HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Prorogate le attività socialmente utili presso i Comuni

7/05/2014



La Giunta regionale ha autorizzato dal primo maggio al 31 dicembre 2014 la prosecuzione delle attività socialmente utili svolte presso i Comuni. Il provvedimento dell’esecutivo ha disposto un contributo del 100% per i pagamenti da corrispondere ai destinatari di piani di stabilizzazione a carico del Fondo Nazionale per l'Occupazione. Un contributo del 75% è riconosciuto per i percettori di mobilità o di trattamento di disoccupazione speciale. Contributo del 75% per il periodo successivo alla scadenza della mobilità o di disoccupazione speciale edile è previsto per i percettori di indennità di mobilità o di trattamento speciale di disoccupazione edile, impegnati in attività socialmente utili che abbiano effettivamente maturato dodici mesi di permanenza in tali attività nel periodo dal 1° gennaio 1998 al 31 dicembre 1999 o che abbiano effettivamente svolto attività di lavori socialmente utili, e senza soluzione di continuità, dal 1° gennaio 2000 fino al 31 dicembre 2004. Per i Comuni con popolazione inferiore a tremila abitanti e per i destinatari di piani di stabilizzazione a carico degli enti utilizzatori e per i soggetti che, pur avendo perso lo status di lavoratori a carico del Fondo a causa della interruzione delle attività, siano stati successivamente recuperati in virtù di previsioni di legge regionale è riconosciuto un contributo del 90% per i pagamenti degli assegni. Lo stesso contributo è riconosciuto per i lavoratori socialmente utili trasferiti dalle Comunità Montane al Comuni con popolazione superiore a 3000 abitanti. Tali misure sì applicano inoltre anche ai Comuni con popolazione superiore a 3000 abitanti che attestano lo stato di dissesto finanziario o che presentano una condizione di squilibrio di bilancio, certificato con l’ultimo rendiconto della gestione, superiore ad un milione di euro. Un contributo per l'intero importo necessario al pagamento dell’assegno per prestazioni socialmente utili e dell'assegno per nucleo familiare è previsto per la platea regionale LSU che hanno compiuto il cinquantesimo anno di età entro la data del 31 dicembre 2002. Anche per i lavoratori socialmente utili trasferiti dalle soppresse Comunità Montane ai Comuni con delibera di Giunta regionale del 2011 è riconosciuto un contributo del 100%.



ALTRE NEWS

CRONACA

25/06/2018 - Basilicata. A Policoro chiuso un ristorante etnico
25/06/2018 - Nel Materano 83 "sconosciuti al fisco"
25/06/2018 - Oriolo. Oltre 4 milioni di euro per consolidamento aree colpite da frana
24/06/2018 - Billie Joe Armstrong ai viggianesi: ''vi prometto che tornerò''

SPORT

25/06/2018 - Eccellenza, Grumentum: Falco resta e nel mirino anche un difensore goleador
25/06/2018 - UISP di Matera organizza 'Torneo Antirazzista itinerante in Basilicata'
25/06/2018 - Marathon del Pollino: Marco D'Agostino fa il bis
24/06/2018 -  La Rinascita Lagonegro conferma per il secondo anno il libero Simone Sardanelli

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

25/06/2018 Matera, 2 ambulanti sospesi da attività

Due attività di commercio ambulante sono state sospese a Matera dall'Ispettorato territoriale del lavoro, al termine di controlli che hanno permesso di scoprire l'utilizzazione di "ben cinque lavoratori al nero". I controlli sono stati eseguiti nell'area del mercato settimanale che si svolge in città: in totale, hanno interessato quattro esercenti.

22/06/2018 Sospensioni idriche 22 giugno 2018

Lauria: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 09:00 alle ore 13:00 di oggi salvo imprevisti in Via Rocco Scotellaro dal civico n.143 al civico n.155 e dal civico n.116 al civico n.140 - Via Carlo Alberto dal civico n.1 al civico n.26 - Via Nazionale - C/da Cona (altezza palazzo Forastieri 3F)

21/06/2018 Sospensione idrica oggi 21 giugno 2018

Maschito: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa, nell'intero abitato, dalle ore 10:45 di oggi fino al termine dei lavori.

Dice che era un bel torrente ma non andava più al mare
di Mariapaola Vergallito

“Dice che era un bel progetto e serviva a creare/ la deviazione di un torrente per distrarlo dal mare; ma dall’idea alla realizzazione passarono 40 anni, giusto il tempo di essere deviata e l’acqua cominciò a far danni”.

Scusate, non ho resistito. E’ 4 marzo, del resto, e chiedo scusa a Lucio Dalla per questa scapestrata citazione. C’è qualcun altro, però, che dovrebbe chiedere scusa, oggi. Proprio oggi che il torrente Sarmento, deviato in parte dal...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo