HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Il Pollino come Santiago: un cammino nel nome di Maria

21/01/2014



Il Pollino come Santiago di Compostela. Un protocollo di intesa tra il sindaco di Latronico Fausto De Maria – in qualità di capogruppo dei comuni lucani, il vescovo della diocesi di Tursi –Lagonegro, Francesco Nolè, con l’Associazione Cammino Mariano Pollino, rappresentata dal prof Mario Martino per la realizzazione di un percorso turistico sulle vie di «Maria».

Si stanno censendo, ha detto De Maria, le chiese che gravitano nel territorio del Pollino per poi realizzare un cammino passando lungo tali luoghi di culto, una occasione, dice, per valorizzare la nostra area dal punto di vista turistico ma anche religioso. Perciò abbiamo condiviso il Progetto del Cammino mariano Pollino così come è stato proposto dal Gruppo di Lavoro diretto dal prof Mario Martino, ideatore e presidente dell’Associazione omonima.

«L’ idea di mettere insieme in un unico percorso a piedi, a cavallo e in Mountain Bike tutti i Santuari Mariani intorno e dentro il Massiccio del Pollino calabro lucano, dice il coordinatore tecnico del progetto Emanuele Pisarra,è sempre stato un sogno e all’indomani dal ritorno dal Cammino di Santiago di Compostela abbiamo provato a farlo diventare realtà».

«Progetto molto interessante, secondo il sindaco Golia di Terranova del Pollino, che si dichiara lieto di aderire ad un Piano di lavoro che aspiri ad intercettare una fetta di turismo religioso che negli ultimi anni è in costante crescita». Anche Egidio Salamone, sindaco di Castelluccio Superiore, ha aderito senza riserve al Cammino mariano Pollino. «Un progetto, dice, di ampio respiro che bene fa a far interagire i Santuari mariani, i pellegrini-camminatori e le popolazioni locali, nell’ottica di far conoscere e conoscere lo spirito dei luoghi – il Genius Loci – ad un vasto pubblico, in modo da unire non solo le emergenze ambientali ma anche i luoghi sacri delle nostre montagne». Don Maurizio Giannella, parroco di Agromonte si dice entusiasta ed è convinto che si tratti di una grande opportunità sociale, oltre al fatto che, «dal punto di vista religioso, dà la possibilità – tra l’altro - di conoscere il territorio e ringrazia tutti gli amministratori locali che da subito hanno aderito con gioia a questo Cammino».

L’ingegnere Domenico Pennella ha tracciato le linee guida del Progetto e l’iter burocratico che si sta seguendo per accedere ad un finanziamento che permetta lo start up della segnaletica come primo elemento del tracciato, seconda fase con le strutture ricettive per l’ospitalità dei turisti-pellegrini.

Antonietta Zaccara
la gazzetta del mezzogiorno



ALTRE NEWS

CRONACA

20/06/2019 - Basilicata. Il 25 giugno la convalida definitiva dei consiglieri eletti
20/06/2019 - #ParchixilClima del Ministero dell’Ambiente:7,6 Milioni di € per i Parchi Lucani
20/06/2019 - Marcia d’amore per la cultura: da Assisi benedizione per Pomarico
20/06/2019 - Prostituzione minorile: 9 rinvii a giudizio

SPORT

20/06/2019 - Giacomarro: ‘Priorità al Picerno, ma ho dei dubbi”
20/06/2019 - Calcio: perquisizioni Bitonto e Picerno
20/06/2019 - A Terranova di Pollino sopralluogo per realizzare una pista di Skiroll
20/06/2019 - Minibasket in piazza: concluse le attività della terza giornata

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

18/06/2019 Comunicazione sospensione idrica oggi 18 giugno in Basilicata

Potenza, Pignola: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 15:00 di oggi e fino al termine dei lavori. A POTENZA in contrada Faloppa, via Saragat, via Gronchi, contrada Centomani Tora e zone limitrofe. A PIGNOLA nelle contrade: Campo di Giorgio, Molino di Capo, Serra San Marco e zone limitrofe
Lagonegro: a causa di un guasto improvviso, è in corso la sospensione dell'erogazione idrica nelle seguenti zone: Sant'Anna, Molara, Portella, San Giovanni e Castello. Il ripristino del servizio è previsto alle ore 12:30 di oggi, salvo imprevisti.
Barile: a causa di un guasto improvviso, l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 14:00 circa, nel centro storico, in corso Alice De Gasperi e nelle strade limitrofe. Il ripristino è previsto al temine dei lavori di riparazione.
Paterno: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica nell'area Pip sarà sospesa dalle ore 09:30 alle ore 14:00, salvo imprevisti.

17/06/2019 Comunicazione di sospensione idrica oggi 17 Giugno in Basilicata

Melfi: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l’erogazione dell’acqua potabile potrebbe subire cali di pressione o essere sospesa nell'intero abitato, ad esclusione del centro storico, dalle ore 21:30 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina, salvo imprevisti.
Muro Lucano: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:00 di oggi alle ore 07:30 di domani mattina, salvo imprevisti, nelle seguenti contrade: Cupa, Pascone, Piano Pagani, Piani San Quirico, Serra del Vento, Serrone.
Muro Lucano: a partire da oggi 17 giugno 2019 e fino al ripristino dei livelli nel serbatoio, l’erogazione dell’acqua potabile, sarà sospesa tutte le sere dalle ore 18:00 di alle ore 07:00 del mattino seguente, salvo imprevisti, nelle seguenti contrade: Cappuccini, Belvedere, Santatuono, Via Conserva, e Sopra Maddalena.

16/06/2019 Metaponto: ruba un cellulare ad un turista, denunciato 33enne

Al termine di attività investigativa i Carabinieri di Metaponto hanno denunciato per ricettazione un 33enne, extracomunitario, originario del Mali e residente a Massa, ma di fatto domiciliato nella frazione di Metaponto, all’interno degli ex stabilimenti della “Felandina” sulla SS 407 “Basentana”.
Il 33enne si era reso autore di un furto di un telefonico di proprietà di una cittadina italiana, residente nella Provincia di Bergamo, avvenuto mentre era in ferie nella cittadina Jonica.
Alla signora verrà riconsegnato il telefonino la quale si è complimentata con i militari.

Buttate le quote rosa come i reggiseni negli anni Settanta
di Mariapaola Vergallito

Puttane. Sante. Streghe. Oche. Chi lo ha detto che alla donna, nei secoli, non sia stato ritagliato un ruolo, riservato un posto incasellato nell’angolino di un mosaico quasi tutto maschile? E non parlo solo del mondo cattolico, come la citazione iniziale farebbe pensare (Guy Bechtel, Le quattro donne di Dio). La donna non è mai veramente stata ‘donna’ e basta. Puttane. Sante. Streghe. Oche. E quote rosa. Nel 2018, in occasione del settantesimo anniversari...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo