HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Presentato il piano forestale territoriale di indirizzo del Parco del’Appennino

16/04/2014



È stato presentato nei giorni scorsi il Piano Forestale Territoriale di Indirizzo dell’area P.O. Val d’Agri e Parco Nazionale dell’Appennino Lucano-Val d’Agri-Lagonegrese. All’incontro tenutosi presso la sede dell’Ente Parco a Marsico Nuovo, hanno preso parte oltre a tecnici e operatori privati interessati sindaci, e amministratori, i cui territori ricoperti di superfici boscate, sono direttamente interessati dalla pianificazione di questo innovativo strumento di area vasta, che ha lo scopo di delineare gli indirizzi gestionali del bosco e del territorio localizzando funzioni, priorità e tipologie di intervento. Il Piano è stato realizzato dall’INEA-Basilicata con la collaborazione del CRA, dell’IMAA-CNR, e dell’ufficio natura dell’Ente Parco dell’Appennino.
Sul territorio il progetto si è avvalso della collaborazione del CTA del Corpo Forestale dello Stato del Parco. Hanno svolto le relazioni tecniche per l’INEA Mauro Fratteggiani, Silvia De Carlo e Giusi Costastini e per il CNR Fabrizio Ferretti e Tiziana Simmoniello.
Gli esperti hanno illustrato le varie fasi dell’elaborazione del Piano, mettendo in luce l’aspetto partecipativo della stesura dello stesso, svolto seguendo il metodo della consultazione delle diverse componenti del territorio, della modularità e della raccolta di dati confrontabili, che fanno del Piano uno strumento che di per se stesso non certifica ma che è di ausilio per giungere alla certificazione, e che raccoglie una banca dati importante per la redazione di altri strumenti di pianificazione per altri soggetti pubblici , quali il PO val d’Agri, i Comuni del Parco e per progettazioni di interventi di natura privatistica.
Il Piano del Parco dell’Appennino Lucano in fase di partenza, come ha sostenuto il presidente Domenico Totaro, trova nel PFTI un valido strumento di supporto che contribuirà alla redazione finale dello stesso in tempi relativamente brevi. Quanto ai risultati emersi dalla fase di conoscenza e di indagine del territorio, colpisce l’elevato indice di boscosità delle aree prese in esame. Se per i 35 comuni del PO Val d’Agri l’indice è pari al 55%, per i 29 comuni del Parco lo stesso si attesta al 72%, ad indicare quanto sia importante il bosco nell’ecosistema del territorio dell’area protetta. Un dato che è stato sottolineato dal presidente Totaro, che ha evidenziato l’importanza della conoscenza di questi indicatori, che risulteranno estremamente utili in vista della nuova programmazione del PSR per il periodo 2014-2020.
Ulteriori validi contributi al convegno sono venuti da parte del presidente dell’Area Programma Val d’Agri Claudio Cantiani, del dirigente della struttura di progetto del PO Val d’Agri Francesco Pesce, e Carmela De Vivo di INEA Basilicata. Tutti hanno sottolineato l’utilità del PFTI, uno dei pochi esempi nel panorama italiano della gestione della risorsa forestale, patrimonio fondamentale da tutelare e salvaguardare per l’equilibrio naturale del presente e per il benessere delle generazioni future.



ALTRE NEWS

CRONACA

15/10/2018 - Le offre stanza poi la violenta, arrestato 41enne originario di Melfi
15/10/2018 - Elezioni in Basilicata forse il 20 gennaio
15/10/2018 - Basilicata. Nove ristoranti su 13 irregolari
15/10/2018 - Maltempo: allerta arancione su Basilicata

SPORT

15/10/2018 - Matera Calcio:Lamberti nuovo socio di maggioranza.Colucci dg
15/10/2018 - 5^ giornata campionati regionali U17 e U15
15/10/2018 - Fine settimana negativo per il settore giovanile del Matera Calcio
15/10/2018 - Prima Ctg/B: il Viggianello cade in casa sconfitto dal Montalbano

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

15/10/2018 16 ottobre 2018: riapertura studio medico Salam c/o Ce.St.Ri.M. Potenza

Lo studio medico Salam – Salute e Pace, attivo presso il Ce.St.Ri.M di Potenza dall’aprile 2017, grazie alla collaborazione di diverse figure professionali volontarie (medici, infermieri, ostetriche, psicologi…) ha avviato un’attività di medicina sociale, indirizzata primariamente (ma non esclusivamente) all’assistenza dei migranti irregolari. Dopo la chiusura estiva l'Ambulatorio riapre domani 16 Ottobre con nuove modalità operative. È possibile prenotare una visita specialistica gratuita chiamando il numero 324 89 69 439 dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 16.00 alle 20.00 e consultando il sito Internet www.cestrim.org e la pagina Facebook del Ce.St.Ri.M. sui quali saranno pubblicate le date e i nomi degli specialisti disponibili. Le visite di medicina generale, al contrario, non richiederanno alcuna prenotazione. Per il mese di ottobre il calendario degli appuntamenti è il seguente: Visite specialistiche (richiesta prenotazione) Martedì 16 Otorinolaringoiatria – dott.ssa Langone Martedì 23 Odontoiatria – dott. Di Trana Mercoledì 24 Neurologia – dott.ssa Acquistapace Visite di medicina generale (senza prenotazione) Giovedì 18 Medicina Interna – dott. Pennacchio ore 11.00-13.0 Venerdì 26 Medicina Generale – dott. Buchicchio ore 16.00-18.00

15/10/2018 Sospensione idrica a Ginestra

Ginestra: a causa di un guasto improvviso, nell'intero abitato potrebbe verificarsi cali di pressione e o mancanza di erogazione idrica dalle ore 09:30 alle ore 16:00 circa di oggi, salvo imprevisti.

14/10/2018 Calcio 1^ Ctg./B:risultati 3^ giornata

Elettra Marconia – Città Dei Sassi Matera 2-1
L.Montescaglioso – Tursi 1-3
Montemurro – VR Episcopia Calcio 2-6
Salandra – Irsina 1-3
Tramutola – Peppino Campagna Bernalda 0-1
Tricarico Pozzo Sicar – Castelsaraceno 2-0
Viggianello – A.Montalbano 0-2

L'eredità di Angela
di Mariapaola Vergallito

Angela Ferrara viveva in un paese, Cersosimo, che siamo abituati a raccontare soltanto spulciando le colonnine infinite dei dati sullo spopolamento. Un paese incastonato tra le montagne del Pollino, in una valle bellissima; uno di quei borghi che non vedi da lontano, ma solo quando esci dalla statale per aggrapparti nei tornanti che collegano l’entroterra lucano a quello calabrese. Negli anni saranno stati tanti i giovani che hanno guardato questo paese con...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo