HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Sciopero benzina, da stasera impianti chiusi

17/06/2014



"Non ci fermeremo finché il Governo ed il Parlamento non metteranno rimedio alla clamorosa ingiustizia della discriminazione dei prezzi" dei carburanti, "imposta dalle compagnie petrolifere ai gestori ed ai consumatori": lo afferma il presidente di Figisc-Confcommercio (gestori di impianti di distribuzione carburanti), Maurizio Micheli, alla vigilia dello sciopero nazionale di domani 18 giugno, parlando di "sacrosanta battaglia" per i gestori. Da questa sera, spiega, chiuderanno gli impianti della rete ordinaria, che saranno riaperti giovedì mattina, e quelli della rete autostradale che saranno chiusi dalle 22 di oggi alle 22 di mercoledì sera.
Le iniziative programmate unitariamente da tutte le organizzazioni di categoria, Faib, Fegica e Figisc/Anisa prevedono anche una manifestazione domani mattina a Roma in piazza di Montecitorio e proseguiranno con il blocco delle carte di pagamento e bancomat nei prossimi giorni, dal 22 al 28 giugno compresi.
La categoria, afferma inoltre Micheli, "è ormai ridotta allo stremo: migliaia di gestori sono già falliti o stanno abbandonando gli impianti, con un ulteriore duro colpo ai livelli occupazionali. La causa di tutto questo è la persistente condotta commerciale delle compagnie, che vendono ai gestori, in forza del vincolo di esclusiva da cui sono legati, i carburanti a prezzi che sono 16/22 cent al litro più elevati di quelli dalle medesime praticati alle pompe bianche ed alla grande distribuzione. Un disegno cinico di annientamento economico delle decine di migliaia di imprese di gestione".



ALTRE NEWS

CRONACA

19/04/2018 - Acquedotto Lucano: nessun superamento dei limiti di trialometani
19/04/2018 - Oltre 3 kg di tabacchi di contrabbando sequestrati nel metapontino
18/04/2018 - Provincia di Matera: politici e impiegati restituiranno oltre 230 mila euro
18/04/2018 - Nova Siri marina: il sindaco vieta l’uso dell’acqua per bere e mangiare

SPORT

19/04/2018 - La Geosat Geovertical al lavoro per gara 3 a Taviano
18/04/2018 - Eccellenza: respinto il ricorso della Soccer Lagonegro
18/04/2018 - Seconda Ctg/C: la Lainese vince, ma resta terza e dice addio ai play off
18/04/2018 - Domenico Pozzovivo capitano al Giro d’Italia 2018

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

18/04/2018 Comunicazione sospensione idrica Basilicata 18 Aprile 2018

Lauria: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 09:00 alle ore 15:00 di oggi salvo imprevisti, nelle seguenti contrade: Galdo, Mosella, Piano Menta, Melara, S. Crispino, Taverna del Postiere, S. Elia, Madama Angiolella, Montegaldo e Cesinelle.
Rapolla: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in contrada Marciano resterà sospesa fino alle ore 12:30, salvo imprevisti.

16/04/2018 Sospensioni idriche 17 aprile 2018

Nova Siri: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione in viale Europa, nella giornata di domani l'erogazione idrica a Nova Siri paese sarà sospesa dalle ore 10:00 alle ore 22:00, salvo imprevisti.

15/04/2018 Unibas, cordoglio a famiglia Pittella

La Rettrice dell'Università della Basilicata, Aurelia Sole, esprime, a nome dell'ateneo, sincere condoglianze alla famiglia Pittella per la scomparsa del Senatore Domenico Pittella".

Dice che era un bel torrente ma non andava più al mare
di Mariapaola Vergallito

“Dice che era un bel progetto e serviva a creare/ la deviazione di un torrente per distrarlo dal mare; ma dall’idea alla realizzazione passarono 40 anni, giusto il tempo di essere deviata e l’acqua cominciò a far danni”.

Scusate, non ho resistito. E’ 4 marzo, del resto, e chiedo scusa a Lucio Dalla per questa scapestrata citazione. C’è qualcun altro, però, che dovrebbe chiedere scusa, oggi. Proprio oggi che il torrente Sarmento, deviato in parte dal...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo