HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

In viaggio a piedi da San Paolo A. a San Giovanni Rotondo

25/06/2014



Da San Paolo Albanese a San Giovanni Rotondo nel nome della fede e della devozione. Molti sono le persone che si rivolgono a Padre Pio per intercedere presso Dio per una richiesta di grazia. Ed è proprio Padre Pio il centro di una straordinaria storia che noi della Siritide.it vogliamo raccontare. Alcuni giorni fa ci contatta il signor Francesco Di Sanzo di San Paolo Albanese che ci parla di un desiderio racchiuso nel suo cuore da qualche tempo: andare a trovare Padre Pio a San Giovanni Rotondo. Ma di farlo a piedi, coprendo i circa 350 km che separano San Paolo Albanese da San Giovanni Rotondo, soltanto con l’ausilio delle gambe. “A un certo momento della mia vita- spiega- mi sono ritrovato a vivere una situazione personale e di famiglia poco piacevole che, col passare dei giorni, stava distruggendo la mia vita. Insieme a questo, c’è stata anche la morte di mio padre che mi ha lasciato costernato e angosciato. Non sapevo come venirne a capo e a quale “santo votarmi”. Un bel giorno pensai di rivolgermi a Padre Pio, pregandolo di voler ascoltare il mio grido di aiuto e se mi avesse concesso quello che chiedevo sarei andato a trovarlo a piedi. E’ inutile ripetere che i particolari sono cose personali che non intendo divulgare. Quello che posso aggiungere è che Padre Pio mi ha ascoltato e, pertanto, devo sciogliere il voto che ho fatto mettendomi in cammino alla volta di San Giovanni Rotondo. Ho deciso di partire il giorno 26 giugno 2014 per onorare la memoria della morte di mio padre che è avvenuta proprio quel giorno di sette anni fa. Devo ringraziare la siritide.it che mi ha aiutato nel visionare il percorso, nel contempo, non voglio che si possa pensare che io voglia mettermi in mostra o ricevere elogi o critiche da chicchessia. E’ soltanto un atto d’amore verso Padre Pio che ha esaudito la mia richiesta. Vi chiedo di pregare per me per tutto il tragitto che farò, affinché il Signore mi sostenga e mi dia la forza per compiere questo sacrificio”.

Vincenzo Terracina



ALTRE NEWS

CRONACA

25/09/2018 -  GdF di Potenza: Individuato un libero professionista “evasore totale”
25/09/2018 - Fiumicino:coppia di Potenza denunciata per furto di gioielli
25/09/2018 - In manette cittadino romeno per violenze e sfruttamento
24/09/2018 - San Costantino Albanese: muore mentre salda un tubo in metallo

SPORT

25/09/2018 - Seconda giornata campionati regionali Allievi e Giovanissimi
25/09/2018 - Eccellenza: la Vultur pareggia a sorpresa con il Pomarico
25/09/2018 - Promozione: il Lauria batte la Santarcangiolese di fronte al pubblico amico
25/09/2018 - A Potenza l’assemblea straordinaria elettiva del crb

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

25/09/2018 Sospensione Erogazione Idrica

Comune di Montescaglioso: per consentire l'esecuzione di lavori sulle condotte, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa, nell’intero abitato, dalle ore 08:00 del giorno 27 settembre 2018 alle ore 06:00 del giorno 28 settembre 2018, salvo imprevisti.

25/09/2018 Sospensioni idriche 25 settembre 2018

-Abriola: a causa di un guasto improvviso, l'erogazione idrica sarà sospesa nell'intero abitato dalle ore 14:00 alle ore 17:00 circa di oggi, salvo imprevisti.
-Policoro: a causa di un guasto improvviso è stato necessario sospendere l'erogazione idrica in via Gonzaga nel tratto compreso tra via Bologna e 1° Traversa. Il ripristino è previsto al termine dei lavori.

24/09/2018 Sospensione idrica in Basilicata

-Genzano di Lucania: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 15:30 di oggi fino al termine dei lavori, nelle seguenti vie: Monte Grappa, Monte Bianco, Rione Matteotti e zone limitrofe.
-Bella: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l’erogazione dell’acqua potabile sarà sospesa nell'intero abitato, a giorni alterni a partire da oggi, dalle ore 18.30 alle ore 06:00 del giorno seguente, salvo imprevisti

L'eredità di Angela
di Mariapaola Vergallito

Angela Ferrara viveva in un paese, Cersosimo, che siamo abituati a raccontare soltanto spulciando le colonnine infinite dei dati sullo spopolamento. Un paese incastonato tra le montagne del Pollino, in una valle bellissima; uno di quei borghi che non vedi da lontano, ma solo quando esci dalla statale per aggrapparti nei tornanti che collegano l’entroterra lucano a quello calabrese. Negli anni saranno stati tanti i giovani che hanno guardato questo paese con...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo