HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Sezioni primavera e asili nido: la vicenda di Senise

11/02/2014



Si continua a parlare di asili a Senise, più precisamente di sezione primavera. Il problema lo solleva un’associazione onlus, “Gioca Giocando”, che dal 2003 gestisce, tra le altre cose, servizi per l’infanzia attivando anche sezioni primavera in vari comuni. “A dicembre- spiega il presidente Filomena Briamonte - dopo aver appreso dalla stampa della chiusura del nido comunale a Senise a causa di mancanza di fondi,abbiamo chiesto al Comune l’ autorizzazione ad attivare il servizio con una retta mensile di 100 euro (e quindi accessibile ad un target più ampio di famiglie) e con 15 preiscrizioni già ottenute, tra cui 5 di paesi limitrofi a Senise, senza chiedere un centesimo all’ente, se non la disponibilità di usufruire di locali comunali”. La Briamonte specifica che “dopo aver parlato con la dirigente scolastica ho appreso della disponibilità di alcuni locali all’interno di uno dei tre istituti scolastici. Ma l’autorizzazione dal Comune alla fine non c’è stata. Il sindaco, infatti, dopo un mese ci ha comunicato verbalmente la mancata volontà di autorizzare il servizio anche per evitare di creare problemi occupazionali alle 6 lavoratrici dell’asilo nido. Dagli uffici Regionali resta in sospeso l’attivazione e, senza locali comunali, dovremmo affittare da un privato e spendere tra adeguamenti e attrezzature oltre 5mila euro”. Ricordiamo che le sezioni primavera sono rivolte ai bambini dai 24 ai 36 mesi; gli asili nido a quelli da 3 a 36 mesi. Come ci spiega il sindaco Giuseppe Castronuovo “la sezione primavera è giusto che si faccia all’interno di una scuola elementare e per questo se ne deve parlare con la dirigente scolastica. Ma il punto è un altro: come amministrazione, se prima potevamo essere interessati perché c’era il rischio di chiusura dell’asilo nido comunale, adesso vogliamo fare un ultimo tentativo per manternere il servizio e in questa direzione va l’avviso pubblico che uscirà a giorni per garantire una nuova gestione dell’asilo comunale esistente. Quindi: esiste già un servizio comunale ed io non ho nessuna intenzione di ostacolarlo. La volontà politica è quella di non interferire con l’esistente anche perché a Senise abbiamo asilo nido comunale e scuola dell’infanzia e, tra le altre cose, non ho richieste ufficiali in termini di implementazione numerica degli utenti ”.

Mariapaola Vergallito





ALTRE NEWS

CRONACA

22/03/2019 - Rionero in Vulture: un cinghiale da salvare
22/03/2019 - Carabinieri Forestali sequestrano stazione di servizio dismessa a Tolve
22/03/2019 - Furto in abitazione nel Materano, due arresti a Zagarolo
22/03/2019 - Il progetto di superamento de 'La Fellandina' ha l'ok delle parti sociali

SPORT

22/03/2019 - Matera,iI concentramento camp. hockey su pista femminile
22/03/2019 - Grumentum Val d'Agri: ad un passo dal sogno
22/03/2019 - Serie D, G/H: al Fittipaldi il Francavilla anticipa contro il Sorrento
22/03/2019 - Bernalda Futsal,verso l'Altamura. Il dg Mazzei:“attenzione alle loro ripartenze"

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

22/03/2019 Sospensione idrica a Matera

Maratea: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in zona Fiumicello sarà sospesa dalle ore 14:30 di oggi fino al termine dei lavori.

21/03/2019 Basilicata: al voto 573.970 elettori

Sono 573.970 gli elettori che domenica prossima, 24 marzo, voteranno in Basilicata - in 681 sezioni, dalle ore 7 alle 23 - per eleggere il presidente della Regione e i 20 componenti del consiglio regionale. E' quanto emerge dai dati forniti dalle prefetture di Potenza e Matera. Il comune della provincia di Potenza dove vi sono meno elettori è San Paolo Albanese (310); in provincia di Matera il comune con meno elettori è Cirigliano (387).Ansa

20/03/2019 Vito Pace confermato presidente Consiglio Notarile

Il Consiglio Notarile Distrettuale di Potenza, Lagonegro, Melfi e Sala Consilina ha riconfermato, all'unanimità, per il triennio 2019/2021, quale Presidente il Notaio Vito Pace e quale Segretario il Notaio Francesco Carretta. Gli altri componenti sono i Notai : Adele De Bonis Cristalli (tesoriere); Antonio Di Lizia, Annamaria Racioppi, Angelo Pasquariello e Agostino Rizzo.

Noi e quella sacrosanta ''cultura del territorio''
di Mariapaola Vergallito

“I lucani conoscono la frana. I contadini lucani sono vissuti da sempre con la frana, l’orecchio teso a quel fremito oscuro, l’occhio attento a scrutare le rughe della terra. Ma un tempo nessuno la violentava la terra. La temevano, la rispettavano. Istintivamente si tramandavano quella che modernamente si è poi chiamata “cultura del territorio”. Oggi, nell’era della scienza, è proprio quella cultura che è venuta meno. Dalle paure ancestrali si è passati al s...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo