HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Senise, costone orientale: chiesti nuovi fondi

9/02/2014



La Basilicata continua a franare e spesso l’indice viene puntato sulla categoria dei geologi. Perché se gli smottamenti sono annunciati e le frane sono, come si dice in gergo, “indotte”, allora è facile chiedersi cosa contengono le relazioni geologiche stilate prima di effettuare un intervento. Ma il problema sembra un altro. “C’è scarsa concertazione tra il nostro lavoro e gli enti pubblici- spiega Franco Guglielmelli, vice presidente dell’Ordine dei Geologi di Basilicata- gli attuali depositi dei progetti che si fanno al Genio Civile, devono diventare autorizzazioni, come accade nelle regioni limitrofe, ma non in Basilicata. Le autorizzazioni, a differenza dei depositi, prevedono il controllo delle opere”.Tanto si è parlato di Senise perché in questo paese dici frana e pensi agli 8 morti di collina Timpone. Adesso, proprio a Senise, ci si sta concentrando sulla necessità di effettuare interventi ulteriori di consolidamento lungo il costone orientale del centro storico. Qui, pochi giorni fa, ha ceduto un pezzo di timpa in prossimità di una cantina e sotto alcune abitazioni. Il Comune, che ha chiesto a Regione e Ministero i fondi necessari, aveva già posto attenzione su quel versante, che nel 2009 era stato interessato da lavori di consolidamento. Questi interventi hanno, di fatto, rafforzato il costone ma non era previsto che lo interessassero interamente. Ma già nella relazione geologica fatta all’epoca, a firma, dei geologi dell’Atp si legge che “esiste una situazione di estremo pericolo che riguarda il complesso edilizio del Castello medievale (…) che ospita anche un asilo nido. In particolare il muro di contenimento realizzato dal genio Civile, si interrompe proprio sotto il Castello (…) lasciando così una parete verticale libera che rilascia materiale di vara natura”. Nei pressi di questa area, come ci spiegano anche dall’ufficio tecnico, appare visibile che il contrafforte della struttura medievale del Castello, nella parte superiore, si sia “staccato”. Per questo il Comune ha chiesto fondi per intervenire anche su quell’emergenza.

MpVerg



ALTRE NEWS

CRONACA

25/09/2018 -  GdF di Potenza: Individuato un libero professionista “evasore totale”
25/09/2018 - Fiumicino:coppia di Potenza denunciata per furto di gioielli
25/09/2018 - In manette cittadino romeno per violenze e sfruttamento
24/09/2018 - San Costantino Albanese: muore mentre salda un tubo in metallo

SPORT

25/09/2018 - Serata da dimenticare per il Potenza, incassa 4 gol dalle vespe
25/09/2018 - Seconda giornata campionati regionali Allievi e Giovanissimi
25/09/2018 - Eccellenza: la Vultur pareggia a sorpresa con il Pomarico
25/09/2018 - Promozione: il Lauria batte la Santarcangiolese di fronte al pubblico amico

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

25/09/2018 Sospensione Erogazione Idrica

Comune di Montescaglioso: per consentire l'esecuzione di lavori sulle condotte, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa, nell’intero abitato, dalle ore 08:00 del giorno 27 settembre 2018 alle ore 06:00 del giorno 28 settembre 2018, salvo imprevisti.

25/09/2018 Sospensioni idriche 25 settembre 2018

-Abriola: a causa di un guasto improvviso, l'erogazione idrica sarà sospesa nell'intero abitato dalle ore 14:00 alle ore 17:00 circa di oggi, salvo imprevisti.
-Policoro: a causa di un guasto improvviso è stato necessario sospendere l'erogazione idrica in via Gonzaga nel tratto compreso tra via Bologna e 1° Traversa. Il ripristino è previsto al termine dei lavori.

24/09/2018 Sospensione idrica in Basilicata

-Genzano di Lucania: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 15:30 di oggi fino al termine dei lavori, nelle seguenti vie: Monte Grappa, Monte Bianco, Rione Matteotti e zone limitrofe.
-Bella: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l’erogazione dell’acqua potabile sarà sospesa nell'intero abitato, a giorni alterni a partire da oggi, dalle ore 18.30 alle ore 06:00 del giorno seguente, salvo imprevisti

L'eredità di Angela
di Mariapaola Vergallito

Angela Ferrara viveva in un paese, Cersosimo, che siamo abituati a raccontare soltanto spulciando le colonnine infinite dei dati sullo spopolamento. Un paese incastonato tra le montagne del Pollino, in una valle bellissima; uno di quei borghi che non vedi da lontano, ma solo quando esci dalla statale per aggrapparti nei tornanti che collegano l’entroterra lucano a quello calabrese. Negli anni saranno stati tanti i giovani che hanno guardato questo paese con...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo