HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Opificio rifiuti: Comune è ancora in attesa degli atti ufficiali

17/07/2014



“A distanza di circa quindici giorni dalla presentazione della richiesta per avere accesso agli atti, sottoscritta dal comitato PER SENISE: RIFIUTO! Inviata al comune di Senise e al Dipartimento delle Politiche di Sviluppo, Lavoro, Formazione e Ricerca di Potenza, ancora si aspettano risposte. Da un colloquio con il sindaco emerge che il Comune non è in possesso di atti riguardanti la realizzazione del presunto opificio rifiuti, pare che il giorno 1 luglio ’14 sia arrivata dalla Regione solamente una lettera che esprime il parere favorevole circa tale progetto. Inevitabilmente ci chiediamo se quanto affermato dal sindaco sia vero o meno. Qualora fosse vero, vorremmo sapere come mai Castronuovo, davanti all’importanza della questione che vede Senise punto di partenza del tour di produzione di CSS in Basilicata, alla cittadinanza allarmata e alle numerose richieste del comitato, non si impegna in prima persona a recuperare atti importanti mai arrivati a Senise”. E’ quanto dichiarato, in un comunicato, dal Comitato senisese in merito alla vicenda sulla realizzazione dell’opificio di rifiuti a Senise. Intanto, però, poche ore fa una delegazione del comitato si è recata al Comune per sollecitare il Sindaco rispetto all’acceso pubblico agli atti. “Il sindaco- spiega Serafino Di Sanzo, presidente del Comitato- ci ha comunicato che domani dovrebbe svolgersi un incontro in cui la Nep Italy srl dovrebbe portare all’attenzione dell’amministrazione gli atti che riguardano proprio il progetto”. Si attende, come promesso nel Consiglio Comunale di quasi un mese fa, l’incontro pubblico previsto per parlarne con la cittadinanza.

lasiritide.it



ALTRE NEWS

CRONACA

15/08/2018 - Rotonda: Andrea Di Consoli si confessa in una lunga e profonda intervista
14/08/2018 - Rotonda: auto in fiamme a Pedarreto
14/08/2018 - "Salmone a rischio listeria", Coop richiama un lotto di salmone affumicato
14/08/2018 - Pezzi di metallo nel succo, Migros richiama le confezioni

SPORT

14/08/2018 - Più di mille corridori per la XI StraMarconia
14/08/2018 - Calciomercato: i movimenti di Matera e Potenza
14/08/2018 - Allenatori settore giovanile Matera Calcio
14/08/2018 - Promozione: a sorpresa ripescato il Possidente

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

14/08/2018 Sospensioni idriche

Salandra: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 22:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti.

14/08/2018 Sospensione Erogazione Idrica

Tito: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 22:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina, salvo imprevisti, nelle seguenti frazioni: rione Mancusi, contrada Serra, Area PIP, scalo ferroviario, contrada Stranieri, contrada Rodolena, Torre di Satriano, contrada Chiancarelli, contrada Botte, contrada Botte, contrada campi, contrada campi e zone limitrofe

13/08/2018 Pubblicato numero speciale Bollettino Regionale

E’ consultabile on line, nell’apposita sezione del portale web della Regione Basilicata, il numero speciale 32 del Bollettino Ufficiale dell’Ente. Nell’edizione odierna del Bur compaiono, in particolare, quattro leggi approvate nei giorni scorsi dall’Assemblea regionale. Si tratta di quelle riguardanti il bilancio di previsione finanziario per il triennio 2018-2020 dell’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente (Arpab) e del Parco Naturale Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane, insieme con il Rendiconto per l’esercizio finanziario 2017 dello stesso Parco Gallipoli-Cognato e delle modifiche alla legge regionale 3 maggio 202 n. 16 che disciplina gli interventi a favore dei lucani nel mondo.

Dice che era un bel torrente ma non andava più al mare
di Mariapaola Vergallito

“Dice che era un bel progetto e serviva a creare/ la deviazione di un torrente per distrarlo dal mare; ma dall’idea alla realizzazione passarono 40 anni, giusto il tempo di essere deviata e l’acqua cominciò a far danni”.

Scusate, non ho resistito. E’ 4 marzo, del resto, e chiedo scusa a Lucio Dalla per questa scapestrata citazione. C’è qualcun altro, però, che dovrebbe chiedere scusa, oggi. Proprio oggi che il torrente Sarmento, deviato in parte dal...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo