HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

L’Apt incontra il Consorzio degli albergatori di Matera: “Stagione 2014 positiva

20/08/2014



La Città dei Sassi si conferma la meta lucana per eccellenza dei turisti stranieri che giungono in Basilicata, dato che emerge da un primo bilancio riferito dagli operatori del Consorzio degli albergatori di Matera all’APT, ancora in viaggio tra le strutture ricettive per un primo riscontro sui risultati dell’estate 2014.
“Bilancio positivo ma senza clamore” – per Gino Marchionna, di Palazzo Gattini. “L’analisi – prosegue – si estende al periodo compreso tra aprile e agosto, i cui riscontri sono buoni ma comunque restano risultati lontani dal potenziale, nonostante – puntualizza – si siano registrati miglioramenti rispetto a un 2013 già positivo”. Nel ricordare poi che la permanenza dei turisti si attesta intorno a una media di due notti e mezzo, Marchionna osserva: “Il margine di aumento delle presenze nella città è assolutamente in controtendenza rispetto alla situazione nazionale che registra dati per lo più negativi”. Va osservato, inoltre, che se i turisti italiani riducono i pernottamenti e la spesa, sono quelli stranieri, invece, a prolungare la permanenza e a dare maggiori ricadute in termini economici. In aumento rispetto all’anno precedente, essi “sono soprattutto francesi, come rileva Antonio Panetta, della Locanda di San Martino, il quale sottolinea che “se tra aprile e maggio e – in previsione – tra settembre e ottobre si lavora molto con gruppi intercettati da Tour Operator, tra giugno, luglio e agosto si registra una predominanza di ospiti individuali che prenotano sempre più all’ultimo momento”. Lo riconosce anche Gregorio Padula, dell’Hotel Sassi e presidente del Consorzio, il quale attribuisce questa tendenza “anche alla crisi, come conferma il fatto che le stanze si riempiono sempre più tardi con last minute avanzati nei mesi di luglio e agosto, in cui si registrano soprattutto presenze italiane, mentre nei mesi più temperati dominano quelle straniere”.
Il mercato estero che punta su Matera, oltre a quello europeo “e orientale con Taiwan e Cina” – come riferisce Gino Marchionna – si estende anche “a paesi come Australia, Brasile e Argentina” secondo l’esperienza di Fernando Ponte, di Corte San Pietro, per il quale, “nonostante lo scopo sia mantenere la stessa tendenza di crescita del 2013, e fino a ora possiamo dire di esserci riusciti, mi sarei comunque aspettato qualcosa in più nei primi mesi della stagione”. Che Matera faccia parte del “Grand tour d’Italia” trova conferma nel giudizio degli operatori del Consorzio, i quali, relativamente al turismo straniero, evidenziano che la città dei Sassi “non sia tanto meta di viaggi in Basilicata ma tappa di un tour che ha come destinazione il Sud Italia e in particolare la Puglia e la costiera amalfitana”. Lo osserva Michele Centonze, del Sextantio Le Grotte della Civita, che ribadisce la rilevazione di “un primo bilancio positivo con una clientela diversificata nel corso dei mesi, in cui, tra giugno e luglio, predominano italiani provenienti da tutto il paese e, al di là dell’incremento di visitatori francesi rispetto allo scorso anno, i flussi maggiori tra gli stranieri comprendono sempre più americani e inglesi”.



ALTRE NEWS

CRONACA

25/05/2019 - Melfi: ai domiciliari continuava a fare il pusher. Arrestato
24/05/2019 - Scuole sicure: sequestrati 4,9 gr di marjuana e 2,2 gr di hashish
24/05/2019 - Castelluccio Inf.: approvato il Piano Comunale di Emergenza
24/05/2019 - Maratea: Tenta un’estorsione, arrestato dai Carabinieri

SPORT

24/05/2019 - Iannone,Verre e Laino: ciclismo lucano protagonista in Puglia, Veneto e Campania
24/05/2019 - Ultima gara stagionale per la PM Asci Potenza,in palio la salvezza
24/05/2019 - L'Olimpia Matera chiude la stagione sportiva con una conferenza stampa
24/05/2019 - Lucania volley alle finali nazionali Giovanili di Pallavolo Under 13

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

24/05/2019 Comunicazione di sospensione idrica oggi 24 Maggio in Basilicata

Acerenza: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile nelle contrade San Germano e Macchione e nelle zone limitrofe sarà sospesa dalle ore 16:30 alle ore 19:30, salvo imprevisti.
Maschito: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa in via Parini, via U. Foscolo, Via Calvario, via A. Moro, via Nitti, via IV° Novembre e via XXIV Maggio dalle ore 08:00 di domani mattina fino al termine dei lavori.
Muro Lucano: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:30 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina, salvo imprevisti, nelle seguenti zone : contrada Cappuccini, contrada Belvedere, contrada Sant'Antuono, via Maddalena, via Conserva.

23/05/2019 Comunicazione di sospensione idrica oggi 23 Maggio in Basilicata

Rionero in Vulture: a causa del protrarsi dei tempi necessari all'esecuzione dei lavori di riparazione, l'erogazione idrica in via E. Alessandrini, via G. Rossa, via M. Rigillo e sue traverse, via M. Miradio della Provvidenza, via Padre Pio e contrada Fontana Maruggia, resterà sospesa fino alle ore 16:00 circa di oggi, salvo imprevisti.

22/05/2019 Sospensioni idriche 22 maggio 2019

Rapolla: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa in parte di via Melfi e contrada Marciano dalle ore 15:30 alle ore 18:00 circa, salvo imprevisti
Acerenza: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile in contrada Finocchiaro sarà sospesa dalle ore 17:00 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina, salvo imprevisti.

La pesante leggerezza dell'ipocrisia. Dedicato ai fatti di Manduria
di Giovanni Paolo Ferrari

Incubi riaffiorano alla memoria e con loro alcune delle molte vittime del bullismo e dell’omertà nei nostri paesini... Tra tutti due donne povere e anziane che non avevano mai fatto del male a nessuno: Lucia detta “a Vertel” a Nemoli e un’altra “povera crista” che viveva in Piazza Plebiscito a Sapri e della quale pur sforzandomi non ricordo il soprannome (il nome non l’ho mai saputo...). Unica colpa delle due poverette? Aver perso un po’ il senno durante la ...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo