HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Il Volo dell'Aquila rimandato di una settimana

4/08/2013



Volevano essere i primi a provare il «Volo dell’Aquila», il nuovo grande attrattore turistico della Regione Basilicata, inaugurato con un gran battage pubblicitario il 29 luglio scorso. E invece hanno fatto solo un lungo viaggio a vuoto nelle suggestive quanto tortuose strade del parco Nazionale del Pollino. Un folto gruppo di turisti provenienti dalla costa Jonica della Basilicata e da varie zone della Puglia ha contattato ieri mattina la Gazzetta per denunciare che l’impianto, dato per funzionante a pieno regime a partire dal primo di agosto, era inspiegabilmente chiuso e nessuno aveva informazioni di sorta sui motivi della mancata apertura e sulla data del primo volo ufficiale, dopo quello inaugurale.

«Ci siamo ritrovati davanti al cartello esplicativo del “Volo” - spiega un lettore - ma non c’era anima viva. Eravamo una trentina di persone e qualche passante ci ha riferito che in mattinata anche un autobus pieno di turisti provenienti dalla Puglia era stato costretto a fare dietro front, avendo trovato tutto chiuso. È una vergogna, dopo aver fatto tutta quella pubblicità arriviamo qui e troviamo tutto chiuso e nessuno ci sa dare una spiegazione e ci sa dire quando aprirà. Non ci sono punti di informazione. Qualcuno ci ha detto che la mancata apertura era annunciata in internet, ma il computer chi lo ha aperto stamattina...».

In realtà, un messaggio in rete effettivamente c’era, ma non era così immediato da trovare, visto che il «Volo dell’Aquila» non ha un proprio sito, ma bisogna fare riferimento a quello della Cittadella del Sapere, il Gal che ha temporaneamente in gestione l’impianto. Dove si legge testualmente: «A seguito delle numerose richieste giunte agli organizzatori, e anche in considerazione delle esigenze tecniche che caratterizzano la fase di avvio del "Volo dell'aquila", si avvisano gli interessati che i "voli" sono prenotabili solo dalla prossima settimana. Grazie per l'attenzione».

Per saperne di più abbiamo contattato il presidente del Gal La Cittadella del Sapere Nicola Timpone. «Non abbiamo potuto aprire ufficialmente al pubblico - ha spiegato Timpone - perché l’assicurazione che dova arrivare entro il trentuno, non è arrivata. Ci avevano assicurato che tutta la documentazione sarebbe stata a posto per il primo agosto e ci siamo fidati, e invece così non è stato. I ritardi sono dovuti anche al fatto che lo scorso anno c’è stato un problemino con il Volo dell’Angelo, dove un passeggero ha accusato mal di schiena e le assicurazioni ora vogliono andarci caute con impianti dello stesso genere. Per noi si è trattato di una vera disdetta perché l’accaduto non ci ha consentito di aprire nei tempi previsti ed ha appannato l’immagine turistica del nostro bellissimo Pollino».

Entro brevissimo tempo, però, il problema dovrebbe essere risolto. La questione assicurazione, infatti, secondo quanto assicura Timpone si è sbloccata, anche se per il fine settimana in corso l’«Aquila» sarà costretta a rimanere nel suo nido, al campo sportivo di san Costantino Albanese. «Abbiamo risolto il problema - conferma Timpone - anche se, per via del fine settimana, non avremo materialmente le carte in mano fino alla giornata di lunedì. L’impianto, quindi, potrà aprire ufficialmente al pubblico martedì sei agosto. Nel frattempo, a coloro che sono venuti o che verranno in questi giorni a San Costantino per provare il “Volo” perchè non hanno avuto informazioni sulla temporanea indisponibilità, offriremo un buono gratuito per utilizzare l’impianto in un’altra data».

Giovanna Laguardia
la gazzetta del mezzogiorno



ALTRE NEWS

CRONACA

21/06/2018 - Migranti, le proposte della Basilicata in un documento delle Regioni
21/06/2018 - Basilicata. Chiaromonte: sventata truffa ad anziani
21/06/2018 - Basilicata. Metaponto, case locate in nero a turisti
21/06/2018 - Basilicata. Pisticci, sequestrata discarica abusiva

SPORT

21/06/2018 - Futsal Senise: Scarpino saluta, la società lo ringrazia per il lavoro svolto
20/06/2018 - Calcio a 5,la Paul Mitchell Futsal PZ cambia nome!
20/06/2018 - Organizzazione e sicurezza ad hoc per la Sirino Mtb Race dell’8 luglio a Nemoli
20/06/2018 - Week end su due ruote a Terranova di Pollino: torna la Marathon

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

21/06/2018 Sospensione idrica oggi 21 giugno 2018

Maschito: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa, nell'intero abitato, dalle ore 10:45 di oggi fino al termine dei lavori.

21/06/2018 Matera, domani al via XV edizione "500 km della Basilicata"

Domani, venerdì 22 giugno, con partenza da Matera (via XX Settembre) alle ore 18.30, avrà inizio la XV edizione della "500 km della Basilicata", raduno di precisione dedicato ad auto storiche, che durerà l'intero fine settimana. La partenza della seconda tappa, da Potenza (piazza Del Sedile), è prevista sabato 23 giugno alle ore 10.30. La premiazione si terrà domenica 24 giugno, alle ore 11.30, presso Villa Nitti in località Acquafredda di Maratea. La manifestazione è organizzata dall’associazione Historical Motoring Organization 678 Scuderia di Potenza con Automobile Club Potenza e Aci Storico, e con il patrocinio morale di Regione Basilicata, APT Basilicata, UNPLI Basilicata, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, e di tutti i Comuni interessati dall’evento.

20/06/2018 A Lauria la presentazione del nuovo libro di Gianni Pittella

Venerdì 22 giugno 2018, ore 18.30, presso l'Hotel Happy Moments (C.da Mosella, 92, Lauria - PZ), si terrà la presentazione dell'ultimo libro di Gianni Pittella "Il più bello dei mari è quello che non navigammo. Per una politica autentica e appassionata", edito da Rubbettino. Alla presentazione parteciperanno: l'autore Gianni Pittella, Dario Carella, giornalista RAI; Paola Izzi, funzionaria gruppo PD al Senato; Luciana De Fino, imprenditrice.

Dice che era un bel torrente ma non andava più al mare
di Mariapaola Vergallito

“Dice che era un bel progetto e serviva a creare/ la deviazione di un torrente per distrarlo dal mare; ma dall’idea alla realizzazione passarono 40 anni, giusto il tempo di essere deviata e l’acqua cominciò a far danni”.

Scusate, non ho resistito. E’ 4 marzo, del resto, e chiedo scusa a Lucio Dalla per questa scapestrata citazione. C’è qualcun altro, però, che dovrebbe chiedere scusa, oggi. Proprio oggi che il torrente Sarmento, deviato in parte dal...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo