HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Tutto pronto per U Strittul ru Zafaran a Senise

1/08/2014



E’ stato chiuso definitivamente il programma della 12^ edizione de U Strittul Ru Zafaran, la manifestazione promossa dall’associazione Assa con il patrocinio, anche quest’anno, del Comune di Senise. Anche nell’edizione 2014 l’evento sarà diviso in tre giornate (9,10 e 11 agosto). Il Peperone rosso di Senise è uno degli IGP più apprezzati in tutta Italia, le famose serte di zafaran che colorano di rosso l’abitato senisese nei giorni di agosto e non solo, rappresenta una tradizione che affonda le radici nella storia della cittadina sinnica. L’amministrazione senisese darà ancora una volta il suo contributo alla manifestazione, confermando anche per quest’anno, la quinta volta consecutiva, di credere nel progetto di valorizzazione del centro storico e del peperone IGP di Senise tramite la tre giorni organizzata dall’ASSA (associazione sviluppo storico Ambientale). Convegni, visite guidate e mostre fotografiche e pittoriche sono state le azioni che in questi 13 anni l’associazione ha svolto sia all’interno che all’esterno della manifestazione. Anche quest’anno ci saranno visite guidate che si svolgeranno tra il 9 e il 10 agosto.
Una mostra fotografica all’interno del centro storico arricchirà il programma culturale che si chiuderà con la tradizione affidata alla 10ecima edizione dei giochi popolari a rione. L’aspetto gastronomico sarà dedicato tutto al peperone principe della Basilicata e dell’intero sud Italia. Il peperone IGP di Senise rappresenta il prodotto tipico lucano per eccellenza amato e apprezzato in tutte le cucine nazionali e internazionali. La promozione gastronomica avverrà con la classica gara di cucina giunta alla sua quarta edizione e alla più famosa sagra del peperone IGP giunta alla sua 12^ edizione. Ad allietare la serata ci sarà la musica dei Sud Italia con il loro repertorio di musica Etno Popolare, quella musica che abbraccia la gente comune di ogni genere e fascia di età , in poche parole il popolo. “La storia dello strittul, nasce da lontano – racconta il presidente Giulia Crocco – dalla prima edizione del 2002 ad oggi abbiamo vissuto tanti bei momenti, ma anche tante difficoltà. I primi anni sono stati molto belli ma difficili perchè le amministrazioni non ci davano tanta fiducia ed è stato grazie all’aiuto degli agricoltori e dei privati che siamo riusciti a costruire un prodotto vincente. Negli ultimi anni, assieme al contributo dell’attuale amministrazione, siamo riusciti a consolidare la tre giorni mettendo qualcosa in più in un progetto di valorizzazione che già ad oggi ha ottenuto tanti risultati”. Infatti durante U strittul ru zafaran sono state tante le presenze registrate da fuori regione, presenze documentate sia attraverso visite fatte durante le varie mostre fotografiche e pittoriche, tramite interviste e visite guidate nel centro storico. La maggior parte delle presenze arrivano dalla vicina Puglia, poi tanti Laziali, Lombardi e Toscani senza dimenticare le presenze dei comuni vicini. “Speriamo che anche quest’anno, nonostante la crisi economica che fa diminuire le presenze turistiche in tutta la Basilicata, possiamo confermare il risultato dell’anno passato – continua il presidente Crocco – noi siamo fiduciosi, perché il progetto ha dimostrato negli anni di essere vincente, nonostante il costo non eccessivo dell’operazione. Questo si rende possibile, grazie all’impegno che il gruppo dei ragazzi dell’ASSA, in pieno volontariato, riesce a dare nella prima metà di agosto, sacrificando buona parte delle loro vacanze”.

Strittul 2011


Strittul 2012


Strittul 2013




ALTRE NEWS

CRONACA

18/10/2018 - Rotonda: un uomo ricoverato in gravi condizioni dopo un incidente
18/10/2018 - Lauria, omicidio Chiacchio: parlano gli avvocati di entrambe le parti
18/10/2018 - Sopralluogo della Coldiretti nell’area di Rotondella
18/10/2018 - Controlli della Polizia di Stato - Cinque persone denunciate per ricettazione

SPORT

18/10/2018 - Potenza vs Reggina,analisi del tecnico Raffaele
17/10/2018 - La Reggina costringe al pari il Potenza. Ioime ancora in cattedra
17/10/2018 - A Forno Avoltri secondo posto di Alessandro Verre al Giro d’Italia Ciclocross
17/10/2018 - LND:Investire sul calcio giovanile per il bene di tutto il movimento

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

18/10/2018 Asp: Al via le visite mediche gratuite per pratica sportiva

L’Azienda Sanitaria Locale di Potenza rende noto che in attuazione della Legge Regionale n. 18 del 20.08.2018 art. 5 in materia di tutela sanitaria delle attività sportive, la quale stabilisce l'esenzione della compartecipazione alla spesa per i cittadini residenti in Basilicata relativamente al rilascio dei certificati di idoneità alla pratica sportiva agonistica dilettantistica e non agonistica, sarà possibile effettuare le visite mediche gratuite per il rilascio dei certificati di idoneità alla pratica sportiva. Le visite sono rivolte esclusivamente ad atleti non agonisti.
Si comunica altresì che l'inizio di tale attività è previsto per il giorno 29.10.2018 presso le sedi di Potenza, Lauria, Senise ed è programmata fino al 31.12.2018 come da calendario comunicato alle varie sedi CUP.

18/10/2018 Comunicazione di sospensione idrica oggi in Basilicata

Potenza: per consentire l'esecuzione di lavori su una condotta, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 12:00 di oggi fino al termine dei lavori, in rione Libertà e zone limitrofe e in contrada Dragonara e zone limitrofe.
Lauria: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica nella zona alta di località Timparossa resterà sospesa fino al termine dei lavori.
Brienza: per consentire l'esecuzione di lavori su condotte l'erogazione dell'acqua potabile resterà sospesa fino alle ore 18:00 di domani salvo imprevisti, nelle seguenti contrade: Castellone, Santa Lucia, Vigna la Corte e zone limitrofe.

17/10/2018 Sospensione Erogazione Idrica

Avigliano: a causa dell'intorbidimento della sorgente Canestrelle oggi 17 ottobre 2018 nelle frazioni Canestrelle, Paola Doce e Zaccagnino si potrebbero verificare disservizi dell'erogazione idrica.

L'eredità di Angela
di Mariapaola Vergallito

Angela Ferrara viveva in un paese, Cersosimo, che siamo abituati a raccontare soltanto spulciando le colonnine infinite dei dati sullo spopolamento. Un paese incastonato tra le montagne del Pollino, in una valle bellissima; uno di quei borghi che non vedi da lontano, ma solo quando esci dalla statale per aggrapparti nei tornanti che collegano l’entroterra lucano a quello calabrese. Negli anni saranno stati tanti i giovani che hanno guardato questo paese con...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo