HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Sul Pollino, 'zio Peppe' bruciato due volte

14/08/2014



E’ un po’ come prendere un pezzo della tela che ritrae la Gioconda e asciugarsi il sudore. Oppure come tranciare un braccio al David di Michelangelo e usarlo come martello per appendere un chiodo. O, ancora, usare il crocifisso di Giotto per accendere il camino. Ma a bruciare, per la seconda volta, è stato “zio Peppe”, il grande Pino Loricato che qualcuno pensò di bruciare per protestare contro l’istituzione dell’Ente Parco Nazionale del Pollino, negli anni Novanta. Come segnala sui social network l’associazione Viaggiare nel Pollino, qualcuno ha pensato bene di utilizzare, per bivacco o per vandalismo, i resti dell’albero secolare per accendere un fuoco. “Scusate la volgarità- scrivono dall’associazione- ma solo degli imbecilli possono pensare di utilizzare i resti di "Zio Peppe" per arrostire e bruciarci dentro anche una bottiglia di plastica. Solo degli Imbecilli a cui dovrebbe essere negato l'accesso a questo paradiso”. Non sono mancati i riferimenti, nei messaggi degli utenti, alla mancanza di controlli in un’area che dovrebbe essere protetta.



ALTRE NEWS

CRONACA

12/12/2017 - Senza stipendio da settembre:la storia di un autista lucano,il calvario di tanti
12/12/2017 - Ospedali. Domani chiusura anticipata delle casse per upgrade informatico
12/12/2017 - Crollo ponte 'Stefano Gioia': intervista al presidente del Consorzio di Bonifica
12/12/2017 - Trovati in possesso di 52 bombe carta: ultrà Matera arrestato e 33 denunciati

SPORT

12/12/2017 - Taviano vs Geosat Geovertical,per un altro scontro salvezza
12/12/2017 - Eccellenza: per il Rotonda Calcio ecco Leone e due argentini
11/12/2017 - Damore lascia il Rotonda Calcio e torna alla corte di Cimicata
11/12/2017 - Basket Serie B, Olimpia Matera travolge Recanati all’overtime

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

12/12/2017 Comunicazione 12 dicembre delle sospensioni idriche

San Fele: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 21:00 di oggi alle ore 06:30 di domani mattina salvo imprevisti.
Fardella: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 21:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti.
Marsico Nuovo: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica nel rione San Donato sarà sospesa dalle ore 09:00 alle ore 13:00 di oggi salvo imprevisti.
Corleto Perticara: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 10:30 alle ore 18:00 di oggi salvo imprevisti.
Bernalda: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa a Metaponto Lido dalle ore 08:00 alle ore 23:30 di domani, salvo imprevisti.

11/12/2017 Sospensioni idriche comunicazioni del 11 dicembre 2017

Maschito: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 16:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti.
Montalbano Jonico: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 15:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti.
Baragiano: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idricanell'abitato, Scalo e contrade rurali sarà sospesa dalle ore 15:00 di oggi alle ore 06:00 di domani mattina, salvo imprevisti.
Sant'Angelo Le Fratte: per lavori urgenti sulla rete idrica, l'erogazione dell'acqua potabile in contrada Isca sarà sospesa dalle ore 10:00 alle ore 18:00 di oggi, salvo imprevisti.
San Fele: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 21:00 di oggi alle ore 06:30 di domani mattina salvo imprevisti.

10/12/2017 Promozione: risultati 12^ giornata

Avigliano – CandidaMelfi 1-4
Bella – Santarcangiolese 0-0
Brienza – Anzi 2-1
Fortuna Potentia – Paternicum 3-3
Miglionico – Ruoti 7-0
Oraziana Venosa – Rotunda Maris 2-1
Ferrandina – Pomarico 0-3

Se la tecnologia aumenta il baratro tra le generazioni
di Mariapaola Vergallito

Poco tempo fa mi ha fatto riflettere lo slogan usato a chiosa di una pubblicità della Samsung sulla realtà virtuale. Per intenderci: quello spot (molto bello, per la verità) in cui si vedono alcuni studenti correre su una pianura in mezzo ai dinosauri ma, in realtà, sono nella loro classe. Alla fine di quello spot lo slogan recitava più o meno così: quello che per la generazione precedente era impossibile, la generazione successiva lo ha già realizzato. Vero...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo