HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

L'Unibas tra le prime Università in Italia per l'assistenza ai disabili

20/05/2014



L'Università della Basilicata è la prima, in Italia, per il numero e la tipologia di apparecchiature per facilitare i percorsi di studio dei disabili, con aule attrezzate, un servizio di tutoraggio personale "modellato" sulle scelte didattiche dello studente, oltre a varie forme di sostegno economico: i dati e le attività del Servizio Disabili sono stati illustrati in un video di 20 minuti circa, "Unibas All Inclusive", presentato oggi, a Potenza, nell'aula Magna dell'Università, nel corso di una conferenza stampa.
Vincenzo ha sentito i tamburi, Giuseppe si è iscritto al master in Genetica forense, e Filomena si è laureata in Lingue, e ora punta a viaggiare nel mondo. Storie che appaiono ''normali''. E lo sono anche per loro: Vincenzo è sordo ma ha suonato i tamburi in un concerto, nelle pause tra un esame e l'altro, Giuseppe ha disabilità motorie ma crede nella giustizia, e per Filomena, non vedente con una grinta senza confini. E' tutto impresso nel video - distribuito nelle scuole del Mezzogiorno e alle associazioni nazionali di disabili - che descrive i progetti realizzati nell'ultimo triennio accademico. Li raccontano direttamente gli studenti disabili e i loro tutor, con la narrazione dell'attore e doppiatore Ennio Coltorti (''voce'' degli attori Usa Ben Kingsley, Willem Dafoe e Patrick Stewart): è un viaggio "nell'anima di un ateneo che cerca di rendere normale la diversità" come recita lo slogan del lungometraggio, con i riflettori accesi sugli esami superati, sulle difficoltà e sulle paure iniziali, "abbattute" con la conquista della laurea o l'accesso a master d'eccellenza. E' una sfida che l'Unibas prova a vincere mettendo a disposizione "tutor" specifici che seguono gli studenti disabili nel loro percorso di studi (in media di 1.850 ore l'anno), attraverso la dotazione di pc e apparecchiature all'avanguardia in Italia (l'Ateneo sarà l'unico al Centro-Sud ad acquistare un "Magnetofono" per la trascrizione del parlato e ad attivare un servizio di lettura dei libri, per gli "audiobook"). Ma anche nella vita di campus e sull'esperienza universitaria a 360 gradi, per ragazzi disabili che, all'inizio della loro avventura, non credevano possibile un simile percorso.
vai al link



ALTRE NEWS

CRONACA

23/02/2018 - Caiata indagato per riciclaggio
23/02/2018 - Melfi: truffa agli anziani, una denuncia
23/02/2018 - Lavoratori Eipli senza stipendio, sindacati: 'pronti a bloccare gli impianti'
22/02/2018 - Energia. Federconsumatori su ipotesi di addebito in bolletta

SPORT

23/02/2018 - Basket Serie B, l’Olimpia va a Ortona e pensa alla zona playoff
22/02/2018 - Seconda Ctg/C: un trio al comando
22/02/2018 - Prima Ctg/B: l’Atletico Lauria resta al comando
22/02/2018 - A San Severino lucano ritorna la coppa delle nevi

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

23/02/2018 Sospensione idrica in Basilicata 23 Febbario 2018

Lavello: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in via Pescarello sarà sospesa dalle ore 08:30 di oggi fino al termine dei lavori.
Brienza: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in via Montecalvario e via Sasso sarà sospesa dalle ore 14:00 alle ore 18:00 di oggi salvo imprevisti.

22/02/2018 Sospensioni Erogazioni Idriche

San Fele: per portare a termine i lavori di riparazione delle perdite idriche, , l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 21:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina, salvo imprevisti, nelle seguenti zone: via Faggella, via De Jacobis, corso Umberto I, via Nocicchio, via Canosa e strada comunale Pergola.

Grassano: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in via Pirrone sarà sospesa dalle ore 19:00 di oggi fino al termine dei lavori.

22/02/2018 Sospensione idrica Basilicata 22-02-2018

Bella: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:30 di oggi alle ore 06:00 di domani mattina salvo imprevisti.

Se la tecnologia aumenta il baratro tra le generazioni
di Mariapaola Vergallito

Poco tempo fa mi ha fatto riflettere lo slogan usato a chiosa di una pubblicità della Samsung sulla realtà virtuale. Per intenderci: quello spot (molto bello, per la verità) in cui si vedono alcuni studenti correre su una pianura in mezzo ai dinosauri ma, in realtà, sono nella loro classe. Alla fine di quello spot lo slogan recitava più o meno così: quello che per la generazione precedente era impossibile, la generazione successiva lo ha già realizzato. Vero...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo