HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Nep Italy:‘Rifiuti da problema a risorsa,non una utopia ma una realtà’

2/08/2014



Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa che segue a firma della Nep Italy srl, la società che intende realizzare un impianto per il trattamento dei rifiuti a Senise. Come con altre testate giornalistiche anche noi siamo stati contattati dalla società per dedicare, a pagamento, uno spazio per la pubblicazione del testo. Evidenziamo, però, la nostra decisione di pubblicare il comunicato gratuitamente e senza percepire alcun compenso nel nome del dovere di informare rispetto ad un tema così delicato e importante come la realizzazione di questo progetto nel nostro territorio.
La NepItalysrl ,costituita da due importanti realtà imprenditoriali, la Bonaventurasrl e la Pellicano Verde s.pa., leader nel settore dei rifiuti da oltre 20 anni, intende realizzare nel Comune di Senise una iniziativa imprenditoriale che prevede il superamento della discarica in quanto tale, così come previsto dalle normative nazionali e europee, attraverso la realizzazione di un impianto di trattamento e recupero di rifiuti solidi urbani. La mission imprenditoriale consiste nella valorizzazione e trasformazione del rifiuto in una vera e propria risorsa, il C.S.S. (combustibile solido secondario) che esce dalla qualifica dei rifiuti e diventa una fonte di calore. L’incremento della produzione dei rifiuti oggi fa sì che, in quelle nazioni in cui lo sviluppo d’impianti e tecnologie è in ritardo (Italia Meridionale), i costi per lo smaltimento diventino più alti. La gestione dei rifiuti è una delle voci di costo più pesanti nei bilanci delle amministrazioni pubbliche. Il trattamento del rifiuto e l’adeguamento alle normative nazionali ed europee ci impongono, come cittadini, e come Società di dover affrontare con coscienza e sapienza il problema. L’impianto proposto dalla Nep a Senise rispecchia questi requisiti ed è già una realtà sperimentata in altri siti sul territorio nazionale. La società sta vagliando in questi giorni con i propri esperti ulteriori migliorie tecnologiche confrontandosi anche con realtà europee consolidate. La Società ad oggi ha ottemperato a tutte le prescrizioni previste dal bando Regionale (D.G.R.n.272/2013) per la quale risulta essere aggiudicataria, ha individuato in primis il miglior processo produttivo, l’area di collocamento dell’impianto, tenendo ben presente i vincoli urbanistici e ambientali, ed ha ottenuto il nulla osta rispetto alla pianificazione di settore L.R. n. 17/2011 e s.m.i. Fin da subito, ben comprendendo e legittimando l’impatto sociale del progetto, si è resa disponibile ad incontri pubblici con la cittadinanza, i comitati e l’amministrazione comunale instaurando un confronto aperto libero e costruttivo. L’obiettivo della Società è quello di coinvolgere la cittadinanza di Senise creando con la stessa una sinergia proficua, al fine di far ben comprendere gli aspetti positivi, a medio e lungo termine, del processo produttivo innovativo, l’impatto ambientale ed economico nonché la ricaduta occupazionale non solo dell’impianto (54 unità da assumere) ma anche di tutto l’indotto terziario. L’Amministrazione Comunale, nella persona del Sindaco di Senise Giuseppe Castronuovo, ha sempre avuto un atteggiamento prudente, e non ha mai espresso un parere favorevole all’iniziativa, ma, nei vari incontri, ha sempre voluto ben comprendere il processo produttivo, l’impatto ambientale e sociale, anteponendo a priori la difesa e la tuteladegli interessi della comunità che rappresenta. Per dare informazioni dettagliate e trasparenti alla cittadinanza riguardo all'impianto di trattamento dei rifiuti, la Società accoglie la richiesta di un incontro pubblico rivoltagli dalla cittadinanza, dai comitati e dalle delegazioni di partito e si dichiara disponibile a confrontarsi democraticamente con tutti gli abitanti di Senise, in un incontro pubblico il6 Agosto alle 19.00 in Piazza V. Emanuele a Senise. I rifiuti sono spesso un problema, ma attraverso il buon senso civico e una corretta tecnologia posso diventare una risorsa per il nostro paese.

Per la società NEP ItalySrl
Il legale
Avv. Anna Badalamenti



ALTRE NEWS

CRONACA

17/10/2018 - Messaggio offensivo del direttore degli Screening oncologici
17/10/2018 - Tursi: gravi disagi per il maltempo, il Comune raccomanda prudenza
17/10/2018 - Villa D'Agri:minaccia di morte i genitori,arrestato
17/10/2018 - Lauria: la morte di Domenico Chiacchio fu ‘omicidio volontario’

SPORT

17/10/2018 - La Reggina costringe al pari il Potenza. Ioime ancora in cattedra
17/10/2018 - A Forno Avoltri secondo posto di Alessandro Verre al Giro d’Italia Ciclocross
17/10/2018 - LND:Investire sul calcio giovanile per il bene di tutto il movimento
17/10/2018 - Potenza vs Reggina, scontro a viso aperto

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

17/10/2018 Sospensione Erogazione Idrica

Avigliano: a causa dell'intorbidimento della sorgente Canestrelle oggi 17 ottobre 2018 nelle frazioni Canestrelle, Paola Doce e Zaccagnino si potrebbero verificare disservizi dell'erogazione idrica.

17/10/2018 Sospensione Erogazione Idrica

Potenza: per consentire l'esecuzione di lavori su condotte, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 11:30 di oggi fino al termine dei lavori, nelle seguenti strade: via Leoncavallo, via Manzoni, via Verdi, via Petrarca e Viale Dante.

17/10/2018 Sospensioni Erogazioni Idriche

Lauria: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica nella zona alta di località Temparossa resterà sospesa fino al termine dei lavori di riparazione.

Pisticci: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 09:30 di oggi fino al termine dei lavori, nelle seguenti zone: San Leonardo, San Gaetano, Terranova, Caporotondo, Castelluccio, San Pietro, Ficagnole, Fondo Messere, Coppo, Cannile.

Melfi: per consentire l'esecuzione di lavori su condotte, l'erogazione dell'acqua potabile in via Vittorio Emanuele resterà sospesa fino alle ore 15:00 di oggi, salvo imprevisti.

L'eredità di Angela
di Mariapaola Vergallito

Angela Ferrara viveva in un paese, Cersosimo, che siamo abituati a raccontare soltanto spulciando le colonnine infinite dei dati sullo spopolamento. Un paese incastonato tra le montagne del Pollino, in una valle bellissima; uno di quei borghi che non vedi da lontano, ma solo quando esci dalla statale per aggrapparti nei tornanti che collegano l’entroterra lucano a quello calabrese. Negli anni saranno stati tanti i giovani che hanno guardato questo paese con...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo