HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Tutto pronto per U Strittul ru Zafaran a Senise

1/08/2014



E’ stato chiuso definitivamente il programma della 12^ edizione de U Strittul Ru Zafaran, la manifestazione promossa dall’associazione Assa con il patrocinio, anche quest’anno, del Comune di Senise. Anche nell’edizione 2014 l’evento sarà diviso in tre giornate (9,10 e 11 agosto). Il Peperone rosso di Senise è uno degli IGP più apprezzati in tutta Italia, le famose serte di zafaran che colorano di rosso l’abitato senisese nei giorni di agosto e non solo, rappresenta una tradizione che affonda le radici nella storia della cittadina sinnica. L’amministrazione senisese darà ancora una volta il suo contributo alla manifestazione, confermando anche per quest’anno, la quinta volta consecutiva, di credere nel progetto di valorizzazione del centro storico e del peperone IGP di Senise tramite la tre giorni organizzata dall’ASSA (associazione sviluppo storico Ambientale). Convegni, visite guidate e mostre fotografiche e pittoriche sono state le azioni che in questi 13 anni l’associazione ha svolto sia all’interno che all’esterno della manifestazione. Anche quest’anno ci saranno visite guidate che si svolgeranno tra il 9 e il 10 agosto.
Una mostra fotografica all’interno del centro storico arricchirà il programma culturale che si chiuderà con la tradizione affidata alla 10ecima edizione dei giochi popolari a rione. L’aspetto gastronomico sarà dedicato tutto al peperone principe della Basilicata e dell’intero sud Italia. Il peperone IGP di Senise rappresenta il prodotto tipico lucano per eccellenza amato e apprezzato in tutte le cucine nazionali e internazionali. La promozione gastronomica avverrà con la classica gara di cucina giunta alla sua quarta edizione e alla più famosa sagra del peperone IGP giunta alla sua 12^ edizione. Ad allietare la serata ci sarà la musica dei Sud Italia con il loro repertorio di musica Etno Popolare, quella musica che abbraccia la gente comune di ogni genere e fascia di età , in poche parole il popolo. “La storia dello strittul, nasce da lontano – racconta il presidente Giulia Crocco – dalla prima edizione del 2002 ad oggi abbiamo vissuto tanti bei momenti, ma anche tante difficoltà. I primi anni sono stati molto belli ma difficili perchè le amministrazioni non ci davano tanta fiducia ed è stato grazie all’aiuto degli agricoltori e dei privati che siamo riusciti a costruire un prodotto vincente. Negli ultimi anni, assieme al contributo dell’attuale amministrazione, siamo riusciti a consolidare la tre giorni mettendo qualcosa in più in un progetto di valorizzazione che già ad oggi ha ottenuto tanti risultati”. Infatti durante U strittul ru zafaran sono state tante le presenze registrate da fuori regione, presenze documentate sia attraverso visite fatte durante le varie mostre fotografiche e pittoriche, tramite interviste e visite guidate nel centro storico. La maggior parte delle presenze arrivano dalla vicina Puglia, poi tanti Laziali, Lombardi e Toscani senza dimenticare le presenze dei comuni vicini. “Speriamo che anche quest’anno, nonostante la crisi economica che fa diminuire le presenze turistiche in tutta la Basilicata, possiamo confermare il risultato dell’anno passato – continua il presidente Crocco – noi siamo fiduciosi, perché il progetto ha dimostrato negli anni di essere vincente, nonostante il costo non eccessivo dell’operazione. Questo si rende possibile, grazie all’impegno che il gruppo dei ragazzi dell’ASSA, in pieno volontariato, riesce a dare nella prima metà di agosto, sacrificando buona parte delle loro vacanze”.

Strittul 2011


Strittul 2012


Strittul 2013




ALTRE NEWS

CRONACA

19/02/2019 - Elezioni Basilicata, si ritira Carmen Lasorella: ‘Ci fermiamo qui’
19/02/2019 - ASM sindacati proclamano lo stato di Agitazione
19/02/2019 - Pomarico: sorpresi a rubare rame ed attrezzi in un deposito, denunciano 4 minori
19/02/2019 - Pisticci, sequestrata area per smaltimento illecito reflui

SPORT

19/02/2019 - Sul Pollino ritorna 'Ciapsolando verso sud'
18/02/2019 - Brutto stop per la Pegasus Matera ad Ariano Irpino
18/02/2019 - Hockey su pista serie B – girone E, Molfetta – HP Matera 6-5
18/02/2019 - Promozione: Olivieri regala i 3 punti alla capolista

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

19/02/2019 Francavilla in Sinni: iban per solidarietà

Su iniziativa dell’Amministrazione Comunale e della Parrocchia di Francavilla in Sinni è stato istituito un conto corrente bancario per offrire sostegno e un aiuto concreto alla Famiglia Genovese.
IBAN: IT27R0815441990000000135735
Intestato a Parrocchia Sant’Andrea Avellino
Causale: DONAZIONE PRO FAMIGLIA GENOVESE

19/02/2019 Sospensioni idriche 19 febbraio 2019

Potenza: a causa di un nuovo ed improvviso guasto l'erogazione idrica in via Cerreta e zona Masseria Monaco resterà sospesa fino al termine dei lavori di riparazione Irsina: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 09:30 di oggi fino al termine dei lavori, in contrada Notargiacomo e zone limitrofe
Potenza: a causa del protrarsi dei lavori di riparazione che interessano contrada Cerreta e le zone limitrofe, Acquedotto Lucano ha attivato il servizio sostitutivo mediante autobotte, che stazionerà sulla strada provinciale nei pressi della contrada Masseria Monaco.
Trecchina: a causa di un guasto improvviso alla condotta distributrice, è in corso la sospensione dell'erogazione idrica in località Piano dei Peri. Il ripristino è previsto al termine dei lavori di riparazione.

18/02/2019 Comunicazione di sospensione idrica per oggi 18 febbraio

Avigliano, Filiano: a causa di un guasto improvviso, l'erogazione idrica sara sospesa dalle ore 20.00 di oggi alle ore 08.00 di domani, salvo imprevisti, ad AVIGLIANO nelle frazioni Stagliuzzo, Mandria Nuova, Monte Alto, Bozzelli e Lacciola; a FILIANO nella frazione Carpini
Pisticci: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica nelle località San Teodoro, Casinello e Lido 48 resterà sospesa fino al termine dei lavori di riparazione.
Lavello, Venosa, Montemilone: in considerazione del programma di interruzione idrica comunicato dal Consorzio Di Bonifica Terre D’Apulia, l’erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa nei giorni 18-19-20-21-22 febbraio, dalle ore 15:30 alle ore 08:30 del mattino successivo, salvo imprevisti, nelle seguenti zone LAVELLO: contrade Finocchiaro, Santa Lucia e zone limitrofe; VENOSA: contrade Rendina, Inviso, Boreano, Sant’Angelo, Grotta Piana e zone limitrofe; MONTEMILONE: contrada Macinali e zone limitrofe.
Genzano di Lucania, Banzi, Palazzo San Gervasio: in considerazione del programma di interruzione idrica comunicato dal Consorzio Di Bonifica Terre D’Apulia, l’erogazione dell'acqua sarà sospesa nei giorni 18-19-20-21-22 febbraio, dalle ore 15:30 alle ore 08:30 del mattino successivo, salvo imprevisti, nelle seguenti zone GENZANO DI LUCANIA: contrade Basentello, Masseria Mastronicola, Spada, Monte Pote e Terre D’Apulia, Li Cugni, Cerreto e zone limitrofe; BANZI: contrade Mattina Grande, Masseria dell’Agli, Silos Mancusi, Parco Cassano, Carrera della Regina e zone limitrofe; PALAZZO SAN GERVASIO: contrada Piani, Terzo di Capo, e zone limitrofe.

Noi e quella sacrosanta ''cultura del territorio''
di Mariapaola Vergallito

“I lucani conoscono la frana. I contadini lucani sono vissuti da sempre con la frana, l’orecchio teso a quel fremito oscuro, l’occhio attento a scrutare le rughe della terra. Ma un tempo nessuno la violentava la terra. La temevano, la rispettavano. Istintivamente si tramandavano quella che modernamente si è poi chiamata “cultura del territorio”. Oggi, nell’era della scienza, è proprio quella cultura che è venuta meno. Dalle paure ancestrali si è passati al s...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo