HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

“Senise Storia dell’Acqua”: tante idee per “Fontana di Basso”

22/08/2014



L’acqua, marketing territoriale e attrazione di nuova generazione. E’ tra gli obiettivi del primo premio “Senise Storia nell’Acqua”, organizzato dall’associazione culturale “Sinapsi”. Il concorso progettuale ruota intorno alla riqualificazione della Fontana di Basso che richiede urgenti lavori di restauro. L’idea parte da lontano, addirittura dal 2010, con l’intento di promuovere e valorizzare aree lontane dai grandi circuiti turistici scoprendo peculiarità tutte locali attraverso un’attenta analisi storica, sociologica e antropologica. E proprio a Senise, quattro anni fa, si realizzò uno studio incentrato sul ruolo delle fontane, degli abbeveratoi, dei lavatoi, di tutti quei monumenti rurali in via di estinzione, ma che racchiudono momenti di vita vissuta. L’associazione Sinapsi si pone dunque l’obiettivo di sensibilizzare l’interesse alla riqualificazione e valorizzazione di uno tra i maggiori simboli di Senise come esempio della maggioranza delle comunità rurali del nostro tempo. Con tale motivazione e grazie alla collaborazione di Regione Basilicata, Parco Nazionale del Pollino, Acquedotto lucano, Comune di Senise, Gal la Cittadella del Sapere, ha organizzato il premio “Senise Storia nell’Acqua” da assegnare ai migliori progetti di riscoperta e riqualificazione della “Fontana di Basso”. Un teatro e testimone della cultura e della vita, uno scrigno antropologico e sociologico. Ma non solo il concorso d’idee. Si punta attraverso la risorsa acqua a promuovere un turismo didattico-scolastico e realizzare uno specifico museo in grado di rilanciare l’economia locale a partire dagli itinerari enogastronomici e da quelli culturali-ambientali. I progetti, come si diceva, devono riguardare la riqualificazione e la valorizzazione della “Fontana di Basso” e della terrazza-giardino con particolare attenzione al rapporto tra architettura e natura. Saranno tenute maggiormente in considerazione le idee dal minor dispendio economico e dallo scarso impatto, dalla maggiore rievocazione storica e fruibilità, dal forte risparmio energetico e dal grande valore artistico. L’iscrizione scade il 5 settembre e gli elaborati devono essere inviati entro la fine del prossimo mese. Da ottobre, poi, la presentazione delle idee e i primi interventi di riqualificazione.



ALTRE NEWS

CRONACA

24/03/2019 - Elezioni regionali Basilicata. Affluenza sopra il 50%. I dati dello scrutinio
24/03/2019 - Elezioni regionali Basilicata. Alle 19 l'affluenza intorno al 40%
24/03/2019 - Rionero in Vulture. Due donne tentano furto in auto, ma vengono arrestate
24/03/2019 - Elezioni regionali di Basilicata. I primi dati sull'affluenza

SPORT

24/03/2019 - Serie D, G/H: il Picerno vince ancora e vola in classifica
24/03/2019 - Atletico Lauria, Riccio: ‘Vinto sempre nel rispetto degli avversari’
24/03/2019 - Tre punti fondamentali per il quinto posto della Geosat Geovertical
24/03/2019 - La PM Asci Potenza sconfitta nello scontro diretto con la Pegaso 93

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

24/03/2019 Calcio 2^ Ctg./C: risultati 17^ giornata

ACS =9 – Real Chiaromonte 1-1
Lanese – Real Grumento 2-1
Sanseverinese – Sporting Lucania 6-2
Proloco Spinoso – City Sport Agromonte 2-3

24/03/2019 Calcio 1^ Ctg./B: risultati 23^ giornata

Peppino Campagna – A.Montalbano 3-0
VR Episcopia – Città Dei Sassi Matera 1-1
Tramutola – Elettra Marconia 1-1
Irsina – L.Montescaglioso 4-1
Salandra – Montemurro 3-0
Castelsaraceno – Tursi 0-1
Tricarico – Viggianello 6-3

24/03/2019 Risultati campionati Regionali

ECCELLENZA 28 Giornata
Avigliano – Grumentum 0-6
Lavello – Latronico 3-0
Moliterno – Policoro 0-3
Murese – Melfi 1-3
Real Metapontino – Vultur 0-0
Real Senise – Real Tolve 3-0
Ripacandida – Ferrandina 1-1
Montescaglioso – Pomarico 2-0

PROMOZIONE 25^ Giornata
A. Lauria – Miglionico 5-0
Calcio San cataldo – Anzi 3-2
Lu Tito – Castelluccio 3-4
Oppido – Virtus Bella 6-0
Possidente – Paternicum 0-3
RAF Vejanum – Oraziana Venosa 1-1
Santarcangiolese – Brienza 0-2

Noi e quella sacrosanta ''cultura del territorio''
di Mariapaola Vergallito

“I lucani conoscono la frana. I contadini lucani sono vissuti da sempre con la frana, l’orecchio teso a quel fremito oscuro, l’occhio attento a scrutare le rughe della terra. Ma un tempo nessuno la violentava la terra. La temevano, la rispettavano. Istintivamente si tramandavano quella che modernamente si è poi chiamata “cultura del territorio”. Oggi, nell’era della scienza, è proprio quella cultura che è venuta meno. Dalle paure ancestrali si è passati al s...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo