HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Viaggio formativo a Napoli per i giovani del lagonegrese-mercure

20/06/2014



La rete territoriale di volontariato Lagonegrese Pollino, ha organizzato per lunedì 23 giugno prossimo, un viaggio formativo rivolto ai giovani presso le associazioni di volontariato “Opere Sociali S. Giuseppe delle Figlie della Carità” di Napoli e “Il Pioppo” di Somma Vesuviana.
“Giovani volontari in viaggio solidale”, vedrà coinvolti circa 50 giovani attivi nelle associazioni della rete Lagonegrese-Pollino. I ragazzi, nella mattinata di lunedì, parteciperanno ad un laboratorio esperienziale nella mensa dei poveri delle Opere Sociali S. Giuseppe che offre a Napoli pasti caldi, servizio docce, ambulatorio e distribuzione vestiario. Seguirà la visita alla Casa Provinciale Figlie della Carità Vincenziane. Mentre nel pomeriggio, alle 15, è prevista la visita al centro polifunzionale integrato “Il Pioppo” di Somma Vesuviana (NA) che si occupa dell’accoglienza, recupero e reinserimento sociale di ex tossicodipendenti, minori e giovani a rischio e il reinserimento di giovani disagiati.

Obiettivo dell’iniziativa, organizzata nell’ambito del programma Lungo la strada Maestra sostenuto da Fondazione con il Sud, è di promuovere la cultura della solidarietà e incrementare la partecipazione attiva dei giovani al mondo volontariato, con particolare attenzione all’inclusione sociale. «Si tratta di un’esperienza solidale importante per i giovani della nostra area – ha dichiarato Antonella Viceconte, referente del programma Lungo la strada maestra – E’ un’occasione di crescita sia per i giovani, sia per le associazioni che li ospitano, per acquisire all’unisono competenze nel sociale».



ALTRE NEWS

CRONACA

16/02/2019 - Esplosione Francavilla: gravissimo un ferito, il racconto di un soccorritore
16/02/2019 - Ladri baresi arrestati a Matera dopo un inseguimento
16/02/2019 - Regione Basilicata chiederà risarcimento ad Eni per sversamento Cova
15/02/2019 - Tentò di aggredire il sindaco: arrestato

SPORT

16/02/2019 - Futsal C1: il Senise batte il Lavello e continua la rincorsa in classifica
16/02/2019 - Bernalda Futsal-Real Team Matera,10-10.I rossoblu agguantano il pari nel finale
16/02/2019 - Serie D, G/H: il Picerno va a Nardò alla ricerca dei 3 punti
16/02/2019 - La PM Asci Potenza ospita la Security Fire Castellaneta

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

16/02/2019 Calcio a 5 –C1/gUNICO: risultati 16^ giornata

Comp.Sport Pisticci – Real Potenza 4-4
Futsal Marsico – EssediSport 4-4
Maschito – Castrum Byanelli Calcio 3-2
Senise – Atletico Lavello 8-2
Shaolin Soccer – San Gerardo Potenza 3-6
Amici Del Borgo Matera – Futsal Potenza 4-4

15/02/2019 Sospensione idrica a Grottole

Grottole: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 17:00 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina salvo imprevisti.

13/02/2019 Sospensione idrica Vulture-Melfese 18-21 febbraio 2019

Per consentire l’esecuzione di lavori da parte di Acquedotto Pugliese che interesseranno la galleria Santa Maria dei Santi dell’Acquedotto del Sele, l’erogazione idrica nei comuni di Melfi (tranne centro storico e zona industriale di San Nicola), Rionero in Vulture, Atella, Barile, Ginestra, Ripacandida, Filiano e nelle zone rurali Monteserico e Insertafumo di San Fele sarà sospesa secondo le seguenti modalità: il 18 febbraio, dalle ore 21 alle ore 7 del mattino successivo; nei giorni 19-20-21 febbraio, dalle ore 14 alle ore 7 del mattino successivo, salvo imprevisti.

Nei comuni di Lavello, Montemilone e Palazzo San Gervasio, dal 19 al 21 febbraio prossimi, l’erogazione idrica potrebbe subire cali di pressione o essere sospesa dalle ore 21 alle ore 7 del mattino successivo, salvo imprevisti.

Considerata la complessità dell’intervento, il ritorno alla normalità dell’erogazione idrica potrebbe subire variazioni rispetto al programma previsto, che è pertanto da considerare indicativo.

Noi e quella sacrosanta ''cultura del territorio''
di Mariapaola Vergallito

“I lucani conoscono la frana. I contadini lucani sono vissuti da sempre con la frana, l’orecchio teso a quel fremito oscuro, l’occhio attento a scrutare le rughe della terra. Ma un tempo nessuno la violentava la terra. La temevano, la rispettavano. Istintivamente si tramandavano quella che modernamente si è poi chiamata “cultura del territorio”. Oggi, nell’era della scienza, è proprio quella cultura che è venuta meno. Dalle paure ancestrali si è passati al s...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo