HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Senise: per il costone franato c'era già una relazione inviata alla Regione

1/02/2014



Nelle scorse ore si è verificato un altro smottamento che ha interessato Senise, questa volta nel cuore del centro storico, lungo la parte superiore del costone orientale dell’antico borgo. Una parte di timpa che si trova a ridosso di due cantine, una delle quali interessate da lavori, e sotto un agglomerato di case, si è staccata. Il punto si trova appena sotto la parte più alta dell’abitato antico a poca distanza dalla zona detta Castello. All’incirca un mese fa, come ci spiegano alcuni residenti, la zona era stata già attenzionata perché i cittadini avevano evidenziato al Comune che la terra aveva ceduto a pochi metri dal cedimento di oggi, portando con sé anche alcuni alberi. Sono diverse le spaccature che si notano sia a valle sul muro di contenimento, sia a monte, nei pressi delle abitazioni. Si dovrà capire cosa abbia provocato il crollo e, soprattutto, monitorare la zona che già presenta delle spaccature anche a monte. Già pochi giorni fa, in occasione del sopralluogo nella zona dello smottamento sull’area di servizio, ai tecnici dell’Ufficio Difesa del Suolo della Regione Basilicata, era stata mostrata anche la situazione del costone. Lo smottamento interessa la parte più alta e non quella interessata pochi anni fa da lavori di consolidamento. I cittadini si dicono, comunque, molto preoccupati anche perché, con il tempo, hanno notato alcune spaccature nelle aree a ridosso del burrone. Ma sembra che relazioni dedicate a quel punto siano già state inviate dal Comune prima di ieri. “Nella giornata di giovedi- spiega il sindaco Giuseppe Castronuovo- ho consegnato alla Regione e indirizzato anche al Ministero, due richieste per due distinti interventi. Il primo è proprio quello relativo al costone orientale, visto che i cittadini avevano già segnalato il primo cedimento; l’altro si trova dalla parte opposta e interessa la parte posteriore del convento di San Francesco, dove sono i ruderi di San Giovanni e dove esiste una situazione analoga da noi già segnalata un anno fa alla Prefettura. La zona è sotto monitoraggio, in particolare la verifica sulle cavità”.

Mariapaola Vergallito



ALTRE NEWS

CRONACA

24/02/2018 - Cervelli in fuga: Basilicata la più colpita dal fenomeno
23/02/2018 - Billie Joe Armstrong 'sogna' di visitare Viggiano
23/02/2018 - Forestazione Basilicata. Emesse le determine per pagamento mensilità spettanti
23/02/2018 - AL: "Ricopri di attenzioni il tuo contatore",campagna informativa

SPORT

24/02/2018 - Prima Ctg/B: il Viggianello esce sconfitto da Montescaglioso
24/02/2018 - Il Potenza Calcio apre le porte al Volontariato
23/02/2018 - Proposta dello Sport Man per collaborazione o acquisizione Matera Calcio
23/02/2018 - BEE VOLLEY CELANO COSTRUZIONI vs LA PERLA VOLLEY CLUB MELFI,1^ divis.maschile

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

24/02/2018 Calcio a 5-C1/gUnico: risultati 19^ giornata

Amici Del Borgo Matera – Senise 4-9
Castrum Byanelli – Sport Pistici 9-4
Futsal Potenza – Paul Mtchell 6-1
Guardia Perticara – Real Team Matera 8-0
Virtus Lauria – Shaolin Soccer 4-2
Virtus Matera – Essedi Spoprt – ore 18,00
Domenica 25 marzo 2018
3P Valle Del Noce – Atletico Lavello

24/02/2018 Calcio 1^ Ctg./B: risultati degli anticipi 21^ giornata

Montescaglioso – Viggianello 1-0

RAF Vejanum – Tramutola 2-2

24/02/2018 Serie D-/H: anticipo 25^ giornata

Molfetta-AZ Picerno 1-1

25'st. Tulimieri
8' pt. Morra

Se la tecnologia aumenta il baratro tra le generazioni
di Mariapaola Vergallito

Poco tempo fa mi ha fatto riflettere lo slogan usato a chiosa di una pubblicità della Samsung sulla realtà virtuale. Per intenderci: quello spot (molto bello, per la verità) in cui si vedono alcuni studenti correre su una pianura in mezzo ai dinosauri ma, in realtà, sono nella loro classe. Alla fine di quello spot lo slogan recitava più o meno così: quello che per la generazione precedente era impossibile, la generazione successiva lo ha già realizzato. Vero...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo