglia. Primeggiano per capacità, inventiva, concretezza, vanno dove altri si fermano, dove altri si accomodano in modalità "stand by". Noi a tutti questi elementi che compongono il bagaglio di valori dell'imprenditrice lucana aggiungiamo la passione e il radicamento al territorio che porta le donne a diventare protagoniste di eventi e manifestazioni dell'estate lucana. Un caso ci sembra in proposito emblematicamente significativo. Nel ricco cartellone di eventi dell’agosto lucano c’è stata una delle poche manifestazioni, articolata in tre giorni, che è riuscita a racchiudere tutto in un “unico” cultura, tradizioni popolari e folcloriche, storia, risorse del territorio, turismo, prodotti alimentari. Parliamo di “TERRA DI LUPI E DI BRIGANTI: i luoghi e la memoria”, promossa ed organizzata dall’Associazione Pro Loco Acermons nei giorni 5-6-7 agosto nel Comune di Latronico che ha fatto diventare protagonista un intero territorio quello della frazione rurale di Agromonte. E tra gli animatori dell'evento Rosita La Banca, il punto di riferimento di Confcommercio in quest'area, ha avuto un ruolo importante sino a realizzare un esempio di best practice da imitare per coniugare impresa e sviluppo. E’ proprio l’orgoglio di appartenenza ad una comunità – spiega Rosita La Banca – a motivare un’intera popolazione a vivere in prima persona un evento che dopo la nuova fase avviata dalle Terme di Latronico, quale polo attrattore internazionale della salute termale, si candida a diventare un appuntamento per gli ospiti del complesso Le Calde e quindi un’opportunità per conoscere, in pochi giorni, tutte le risorse del territorio. E' nel dna delle “capitane coraggiose” questa motivazione profonda. Confcommercio registra però che nonostante il forte “credito” acquisito dalle donne di impresa le stesse non godono di credito presso le banche. Secondo il centro studi Confcommercio il 7,4% delle imprese femminili del terziario ha chiesto finanziamenti alle banche nell'ultimo trimestre del 2013, di queste il 62,4% non lo ottiene o lo ottiene in misura inferiore a quello richiesto. Peggiorano tutte le condizioni generali del credito ad accezione di quelle relative ai tassi di interesse, il 60% delle imprese del terziario femminili giudica peggiorato il costo dei servizi bancari nel complesso. A differenza di quanto registrato per quasi tutti gli indicatori economici, la situazione in questo caso appare decisamente più preoccupante per il segmento delle imprese di "genere", confermando le maggiori difficoltà delle stesse nel rapporto con gli istituti di credito. Per il 79,5% delle imprese rosa proseguono le difficoltà nel rispettare gli impegni a livello finanziario (erano il 74,8% nel trimestre precedente). I ricavi sono ancora in flessione (per quasi il 60% delle imprese intervistate sono diminuiti rispetto ai 3 mesi precedenti) anche se la situazione risulta meno grave rispetto a quanto rilevato per il totale delle imprese nazionali del terziario. Vorremmo dunque – conclude la nota di Confcommercio – che il Governatore dia seguito al riconoscimento per le imprese di donne assumendo iniziative su credito, assistenza tecnica e servizi alle imprenditrici.




ALTRE NEWS

CRONACA

26/09/2018 - Abusò di una sua dipendente, arrestato 47enne di Potenza
26/09/2018 - Matera. Arrestato dopo un controllo perche dovendo scontare un residuo di pena
25/09/2018 -  GdF di Potenza: Individuato un libero professionista “evasore totale”
25/09/2018 - Fiumicino:coppia di Potenza denunciata per furto di gioielli

SPORT

25/09/2018 - Serata da dimenticare per il Potenza, incassa 4 gol dalle vespe
25/09/2018 - Seconda giornata campionati regionali Allievi e Giovanissimi
25/09/2018 - Eccellenza: la Vultur pareggia a sorpresa con il Pomarico
25/09/2018 - Promozione: il Lauria batte la Santarcangiolese di fronte al pubblico amico

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

26/09/2018 Proiezioni di “Sulla mia pelle” a Matera

Causa meteo le proiezioni di “Sulla mia pelle” a Palazzo Lanfranchi questa sera sono spostate all’interno con inizio alle ore 20 e alle ore 21,45

25/09/2018 Sospensione Erogazione Idrica

Comune di Montescaglioso: per consentire l'esecuzione di lavori sulle condotte, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa, nell’intero abitato, dalle ore 08:00 del giorno 27 settembre 2018 alle ore 06:00 del giorno 28 settembre 2018, salvo imprevisti.

25/09/2018 Sospensioni idriche 25 settembre 2018

-Abriola: a causa di un guasto improvviso, l'erogazione idrica sarà sospesa nell'intero abitato dalle ore 14:00 alle ore 17:00 circa di oggi, salvo imprevisti.
-Policoro: a causa di un guasto improvviso è stato necessario sospendere l'erogazione idrica in via Gonzaga nel tratto compreso tra via Bologna e 1° Traversa. Il ripristino è previsto al termine dei lavori.

L'eredità di Angela
di Mariapaola Vergallito

Angela Ferrara viveva in un paese, Cersosimo, che siamo abituati a raccontare soltanto spulciando le colonnine infinite dei dati sullo spopolamento. Un paese incastonato tra le montagne del Pollino, in una valle bellissima; uno di quei borghi che non vedi da lontano, ma solo quando esci dalla statale per aggrapparti nei tornanti che collegano l’entroterra lucano a quello calabrese. Negli anni saranno stati tanti i giovani che hanno guardato questo paese con...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo