HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Al via il bando per gli asili nido al Sud

4/02/2014



Al via la quarta edizione del bando "Un asilo nido per ogni bambino – Area del Mezzogiorno", per selezionare nuovi asili nido o spazi gioco da sostenere nelle sei regioni del Sud: Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia. I promotori, la fondazione "Aiutare i bambini" e la "Fondazione con il Sud", hanno stanziato 400 mila euro per il 2014.
L'obiettivo dell’iniziativa è duplice: aumentare l’offerta di servizi socio-educativi per la prima infanzia nel Sud Italia e migliorare l’accessibilità ai servizi da parte delle famiglie, specialmente per le situazioni di svantaggio economico e sociale. Possono partecipare al Bando le organizzazioni non profit costituite da almeno tre anni, che abbiano esperienza nella gestione di servizi per la prima infanzia, che abbiano sviluppato partnership con gli enti del territorio e che intendano potenziare o avviare un nuovo servizio nelle Regioni interessate. Saranno privilegiati asili nido o spazi gioco che prevedano di riservare almeno il 25% dei posti disponibili a bambini appartenenti a famiglie particolarmente fragili, cioè in difficoltà economica, monoreddito, con problemi di integrazione, famiglie di immigrati o con molti figli.

Per ogni progetto selezionato è previsto uno stanziamento di massimo 70.000 euro in due anni in caso di start-up di un nuovo servizio e di massimo 30.000 euro in un anno in caso di potenziamento di servizio esistente. La scadenza per la presentazione delle domande è il 31 marzo 2014.
Grazie alle prime tre edizioni del bando, le due fondazioni hanno sostenuto 28 asili nido o spazi gioco (11 in Campania, 11 in Sicilia, 3 in Puglia, 2 in Sardegna e 1 in Calabria) per uno stanziamento complessivo di 840.000 euro.



ALTRE NEWS

CRONACA

23/02/2018 - Billie Joe Armstrong 'sogna' di visitare Viggiano
23/02/2018 - Forestazione Basilicata. Emesse le determine per pagamento mensilità spettanti
23/02/2018 - AL: "Ricopri di attenzioni il tuo contatore",campagna informativa
23/02/2018 - Politiche sociali Val d'Agri:Cisl denuncia disagi e chiede confronto con sindaci

SPORT

23/02/2018 - Proposta dello Sport Man per collaborazione o acquisizione Matera Calcio
23/02/2018 - BEE VOLLEY CELANO COSTRUZIONI vs LA PERLA VOLLEY CLUB MELFI,1^ divis.maschile
23/02/2018 - Sportilia Volley Bisceglie,avversario ostico per la PM Volley Potenza
23/02/2018 - Trasferta per i lagonegresi in cerca di punti per agganciare il 2° posto

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

23/02/2018 Sospensione idrica in Basilicata 23 Febbario 2018

Tursi: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 12:00 di oggi fino al termine dei lavori, nell'intero abitato.
Lavello: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in via Pescarello sarà sospesa dalle ore 08:30 di oggi fino al termine dei lavori.
Brienza: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in via Montecalvario e via Sasso sarà sospesa dalle ore 14:00 alle ore 18:00 di oggi salvo imprevisti.

22/02/2018 Sospensioni Erogazioni Idriche

San Fele: per portare a termine i lavori di riparazione delle perdite idriche, , l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 21:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina, salvo imprevisti, nelle seguenti zone: via Faggella, via De Jacobis, corso Umberto I, via Nocicchio, via Canosa e strada comunale Pergola.

Grassano: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in via Pirrone sarà sospesa dalle ore 19:00 di oggi fino al termine dei lavori.

22/02/2018 Sospensione idrica Basilicata 22-02-2018

Bella: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:30 di oggi alle ore 06:00 di domani mattina salvo imprevisti.

Se la tecnologia aumenta il baratro tra le generazioni
di Mariapaola Vergallito

Poco tempo fa mi ha fatto riflettere lo slogan usato a chiosa di una pubblicità della Samsung sulla realtà virtuale. Per intenderci: quello spot (molto bello, per la verità) in cui si vedono alcuni studenti correre su una pianura in mezzo ai dinosauri ma, in realtà, sono nella loro classe. Alla fine di quello spot lo slogan recitava più o meno così: quello che per la generazione precedente era impossibile, la generazione successiva lo ha già realizzato. Vero...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo