HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Chiaromonte: a marzo al via progetto di accoglienza famiglie siriane

10/02/2014



Partirà a marzo il progetto di accoglienza di nuclei familiari africani, composti da rifugiati politici, a Chiaromonte. Gli immigrati, probabilmente siriani, soggiorneranno per sei mesi nella struttura dell’ex ostello della gioventù, situato in località Pietrapica. Il progetto, finanziato con fondi europei su disposizione del Ministero degli Interni, in collaborazione con l’ANCI, è stato realizzato e presentato dal comune di Chiaromonte e dalla cooperativa ONLUS “Senis Hospes”, ente gestore.
Per portare a conoscenza del progetto i cittadini della popolosa frazione ed illustrare loro circa ciò che accadrà, il sindaco li ha convocati, ieri mattina, in una riunione pubblica, a cui ha preso parte anche Marcello Cervone, vicepresidente della cooperativa che gestirà il centro.
Il sindaco di Chiaromonte, Antonio Vozzi, ci ha così illustrato il progetto: “Queste persone che arriveranno, ci tengo a sottolinearlo, non sono immigrati di prima accoglienza, ma di seconda accoglienza. Si tratta di progetti per la ricomposizione di nuclei familiari. Arriveranno persone che sono già state in centri di prima accoglienza, che sono state sperimentate ed hanno dimostrato la volontà di voler restare in Italia. Per gran parte sono professionisti, lavoratori. Si tratta di quindici persone, sei nuclei familiari. Resteranno almeno sei mesi e saranno integrati nella nostra società. Posso garantire che non ci saranno problemi di ordine pubblico. I bambini, ad esempio, saranno portati a scuola. Il progetto prevede inoltre una serie di convenzioni con le strutture ed associazioni del posto, proprio per favorirne l’integrazione”. E i vantaggi che possiamo trarre da tutto ciò? “I nostri vantaggi sono: un fine umanitario, l’aumento della popolazione, un ritorno ed un recupero economico e se decideranno di restare, al termine dei sei mesi, sarà un bene per tutti noi. Oltre al fatto che saranno creati posti di lavoro per i locali; nel centro di accoglienza avremo, infatti, bisogno di un mediatore culturale, di uno psicologo e di altre figure professionali”.

Nicoletta Fanuele



ALTRE NEWS

CRONACA

25/06/2018 - Antonietta Ciancio uccisa da un colpo di fucile sparato a bruciapelo
25/06/2018 - Basilicata. A Policoro chiuso un ristorante etnico
25/06/2018 - Nel Materano 83 "sconosciuti al fisco"
25/06/2018 - Oriolo. Oltre 4 milioni di euro per consolidamento aree colpite da frana

SPORT

25/06/2018 - Pollino Marathon:D’Agostino bis e sorrisi coperti di fango sui volti degliatleti
25/06/2018 - Eccellenza, Grumentum: Falco resta e nel mirino anche un difensore goleador
25/06/2018 - UISP di Matera organizza 'Torneo Antirazzista itinerante in Basilicata'
25/06/2018 - Marathon del Pollino: Marco D'Agostino fa il bis

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

25/06/2018 Matera, 2 ambulanti sospesi da attività

Due attività di commercio ambulante sono state sospese a Matera dall'Ispettorato territoriale del lavoro, al termine di controlli che hanno permesso di scoprire l'utilizzazione di "ben cinque lavoratori al nero". I controlli sono stati eseguiti nell'area del mercato settimanale che si svolge in città: in totale, hanno interessato quattro esercenti.

22/06/2018 Sospensioni idriche 22 giugno 2018

Lauria: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 09:00 alle ore 13:00 di oggi salvo imprevisti in Via Rocco Scotellaro dal civico n.143 al civico n.155 e dal civico n.116 al civico n.140 - Via Carlo Alberto dal civico n.1 al civico n.26 - Via Nazionale - C/da Cona (altezza palazzo Forastieri 3F)

21/06/2018 Sospensione idrica oggi 21 giugno 2018

Maschito: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa, nell'intero abitato, dalle ore 10:45 di oggi fino al termine dei lavori.

Dice che era un bel torrente ma non andava più al mare
di Mariapaola Vergallito

“Dice che era un bel progetto e serviva a creare/ la deviazione di un torrente per distrarlo dal mare; ma dall’idea alla realizzazione passarono 40 anni, giusto il tempo di essere deviata e l’acqua cominciò a far danni”.

Scusate, non ho resistito. E’ 4 marzo, del resto, e chiedo scusa a Lucio Dalla per questa scapestrata citazione. C’è qualcun altro, però, che dovrebbe chiedere scusa, oggi. Proprio oggi che il torrente Sarmento, deviato in parte dal...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo