HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Primo Maggio, manifestazione regionale a Lagonegro nel cantiere dell'A3

30/04/2014



Lavoro, solidarietà, sicurezza. Sono i temi che faranno da filo conduttore del Primo Maggio lucano, come da tradizione ricco di iniziative in tutta la regione. La manifestazione principale è in programma a Lagonegro, nel piazzale antistante l'imbocco della galleria Renazza, una delle ultime opere sulla carreggiata nord del tratto lucano dell'autostrada Salerno-Reggio, teatro lo scorso 30 marzo di un tragico infortunio mortale, costata la vita all'operaio Giuseppe Palagano, 55 anni, originario di Nemoli. Proprio alla famiglia Palagano i segretari dei sindacati edili di Cgil Cisl Uil consegneranno una targa commemorativa per tributare un pensiero affettuoso alla figura del collega Giuseppe e come monito a non abbassare la guardia sul tema cruciale della sicurezza sui luoghi di lavoro. Per Cgil Cisl Uil quella della sicurezza è una battaglia di civiltà che va combattuta senza risparmio in un paese che non può certo considerarsi civile se quotidianamente deve aggiornare il rosario dei caduti sul lavoro.

A Lagonegro interverranno i segretari generali delle tre confederazioni lucane: Alessandro Genovesi per la Cgil, Nino Falotico per la Cisl, Carmine Vaccaro della Uil; previsti anche gli interventi di alcuni lavoratori che porteranno sul palco della Renazza le testimonianze di chi non ha lavoro, di chi il lavoro lo ha perso e di chi lavora in condizione di precarietà. Il comizio inizierà alle 10:30. Altre iniziative sono previste in provincia di Matera: a Irsina, in Piazza XXV Luglio, alle 12, e a Montescaglioso, in Piazza Roma, alle 18, con la partecipazione dei segretari provinciali di Cgil, Cisl e Uil.

La festa del Primo Maggio sarà l'occasione per rilanciare la piattaforma sindacale di Cgil Cisl Uil e in particolare le proposte contenute nel piano per il lavoro, la crescita e la coesione. La creazione di occupazione buona, stabile e sicura, il rilancio dei consumi, la tutela delle fasce sociali più fragili: anziani, giovani, disoccupati, cassintegrati, sono le priorità che il sindacato confederale lucano consegna alla classe politica e imprenditoriale della Basilicata, mentre si consumano gli ultimi scampoli di una crisi drammatica che ha chiuso fabbriche, distrutto posti di lavoro, aumentato il disagio sociale. Dal palco della Renazza si leverà forte il grido di una Basilicata che vuole risorgere dalle ceneri del suo declino, che rivendica investimenti, posti di lavoro, infrastrutture, ma anche il rispetto che si deve a una comunità che ha dato tanto al paese, soprattutto sul piano energetico; una regione che vuole tornare a vestire i panni della lepre di un Mezzogiorno che riprende il cammino della crescita e dello sviluppo, per tutti e non solo per pochi.



ALTRE NEWS

CRONACA

25/06/2018 - Antonietta Ciancio uccisa da un colpo di fucile sparato a bruciapelo
25/06/2018 - Basilicata. A Policoro chiuso un ristorante etnico
25/06/2018 - Nel Materano 83 "sconosciuti al fisco"
25/06/2018 - Oriolo. Oltre 4 milioni di euro per consolidamento aree colpite da frana

SPORT

25/06/2018 - Pollino Marathon:D’Agostino bis e sorrisi coperti di fango sui volti degliatleti
25/06/2018 - Eccellenza, Grumentum: Falco resta e nel mirino anche un difensore goleador
25/06/2018 - UISP di Matera organizza 'Torneo Antirazzista itinerante in Basilicata'
25/06/2018 - Marathon del Pollino: Marco D'Agostino fa il bis

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

25/06/2018 Matera, 2 ambulanti sospesi da attività

Due attività di commercio ambulante sono state sospese a Matera dall'Ispettorato territoriale del lavoro, al termine di controlli che hanno permesso di scoprire l'utilizzazione di "ben cinque lavoratori al nero". I controlli sono stati eseguiti nell'area del mercato settimanale che si svolge in città: in totale, hanno interessato quattro esercenti.

22/06/2018 Sospensioni idriche 22 giugno 2018

Lauria: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 09:00 alle ore 13:00 di oggi salvo imprevisti in Via Rocco Scotellaro dal civico n.143 al civico n.155 e dal civico n.116 al civico n.140 - Via Carlo Alberto dal civico n.1 al civico n.26 - Via Nazionale - C/da Cona (altezza palazzo Forastieri 3F)

21/06/2018 Sospensione idrica oggi 21 giugno 2018

Maschito: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa, nell'intero abitato, dalle ore 10:45 di oggi fino al termine dei lavori.

Dice che era un bel torrente ma non andava più al mare
di Mariapaola Vergallito

“Dice che era un bel progetto e serviva a creare/ la deviazione di un torrente per distrarlo dal mare; ma dall’idea alla realizzazione passarono 40 anni, giusto il tempo di essere deviata e l’acqua cominciò a far danni”.

Scusate, non ho resistito. E’ 4 marzo, del resto, e chiedo scusa a Lucio Dalla per questa scapestrata citazione. C’è qualcun altro, però, che dovrebbe chiedere scusa, oggi. Proprio oggi che il torrente Sarmento, deviato in parte dal...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo