HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Il Volo dell'Aquila rimandato di una settimana

4/08/2013



Volevano essere i primi a provare il «Volo dell’Aquila», il nuovo grande attrattore turistico della Regione Basilicata, inaugurato con un gran battage pubblicitario il 29 luglio scorso. E invece hanno fatto solo un lungo viaggio a vuoto nelle suggestive quanto tortuose strade del parco Nazionale del Pollino. Un folto gruppo di turisti provenienti dalla costa Jonica della Basilicata e da varie zone della Puglia ha contattato ieri mattina la Gazzetta per denunciare che l’impianto, dato per funzionante a pieno regime a partire dal primo di agosto, era inspiegabilmente chiuso e nessuno aveva informazioni di sorta sui motivi della mancata apertura e sulla data del primo volo ufficiale, dopo quello inaugurale.

«Ci siamo ritrovati davanti al cartello esplicativo del “Volo” - spiega un lettore - ma non c’era anima viva. Eravamo una trentina di persone e qualche passante ci ha riferito che in mattinata anche un autobus pieno di turisti provenienti dalla Puglia era stato costretto a fare dietro front, avendo trovato tutto chiuso. È una vergogna, dopo aver fatto tutta quella pubblicità arriviamo qui e troviamo tutto chiuso e nessuno ci sa dare una spiegazione e ci sa dire quando aprirà. Non ci sono punti di informazione. Qualcuno ci ha detto che la mancata apertura era annunciata in internet, ma il computer chi lo ha aperto stamattina...».

In realtà, un messaggio in rete effettivamente c’era, ma non era così immediato da trovare, visto che il «Volo dell’Aquila» non ha un proprio sito, ma bisogna fare riferimento a quello della Cittadella del Sapere, il Gal che ha temporaneamente in gestione l’impianto. Dove si legge testualmente: «A seguito delle numerose richieste giunte agli organizzatori, e anche in considerazione delle esigenze tecniche che caratterizzano la fase di avvio del "Volo dell'aquila", si avvisano gli interessati che i "voli" sono prenotabili solo dalla prossima settimana. Grazie per l'attenzione».

Per saperne di più abbiamo contattato il presidente del Gal La Cittadella del Sapere Nicola Timpone. «Non abbiamo potuto aprire ufficialmente al pubblico - ha spiegato Timpone - perché l’assicurazione che dova arrivare entro il trentuno, non è arrivata. Ci avevano assicurato che tutta la documentazione sarebbe stata a posto per il primo agosto e ci siamo fidati, e invece così non è stato. I ritardi sono dovuti anche al fatto che lo scorso anno c’è stato un problemino con il Volo dell’Angelo, dove un passeggero ha accusato mal di schiena e le assicurazioni ora vogliono andarci caute con impianti dello stesso genere. Per noi si è trattato di una vera disdetta perché l’accaduto non ci ha consentito di aprire nei tempi previsti ed ha appannato l’immagine turistica del nostro bellissimo Pollino».

Entro brevissimo tempo, però, il problema dovrebbe essere risolto. La questione assicurazione, infatti, secondo quanto assicura Timpone si è sbloccata, anche se per il fine settimana in corso l’«Aquila» sarà costretta a rimanere nel suo nido, al campo sportivo di san Costantino Albanese. «Abbiamo risolto il problema - conferma Timpone - anche se, per via del fine settimana, non avremo materialmente le carte in mano fino alla giornata di lunedì. L’impianto, quindi, potrà aprire ufficialmente al pubblico martedì sei agosto. Nel frattempo, a coloro che sono venuti o che verranno in questi giorni a San Costantino per provare il “Volo” perchè non hanno avuto informazioni sulla temporanea indisponibilità, offriremo un buono gratuito per utilizzare l’impianto in un’altra data».

Giovanna Laguardia
la gazzetta del mezzogiorno



ALTRE NEWS

CRONACA

21/10/2018 - Maltempo: domani allerta arancione in Basilicata
21/10/2018 - Furti a Senise, nota dell'amministrazione
21/10/2018 - Potenza: muore finendo negli ingranaggi del trattore
21/10/2018 - Matera: furto nel market, ai domiciliari

SPORT

22/10/2018 - Promozione: l’Atletico Lauria viola il Mancinelli e si conferma al comando
22/10/2018 - Altalenante fine settimana per il settore giovanile del Matera calcio
21/10/2018 - Promozione: colpo della capolista grazie a Olivieri. Ok Brienza e Paternicum
21/10/2018 - Potenza Calcio: secondo successo esterno,1-0 al Siracusa

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

22/10/2018 Potenza: corso di “Disostruzione pediatrica”

L’Associazione Dopo Di Noi onlus di Potenza realizza un interessante corso di “Disostruzione pediatrica” presso il Centro dei servizi del volontariato (CSV) di Via Sicilia , 6 di Potenza il giorno 24 Ottobre alle ore 16,00. In collaborazione con l’Associazione “Respiriamo” del dott. Domenico Lamagna e con il patrocinio del CSV e dell’Associazione RE-HEART che promuove le tecniche di primo soccorso anche in ambito familiare, è diretto alla conoscenza delle manovre da adottare in presenza di disostruzione pediatrica e della prima infanzia.
Il corso, del tutto gratuito, è consigliato alle famiglie, alle insegnanti degli asili e delle scuole ed a tutti gli addetti ai lavori che prestano la loro opera per gestire situazioni di inalazione di corpi estranei.
Ai partecipanti sarà consegnato il materiale informativo delle pratiche da adottare.

21/10/2018 Serie D girone I – risultati 6^ giornata

Marsala Calcio – Bari 1 – 1
Castrovillari Calcio – Sancataldese Calcio 1 – 1
Città di Messina – Troina 0 – 0
Gela Calcio – Nocerina 1910 1 – 2
Igea Virtus Barcellona – Calcio Cittanovese 0 – 4
Locri 1909 – Rotonda Calcio 3 – 0
Palmese 1912 – Portici 1906 0 – 0
Turris Calcio – Messina 2 – 1

21/10/2018 Calcio 1^Ctg./B: risultati 4^ giornata

A.Montalbano – Elettra Marconia 2-1
Castelsaraceno – Irsina 2-1
L.Montescaglioso – Salandra 0-1
Peppino Campagna Bernalda – Tricarico Pozzo Sicar 3-1
Tursi – Viggianello 2-0
V.R.Episcopia – Tramutola 0-1
Città Dei Sassi Matera – Montemurro 5-1

La vita raccolta in due ore e divisa in dieci scatoloni
di Mariapaola Vergallito

Chissà in che misura le nostre case sono fatte di oggetti accumulati che non guardiamo più e dei quali, forse, ci ricordiamo soltanto quando dobbiamo spolverare. Eppure c’è stato un momento, vicino o lontano non importa ma preciso, in cui la nostra mano ha posato quell’oggetto su quella mensola, nel cassetto, in un armadio, su un comò. Ci pensavo in queste ultime ore, guardandomi intorno nella casa in cui vivo appena da quattro anni; ma guardando anche i par...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo