HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Il Pollino si candida a diventare "Geoparco"

30/01/2014



Il Parco Nazionale del Pollino verso la candidatura del territorio protetto a “Geoparco”, ovvero un territorio, riconosciuto a livello internazionale, che possiede un patrimonio geologico particolare, di interesse anche archeologico, naturalistico, storico o culturale, ed una strategia di sviluppo sostenibile. Venerdì 24 gennaio si è tenuta la prima riunione della commissione tecnica individuata per avviare la fase propedeutica alla candidatura. Nella sede dell’Ente Parco, a Rotonda, i membri interni della Commissione tecnica, il presidente del Parco, Domenico Pappaterra, il direttore, Annibale Formica, e i funzionari Luigi Bloise, Giuseppe Milione, Pietro Serroni, Egidio Calabrese, Elena Carlomagno, Carmelo Pizzuti, Gerardo Travaglio, hanno dato il benvenuto ai membri esterni della stessa Commissione: Ing. Angelo De Vita (Direttore Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano), Dott. Geol. Aniello Aloia (Geologo Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano), Prof. Domenico Guida (Università di Salerno), Dott.ssa Cristina Giovagnoli (Resp. Nazionale Geositi ISPRA), Dott. Geol. Gian Vito Graziano (Pres. Ordine Nazionale dei Geologi), Dott. Geol. Maurizio Burlando (Resp. Nazionale Geoparchi), Dott. Geol. Francesco Fragale (Pres. Ordine Regionale Geologi Calabria), Dott. Geol. Raffaele Nardone (Pres. Ordine Regionale Geologi Basilicata).

La prima parte dell’incontro è stata presieduta dal Presidente dell’Ente Parco del Pollino, Domenico Pappaterra che nel ringraziare tutti gli autorevoli componenti esterni della commissione ha tenuto a ribadire la piena volontà da parte dell’Ente a iniziare il lavoro propedeutico per la richiesta di candidatura di tutto il territorio del Parco Nazionale del Pollino a “Geoparco”, ritenendola una delle azioni strategiche fondamentali nella programmazione per il 2014, al fine di proiettare il Parco all’interno di una rete europea e mondiale. Inoltre, il Presidente Pappaterra ha tenuto a precisare come la candidatura a “Geoparco” ben si integra con tutte le azioni di tutela e valorizzazione delle bellezze paesaggistico ambientali e della geodiversità intraprese e da intraprendere da parte del Parco del Pollino (predisposizione di carte geoturistiche e altro).

Grande soddisfazione è stata espressa, per il percorso intrapreso, anche dal direttore del Parco del Pollino, Annibale Formica, che ha tenuto a ricordare, fra l’altro, alcune delle grandi peculiarità geologiche-ambientali presenti nel Pollino che, sicuramente strutturate all’interno dell’istituzione di un “Geoparco”, otterrebbero nuova e più ampia visibilità in ambito europeo e mondiale oltre che maggiori azioni di tutela e valorizzazione degli stessi.

I lavori della commissione, nella seconda parte, sono proseguiti con il coordinamento del geologo del Parco del Pollino, dott. Luigi Bloise che ha sottoposto alla commissione una prima base di lavoro, costituita da una preliminare individuazione dei geositi preminenti da segnalare nella candidatura a geoparco e una loro primo censimento.

Inoltre il dott. Bloise ha chiesto che la commissione lavori a ritmi serrati per provare a predisporre il dossier di candidatura entro Ottobre-Dicembre 2014.





ALTRE NEWS

CRONACA

27/05/2019 - San Giorgio lucano: quorum per le Europee ma non per le Comunali
27/05/2019 - Elezioni Europee. In Basilicata il M5S si conferma primo partito. Crollo del PD
27/05/2019 - Elezioni in Basilicata: affluenza al 46,98%
26/05/2019 - Elezioni in Basilicata: alle 19 affluenza al 34,45%

SPORT

27/05/2019 - Il Mito del Grande Torino raccontato a Melfi
26/05/2019 - I fratelli D'Onofrio in auge ai Campionati Nazionali Universitari
26/05/2019 - La PM Asci Potenza ottiene la meritata salvezza
25/05/2019 - Giro d’Italia 2019.Domenico Pozzovivo ,il gregario di lusso

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

25/05/2019 Comunicazione di sospensione idrica oggi 25 Maggio in Basilicata

Rapolla: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica reVia Biagio Guarnaccio, Via Caprini, Via Ventiquattro Maggio e zone limitrofe
Rapolla: a causa di un guasto improvviso l'erogazione resterà sospesa fino al termine dei lavori di riparazione nelle seguenti zone: via Biagio Guarnaccio, via Caprini, via Ventiquattro Maggio e strade limitrofe.

24/05/2019 Comunicazione di sospensione idrica oggi 24 Maggio in Basilicata

Acerenza: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile nelle contrade San Germano e Macchione e nelle zone limitrofe sarà sospesa dalle ore 16:30 alle ore 19:30, salvo imprevisti.
Maschito: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa in via Parini, via U. Foscolo, Via Calvario, via A. Moro, via Nitti, via IV° Novembre e via XXIV Maggio dalle ore 08:00 di domani mattina fino al termine dei lavori.
Muro Lucano: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:30 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina, salvo imprevisti, nelle seguenti zone : contrada Cappuccini, contrada Belvedere, contrada Sant'Antuono, via Maddalena, via Conserva.

23/05/2019 Comunicazione di sospensione idrica oggi 23 Maggio in Basilicata

Rionero in Vulture: a causa del protrarsi dei tempi necessari all'esecuzione dei lavori di riparazione, l'erogazione idrica in via E. Alessandrini, via G. Rossa, via M. Rigillo e sue traverse, via M. Miradio della Provvidenza, via Padre Pio e contrada Fontana Maruggia, resterà sospesa fino alle ore 16:00 circa di oggi, salvo imprevisti.

La pesante leggerezza dell'ipocrisia. Dedicato ai fatti di Manduria
di Giovanni Paolo Ferrari

Incubi riaffiorano alla memoria e con loro alcune delle molte vittime del bullismo e dell’omertà nei nostri paesini... Tra tutti due donne povere e anziane che non avevano mai fatto del male a nessuno: Lucia detta “a Vertel” a Nemoli e un’altra “povera crista” che viveva in Piazza Plebiscito a Sapri e della quale pur sforzandomi non ricordo il soprannome (il nome non l’ho mai saputo...). Unica colpa delle due poverette? Aver perso un po’ il senno durante la ...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo