HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Il presidente dell'Ente Parco del Pollino in visita a Cersosimo

14/02/2014



E’ stato un incontro cordiale quello tra il presidente dell’Ente Parco Domenico Pappaterra e il sindaco di Cersosimo Pietro Gulmì. Un faccia a faccia atteso da molto, alla presenza del direttore Annibale Formica, del presidente della comunità del parco Sandro Berardone, di tecnici e di alcuni consiglieri dell’antico comune della Valle del Sarmeto. Una visita attesa, dalle importanti aspettative, visti i progetti che si vogliono portare avanti.“ La visita a Cersosimo si è dimostrata di grande interesse perché ho avuto modo di conoscere e di apprezzare alcuni simboli significativi che rievocano un importante identità che accompagna la vita della comunità”. Questo il primo commento a caldo del presidente Pappaterra, che ha poi così continuato: “Nell’ottimo sindaco Pietro Gulmì e nella sua squadra di governo ho avuto modo di riscontrare un grande senso di appartenenza e la voglia di costruire sul piano amministrativo scelte qualificanti. Il sito archeologico non c’è dubbio rappresenta un grande punto di riferimento non solo per Cersosimo o per il Parco ma per tutta la comunità lucana, e l’obbligo delle istituzioni deve essere quello di valorizzarlo al meglio”. Parole precise, che aprono le porte a un impegno atteso che oltre a garantire un futuro agli scavi, mette un tassello importante anche per il potenziamento e il futuro dello stesso museo: “ ricco di importanti reperti ma che va potenziato e ancor più qualificato”. Forma e sostanza, dunque, hanno accompagnato la delegazione guidata da Pappaterra, che ha parlato di “ una forte azione di solidarietà istituzionale che dovrà coinvolgere non solo il Comune e l’Ente Parco ma anche altri soggetti come la soprintendenza e la regione Basilicata”. Parole che lasciano ben sperare, anche perché il presidente del Parco si farà carico di sollecitare, come ha dichiarato, il presidente Pittella a tenere in considerazione nella predisposizione del POR 2014-2020 il progetto “parco archeologico Castello e museo didattico multimediale”. Il primo cittadino di Cersosimo si è detto soddisfatto, anche perché l’intesa è sembrata totale. “Gli interventi proposti -ha precisato- hanno lo scopo di migliorare l’area d’ingresso al sito degli scavi archeologici, ma allo stesso tempo di completare sia l’area esterna già parzialmente allestita ed adibita allo svolgimento di spettacoli e manifestazioni all’aperto, sia l’area coperta con l’installazione di un osservatorio archeologico multimediale a scopi informativi e didattici, guidato dalla Soprintendenza. Con l’impegno del presidente Pappaterra, che ringrazio per l’interesse e l’attenzione dimostrata, a conferma della centralità del territorio come risorsa fondamentale per il futuro economico e sociale della nostra comunità, favoriremo – ha sottolineato Gulmì- la continuazione di questo nuovo percorso che non dovrà rappresentare solo la capitalizzazione di finanziamenti, ma dovrà avere l’ambizioso obiettivo di proporre una serie di attività capaci di attrarre risorse e di valorizzare il più possibile tutto il lavoro fin qui fatto”.
Vincenzo Diego



ALTRE NEWS

CRONACA

25/05/2019 - Melfi: ai domiciliari continuava a fare il pusher. Arrestato
24/05/2019 - Scuole sicure: sequestrati 4,9 gr di marjuana e 2,2 gr di hashish
24/05/2019 - Castelluccio Inf.: approvato il Piano Comunale di Emergenza
24/05/2019 - Maratea: Tenta un’estorsione, arrestato dai Carabinieri

SPORT

25/05/2019 - Potenza,torna quadrangolare interregionale di bocce "Trofeo delle 4 Porte"
24/05/2019 - Iannone,Verre e Laino: ciclismo lucano protagonista in Puglia, Veneto e Campania
24/05/2019 - Ultima gara stagionale per la PM Asci Potenza,in palio la salvezza
24/05/2019 - L'Olimpia Matera chiude la stagione sportiva con una conferenza stampa

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

24/05/2019 Comunicazione di sospensione idrica oggi 24 Maggio in Basilicata

Acerenza: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile nelle contrade San Germano e Macchione e nelle zone limitrofe sarà sospesa dalle ore 16:30 alle ore 19:30, salvo imprevisti.
Maschito: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa in via Parini, via U. Foscolo, Via Calvario, via A. Moro, via Nitti, via IV° Novembre e via XXIV Maggio dalle ore 08:00 di domani mattina fino al termine dei lavori.
Muro Lucano: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:30 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina, salvo imprevisti, nelle seguenti zone : contrada Cappuccini, contrada Belvedere, contrada Sant'Antuono, via Maddalena, via Conserva.

23/05/2019 Comunicazione di sospensione idrica oggi 23 Maggio in Basilicata

Rionero in Vulture: a causa del protrarsi dei tempi necessari all'esecuzione dei lavori di riparazione, l'erogazione idrica in via E. Alessandrini, via G. Rossa, via M. Rigillo e sue traverse, via M. Miradio della Provvidenza, via Padre Pio e contrada Fontana Maruggia, resterà sospesa fino alle ore 16:00 circa di oggi, salvo imprevisti.

22/05/2019 Sospensioni idriche 22 maggio 2019

Rapolla: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa in parte di via Melfi e contrada Marciano dalle ore 15:30 alle ore 18:00 circa, salvo imprevisti
Acerenza: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile in contrada Finocchiaro sarà sospesa dalle ore 17:00 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina, salvo imprevisti.

La pesante leggerezza dell'ipocrisia. Dedicato ai fatti di Manduria
di Giovanni Paolo Ferrari

Incubi riaffiorano alla memoria e con loro alcune delle molte vittime del bullismo e dell’omertà nei nostri paesini... Tra tutti due donne povere e anziane che non avevano mai fatto del male a nessuno: Lucia detta “a Vertel” a Nemoli e un’altra “povera crista” che viveva in Piazza Plebiscito a Sapri e della quale pur sforzandomi non ricordo il soprannome (il nome non l’ho mai saputo...). Unica colpa delle due poverette? Aver perso un po’ il senno durante la ...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo