HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Satriano, Al Parco :'i nostri alberi non ci sono più'

6/06/2014



Rasi al suolo gli alberi di Al Parco regalati al Comune di Satriano con il progetto “Per ogni abbonamento un albero piantato”. Dopo un primo danno avvenuto l'anno scorso nello stesso periodo, quando furono tagliati circa 100 alberi in località San Donato, qualche giorno fa gli ultimi 10 alberi superstiti sono stati tranciati durante le opere di manutenzione del verde pubblico. “Non avevamo diffuso la notizia – spiega Rocco Perrone, direttore della rivista Al Parco – perchè ci era stato garantito che tutti gli alberi, e rispettive etichette con nome e cognome delle persone abbonate alla rivista, sarebbero stati messi al loro posto”.
Dopo un anno non c'è traccia degli arbusti e ora è arrivata la beffa. “Anche gli unici che erano scampati al taglio – continua Rocco Perrone – hanno fatto una brutta fine. Quando abbiamo chiesto spiegazioni, i responsabili dell'accaduto ci avevano risposto che gli alberi erano tutti seccati, circostanza non veritiera come possono testimoniare alcuni dei piantatori che stavano curando di persona i propri cerri, e che non erano visibili nell'erba alta, in realtà proprio chi li ha tagliati aveva scavato le buche per conto del Comune quindi conosceva bene dove erano gli alberi. E che fine hanno fatto le etichette?”.
“Vogliamo rassicurare i nostri abbonati – conclude Perrone - che andremo fino in fondo alla vicenda e che in autunno tutti gli alberi saranno ripiantati, se Satriano non li vuole regaleremo anche questi a Matera per sostenere la sua candidatura a capitale europea della Cultura o in qualunque Comune disposto ad ospitarli e ad averne cura”.



ALTRE NEWS

CRONACA

27/05/2019 - San Giorgio lucano: quorum per le Europee ma non per le Comunali
27/05/2019 - Elezioni Europee. In Basilicata il M5S si conferma primo partito. Crollo del PD
27/05/2019 - Elezioni in Basilicata: affluenza al 46,98%
26/05/2019 - Elezioni in Basilicata: alle 19 affluenza al 34,45%

SPORT

27/05/2019 - Il Mito del Grande Torino raccontato a Melfi
26/05/2019 - I fratelli D'Onofrio in auge ai Campionati Nazionali Universitari
26/05/2019 - La PM Asci Potenza ottiene la meritata salvezza
25/05/2019 - Giro d’Italia 2019.Domenico Pozzovivo ,il gregario di lusso

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

25/05/2019 Comunicazione di sospensione idrica oggi 25 Maggio in Basilicata

Rapolla: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica reVia Biagio Guarnaccio, Via Caprini, Via Ventiquattro Maggio e zone limitrofe
Rapolla: a causa di un guasto improvviso l'erogazione resterà sospesa fino al termine dei lavori di riparazione nelle seguenti zone: via Biagio Guarnaccio, via Caprini, via Ventiquattro Maggio e strade limitrofe.

24/05/2019 Comunicazione di sospensione idrica oggi 24 Maggio in Basilicata

Acerenza: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile nelle contrade San Germano e Macchione e nelle zone limitrofe sarà sospesa dalle ore 16:30 alle ore 19:30, salvo imprevisti.
Maschito: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa in via Parini, via U. Foscolo, Via Calvario, via A. Moro, via Nitti, via IV° Novembre e via XXIV Maggio dalle ore 08:00 di domani mattina fino al termine dei lavori.
Muro Lucano: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:30 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina, salvo imprevisti, nelle seguenti zone : contrada Cappuccini, contrada Belvedere, contrada Sant'Antuono, via Maddalena, via Conserva.

23/05/2019 Comunicazione di sospensione idrica oggi 23 Maggio in Basilicata

Rionero in Vulture: a causa del protrarsi dei tempi necessari all'esecuzione dei lavori di riparazione, l'erogazione idrica in via E. Alessandrini, via G. Rossa, via M. Rigillo e sue traverse, via M. Miradio della Provvidenza, via Padre Pio e contrada Fontana Maruggia, resterà sospesa fino alle ore 16:00 circa di oggi, salvo imprevisti.

La pesante leggerezza dell'ipocrisia. Dedicato ai fatti di Manduria
di Giovanni Paolo Ferrari

Incubi riaffiorano alla memoria e con loro alcune delle molte vittime del bullismo e dell’omertà nei nostri paesini... Tra tutti due donne povere e anziane che non avevano mai fatto del male a nessuno: Lucia detta “a Vertel” a Nemoli e un’altra “povera crista” che viveva in Piazza Plebiscito a Sapri e della quale pur sforzandomi non ricordo il soprannome (il nome non l’ho mai saputo...). Unica colpa delle due poverette? Aver perso un po’ il senno durante la ...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo