HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Francavilla sul Sinni: nuova sede per il Centro 'don Pino Terracina'

11/09/2013



A Francavilla sul Sinni, i ragazzi del centro per disabili, dedicato alla memoria di Don Pino Terracina, hanno una nuova sede, più comoda e spaziosa. Infatti il CTSE si è trasferito nell’agglomerato urbano, dopo i quasi cinque anni trascorsi nella struttura situata in c/da San Biase, più scomoda e difficile da raggiungere, in quanto situata abbastanza lontano dal centro cittadino. Nella mattinata del 9 settembre, l’amministrazione comunale e gli operatori del centro hanno dato il benvenuto alle famiglie dei ragazzi.
Della nuova struttura ha parlato il sindaco di Francavilla in Sinni, Francesco Cupparo: “Abbiamo voluto migliorare la qualità. È veramente un centro progettato benissimo e realizzato ancora meglio, per dare a questi ragazzi che sono stati sfortunati nella vita, rispetto ad altri, una sede rispettosa. Il centro veniva ospitato in una struttura privata dove pagavamo un affitto, lo abbiamo trasferito in una struttura pubblica, realizzata con finanziamenti della regione. Era una sede lontana, scomoda, per questo è nata l’idea di realizzarla in questa struttura che non veniva utilizzata da quaranta anni. Questa nuova apertura è avvenuta grazie ai fondi Fers, un ringraziamento va ovviamente alla Regione per averci dato questi contributi. Mi auguro che questa struttura venga utilizzata anche nel periodo notturno, cosa che al momento non è possibile; vorremmo ampliarla sperando che la regione ci dia nuovi fondi. È un’idea, però è una cosa da vedere, dobbiamo rivisitare il progetto, parlarne in regione. Prima di fare questo dobbiamo aspettare, dato che abbiamo il finanziamento dalla regione per un progetto da venti unità. Dobbiamo cercare di riempire il centro e poi vedere se questa funzionalità è possibile.” Poi rivolgendosi ai presenti, il primo cittadino, ha affermato: “Un ringraziamento particolare va all’Auxilium (cooperativa che gestisce il centro) ed alle collaboratrici. Volevamo precisare che non si tratta dell’inaugurazione, ma abbiamo accelerato i tempi di trasferimento per i problemi alla vecchia sede. A questo centro teniamo molto. Faremo di tutto per controllare che tutto funzioni bene. Come amministrazione comunale siamo a vostra completa disposizione. Il progetto è stato attuato al 50% in appena otto mesi, manca l’altro 50%. Il merito è stato soprattutto dei progettisti e dell’impresa che ha svolto i lavori. Cerchiamo di rispettare il centro. Voi ci aiuterete e noi vi aiuteremo.”
Le battute conclusive sono state affidate al parroco, Don Franco Lacanna: “Speriamo che questo centro faccia nascere una nuova cultura di servizio verso questi nostri fratelli privilegiati”.
L’amministrazione comunale ed i rappresentanti dell’Auxilium, che non erano presenti in quanto, a differenza di come divulgato in un comunicato stampa pubblicato anche dal nostro sito, non si trattava di un’apertura ufficiale, danno appuntamento, a quanti vorranno intervenire, nel mese di ottobre per l’inaugurazione del nuovo CTSE, che a dicembre spegnerà le sue prime cinque candeline.

Nicoletta Fanuele



ALTRE NEWS

CRONACA

21/02/2018 - Viggianello: chiarimenti su bando per le assunzioni alla San Benedetto
21/02/2018 - Marconia: rifiuti abbandonati sulla Provinciale
21/02/2018 - Agli esami per la patente con uno Smartwatch con telecamera
21/02/2018 - Intervista ad Antoci, icona antimafia rimosso da Musumeci, escluso da Renzi

SPORT

20/02/2018 - La Geosat Geovertical si prepara per la trasferta di La Spezia
20/02/2018 - Futsal B: l'Or.Sa. sconfitta a Salerno ma resta terz'ultima
20/02/2018 - Sci Club Montenero vince la 23^ coppa Terranova - memorial Riccardi
20/02/2018 - Anno nuovo,squadra nuova per Domenico Pozzovivo

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

20/02/2018 Sospensione idrica Basilicata 21-2-2018

San Fele: per l'impossibilità di effettuare il previsto intervento di riparazione a causa delle condizioni meteorologiche, l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 21:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina, salvo imprevisti, nelle seguenti zone: via Faggella, via De Jacobis, corso Umberto I, via Nocicchio, via Canosa, strada comunale Pergola.

19/02/2018 "Operazione coriandolo",20 lavoratori irregolari

"Ben 20" lavoratori "completamente in nero" sono stati scoperti dall'Ispettorato del lavoro durante controlli effettuati negli ultimi giorni di carnevale e in occasione di San Valentino in ristoranti, pub e locali notturni, in diversi centri della Basilicata. Funzionari dell'Ispettorato e Carabinieri hanno controllato 18 attività, 13 in provincia di Potenza e cinque in quella di Matera: solo quattro sono risultate regolari.Ansa

19/02/2018 Sospensione idrica Basilicata 19 Febbraio

San Fele: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 21:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina, salvo imprevisti, nelle seguenti zone: via Faggella, via De Jacobs, corso Umberto I , via Nocicchio, via Canosa, strada comunale Pergola.

Se la tecnologia aumenta il baratro tra le generazioni
di Mariapaola Vergallito

Poco tempo fa mi ha fatto riflettere lo slogan usato a chiosa di una pubblicità della Samsung sulla realtà virtuale. Per intenderci: quello spot (molto bello, per la verità) in cui si vedono alcuni studenti correre su una pianura in mezzo ai dinosauri ma, in realtà, sono nella loro classe. Alla fine di quello spot lo slogan recitava più o meno così: quello che per la generazione precedente era impossibile, la generazione successiva lo ha già realizzato. Vero...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo