HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Francavilla sul Sinni: nuova sede per il Centro 'don Pino Terracina'

11/09/2013



A Francavilla sul Sinni, i ragazzi del centro per disabili, dedicato alla memoria di Don Pino Terracina, hanno una nuova sede, più comoda e spaziosa. Infatti il CTSE si è trasferito nell’agglomerato urbano, dopo i quasi cinque anni trascorsi nella struttura situata in c/da San Biase, più scomoda e difficile da raggiungere, in quanto situata abbastanza lontano dal centro cittadino. Nella mattinata del 9 settembre, l’amministrazione comunale e gli operatori del centro hanno dato il benvenuto alle famiglie dei ragazzi.
Della nuova struttura ha parlato il sindaco di Francavilla in Sinni, Francesco Cupparo: “Abbiamo voluto migliorare la qualità. È veramente un centro progettato benissimo e realizzato ancora meglio, per dare a questi ragazzi che sono stati sfortunati nella vita, rispetto ad altri, una sede rispettosa. Il centro veniva ospitato in una struttura privata dove pagavamo un affitto, lo abbiamo trasferito in una struttura pubblica, realizzata con finanziamenti della regione. Era una sede lontana, scomoda, per questo è nata l’idea di realizzarla in questa struttura che non veniva utilizzata da quaranta anni. Questa nuova apertura è avvenuta grazie ai fondi Fers, un ringraziamento va ovviamente alla Regione per averci dato questi contributi. Mi auguro che questa struttura venga utilizzata anche nel periodo notturno, cosa che al momento non è possibile; vorremmo ampliarla sperando che la regione ci dia nuovi fondi. È un’idea, però è una cosa da vedere, dobbiamo rivisitare il progetto, parlarne in regione. Prima di fare questo dobbiamo aspettare, dato che abbiamo il finanziamento dalla regione per un progetto da venti unità. Dobbiamo cercare di riempire il centro e poi vedere se questa funzionalità è possibile.” Poi rivolgendosi ai presenti, il primo cittadino, ha affermato: “Un ringraziamento particolare va all’Auxilium (cooperativa che gestisce il centro) ed alle collaboratrici. Volevamo precisare che non si tratta dell’inaugurazione, ma abbiamo accelerato i tempi di trasferimento per i problemi alla vecchia sede. A questo centro teniamo molto. Faremo di tutto per controllare che tutto funzioni bene. Come amministrazione comunale siamo a vostra completa disposizione. Il progetto è stato attuato al 50% in appena otto mesi, manca l’altro 50%. Il merito è stato soprattutto dei progettisti e dell’impresa che ha svolto i lavori. Cerchiamo di rispettare il centro. Voi ci aiuterete e noi vi aiuteremo.”
Le battute conclusive sono state affidate al parroco, Don Franco Lacanna: “Speriamo che questo centro faccia nascere una nuova cultura di servizio verso questi nostri fratelli privilegiati”.
L’amministrazione comunale ed i rappresentanti dell’Auxilium, che non erano presenti in quanto, a differenza di come divulgato in un comunicato stampa pubblicato anche dal nostro sito, non si trattava di un’apertura ufficiale, danno appuntamento, a quanti vorranno intervenire, nel mese di ottobre per l’inaugurazione del nuovo CTSE, che a dicembre spegnerà le sue prime cinque candeline.

Nicoletta Fanuele



ALTRE NEWS

CRONACA

20/04/2018 - Nella sua casa un 30enne morì per overdose: Riesame annulla misura cautelare
20/04/2018 - Basilicata. Matera: sorpreso in casa con quasi mezzo chilo di droga
20/04/2018 - Tempa rossa, firmato accordo tra Comune di Taranto e imprese
20/04/2018 - Rotonda: vince causa contro l’Inps per la restituzione di 159 mila euro

SPORT

20/04/2018 - Baseball FIBS,esordio dei Kings Rivello
20/04/2018 - Promozione: presidente e allenatore raccontano l’impresa del Rotunda Maris
20/04/2018 - Basket: Olimpia Matera, obbligatorio vincere
19/04/2018 - Eccellenza: Senè, il goleador che sta trascinando il Rotonda in Serie D

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

20/04/2018 "Welfare aziendale: un premio alla produttività aziendale"

Oggi 20 Aprile presso il Comincenter in Piazza Matteotti a Matera a partire dalle ore 15.30 si terrà il Workshop dal tema:

"Welfare aziendale: un premio alla produttività aziendale"

L'evento è una tappa di avvicinamento al Convegno Nazionale AIDP che si terrà a Napoli il 25 e 26 Maggio e vede la presenza dei Presidenti di Confindustria Basilicata, Federmanager Basilicata e AIF Basilicata oltre la partecipazione della Presidente Nazionale di AIDP Isabella Covili Faggioli. La tavola rotonda sarà poi un momento di confronto con esperti del settore e la presentazione di due case history aziendali: Brecav Srl e Calia Trade Spa.
A seguire ci sarà l'aperitivo conviviale e di networking.
Questo convegno rappresenta il primo di una serie d'incontri che come AIDP Basilicata inizieremo a promuovere sul territorio.
Vi aspettiamo numerosi e per ogni info potete contattare direttamente la Segreteria


18/04/2018 Comunicazione sospensione idrica Basilicata 18 Aprile 2018

Lauria: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 09:00 alle ore 15:00 di oggi salvo imprevisti, nelle seguenti contrade: Galdo, Mosella, Piano Menta, Melara, S. Crispino, Taverna del Postiere, S. Elia, Madama Angiolella, Montegaldo e Cesinelle.
Rapolla: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in contrada Marciano resterà sospesa fino alle ore 12:30, salvo imprevisti.
Potenza: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in Largo Pignataro, via Serrao, Largo Isabelli, vico Grippo e zone limitrofe del centro storico, resterà sospesa fino alle ore 19:00, salvo imprevisti.
Tito: per consentire l'esecuzione di lavori su condotte, l'erogazione dell'acqua potabile nella zona ex Asi di Tito Scalo potrebbe subire cali di pressione fino alle ore 15:00 di domani salvo imprevisti.

16/04/2018 Sospensioni idriche 17 aprile 2018

Nova Siri: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione in viale Europa, nella giornata di domani l'erogazione idrica a Nova Siri paese sarà sospesa dalle ore 10:00 alle ore 22:00, salvo imprevisti.

Dice che era un bel torrente ma non andava più al mare
di Mariapaola Vergallito

“Dice che era un bel progetto e serviva a creare/ la deviazione di un torrente per distrarlo dal mare; ma dall’idea alla realizzazione passarono 40 anni, giusto il tempo di essere deviata e l’acqua cominciò a far danni”.

Scusate, non ho resistito. E’ 4 marzo, del resto, e chiedo scusa a Lucio Dalla per questa scapestrata citazione. C’è qualcun altro, però, che dovrebbe chiedere scusa, oggi. Proprio oggi che il torrente Sarmento, deviato in parte dal...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo