HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Nidi di Grifone nel Parco del Pollino e Val d'Agri - Lagonegrese

30/05/2014



La primavera 2014 ha portato buone notizie per il nucleo di grifoni reintrodotti nel Parco Nazionale del Pollino e attualmente gravitanti in un’area più ampia posta a cavallo tra Calabria e Basilicata.
Grazie agli sforzi profusi nel corso degli anni da parte del Parco Nazionale del Pollino, infatti, sono attualmente monitorati 4 siti di nidificazione di grifone: due a Civita (CS), nell’area di rilascio, e due a San Martino d’Agri (PZ), nel territorio del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese.
Il progetto di reintroduzione nel Parco Nazionale del Pollino ebbe inizio nel 2002 con l'arrivo del primo nucleo di Grifoni provenienti dalla Spagna (GREFA); contestualmente iniziarono le attività di monitoraggio ed alimentazione, condotte con cadenza settimanale per oltre dieci anni (ed ancora in corso). Solo nel 2012, nel corso di queste attività di routine, i ricercatori dell’Ufficio Conservazione del Parco osservavano le prime nidificazioni in due siti posti sulle pareti del Torrente Raganello (Civita). Nello stesso anno, grazie all'ausilio della radiotelemetria, si iniziavano a registrare movimenti di Grifoni tra l'area di rilascio e il Parco Nazionale dell'Appennino Lucano, dove successivamente veniva segnalato un tentativo di nidificazione.
Passando per il 2013, in cui al Pollino si ripeteva sostanzialmente lo stesso scenario dell’anno precedente, nel 2014, oltre alle consuete attività di monitoraggio nell'area del Raganello, si è ritenuto opportuno, in accordo con alcuni ricercatori volontari operanti nel Parco Nazionale dell’Appennino Lucano, il Dott. Remo Bartolomei ed il Dott. Antonio Luca Conte, indagare in modo più approfondito, sulle ormai sistematiche escursioni (circa 50 km. in linea d'aria) di alcuni individui nel Parco confinante. È proprio grazie a questa collaborazione che è stata accertata la presenza di quattro pulcini, due per area protetta (e attualmente in stadi di sviluppo diversi), in un ampio contesto ambientale, difficile da prevedere all’origine, ma apparentemente considerato da questi avvoltoi come un’unica area in cui alimentarsi e riprodursi. Infatti, attraverso osservazioni dirette, fototrappolaggio e radiotelemetria si è constatato che i singoli componenti delle coppie nidificanti in Val d’Agri si alimentano regolarmente e a turno al carnaio del Pollino.
Il consolidamento del nucleo reintrodotto a Civita, la colonizzazione di territori limitrofi e la presenza di individui provenienti da altre aree di reintroduzione (ad esempio Abruzzo e Sicilia) e da altri paesi d’Europa (come la Spagna, la Francia e la Croazia) ripaga gli sforzi effettuati nel corso degli anni e suggerisce l’adozione, da parte dei due parchi lucani, di una strategia comune di gestione finalizzata a garantire la permanenza nell’area di questi preziosi spazzini dell’ambiente.



foto di Roberto Fittipaldi



ALTRE NEWS

CRONACA

17/10/2018 - Messaggio offensivo del direttore degli Screening oncologici
17/10/2018 - Tursi: gravi disagi per il maltempo, il Comune raccomanda prudenza
17/10/2018 - Villa D'Agri:minaccia di morte i genitori,arrestato
17/10/2018 - Lauria: la morte di Domenico Chiacchio fu ‘omicidio volontario’

SPORT

17/10/2018 - La Reggina costringe al pari il Potenza. Ioime ancora in cattedra
17/10/2018 - A Forno Avoltri secondo posto di Alessandro Verre al Giro d’Italia Ciclocross
17/10/2018 - LND:Investire sul calcio giovanile per il bene di tutto il movimento
17/10/2018 - Potenza vs Reggina, scontro a viso aperto

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

17/10/2018 Sospensione Erogazione Idrica

Avigliano: a causa dell'intorbidimento della sorgente Canestrelle oggi 17 ottobre 2018 nelle frazioni Canestrelle, Paola Doce e Zaccagnino si potrebbero verificare disservizi dell'erogazione idrica.

17/10/2018 Sospensione Erogazione Idrica

Potenza: per consentire l'esecuzione di lavori su condotte, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 11:30 di oggi fino al termine dei lavori, nelle seguenti strade: via Leoncavallo, via Manzoni, via Verdi, via Petrarca e Viale Dante.

17/10/2018 Sospensioni Erogazioni Idriche

Lauria: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica nella zona alta di località Temparossa resterà sospesa fino al termine dei lavori di riparazione.

Pisticci: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 09:30 di oggi fino al termine dei lavori, nelle seguenti zone: San Leonardo, San Gaetano, Terranova, Caporotondo, Castelluccio, San Pietro, Ficagnole, Fondo Messere, Coppo, Cannile.

Melfi: per consentire l'esecuzione di lavori su condotte, l'erogazione dell'acqua potabile in via Vittorio Emanuele resterà sospesa fino alle ore 15:00 di oggi, salvo imprevisti.

L'eredità di Angela
di Mariapaola Vergallito

Angela Ferrara viveva in un paese, Cersosimo, che siamo abituati a raccontare soltanto spulciando le colonnine infinite dei dati sullo spopolamento. Un paese incastonato tra le montagne del Pollino, in una valle bellissima; uno di quei borghi che non vedi da lontano, ma solo quando esci dalla statale per aggrapparti nei tornanti che collegano l’entroterra lucano a quello calabrese. Negli anni saranno stati tanti i giovani che hanno guardato questo paese con...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo