HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Senise: a rischio la campagna irrigua, programmazione del Consorzio inesistente

8/07/2013



Un disastro. Da un lato gli investimenti sulla promozione dei prodotti tipici; dall’altro gli annosi problemi che si reggono sul paradosso del territorio che ha uno degli invasi più grandi del sud e non ha acqua per far sopravvivere l propria agricoltura. La campagna irrigua senisese e la sopravvivenza stessa di alcune, importanti produzioni targate 2013, rischia di essere seriamente compromessa dall’ormai solito malfunzionamento della macchina operativa e programmatica del Consorzio di Bonifica Alta Val d’Agri. A denunciare il completo abbandono dell’area del Senisese da parte dei vertici del Consorzio è ora l’assessore comunale all’agricoltura Giuseppe Uccelli. “Siamo la periferia per l’ente- spiega alla Siritide Uccelli- siamo lasciati completamente all’abbandono. Tutti gli impegni assunti dalla Regione e dal Consorzio stesso sono stati disillusi. Già nei mesi scorsi mi ero recato personalmente a Villa d’Agri, dopo aver sollecitato attraverso richieste ufficiali, chiedendo la risoluzione di un problema ormai annoso, che puntualmente si verifica ogni anno”. Ad essere maggiormente colpiti, ci spiega Uccelli, sono ora i terreni lungo il Serrapotamo (circa 50 ettari complessivi) e quelli in località Pagliarone. I problemi sono di duplice natura “tecnica”: non si è provveduto né a sostituire definitivamente le pompe guaste e non si è neanche provveduto al sistema di captazione della stessa acqua del Serrapotamo in quelle zone nelle quali si potrebbe irrigare scorrimento. A questo si aggiunge anche il problema, gravissimo, della mancanza di stipendi alle oltre 120 unità lavorative del Consorzio che ha, di fatto, provocato la giusta presa di posizione degli operai che si rifiutano di continuare a lavorare praticamente per volontariato. Gli alti costi del Consorzio lo portano ad essere un Ente che esiste soltanto in virtù di finanziamenti pubblici e che non garantisce, per questo, “quella programmazione irrigua- come spiega Uccelli- che più volte abbiamo chiesto per il nostro territorio”. “Per questo a breve costituiremo un Comitato per dar vita ad una mobilitazione contro questa totale carenza di progettualità che rischia di compromettere il presente e il futuro della nostra agricoltura, ricca di tipicità a cominciare dal peperone Igp”.

Mariapaola Vergallito
lsiritide.it



ALTRE NEWS

CRONACA

25/06/2018 - Antonietta Ciancio uccisa da un colpo di fucile sparato a bruciapelo
25/06/2018 - Basilicata. A Policoro chiuso un ristorante etnico
25/06/2018 - Nel Materano 83 "sconosciuti al fisco"
25/06/2018 - Oriolo. Oltre 4 milioni di euro per consolidamento aree colpite da frana

SPORT

25/06/2018 - Pollino Marathon:D’Agostino bis e sorrisi coperti di fango sui volti degliatleti
25/06/2018 - Eccellenza, Grumentum: Falco resta e nel mirino anche un difensore goleador
25/06/2018 - UISP di Matera organizza 'Torneo Antirazzista itinerante in Basilicata'
25/06/2018 - Marathon del Pollino: Marco D'Agostino fa il bis

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

25/06/2018 Matera, 2 ambulanti sospesi da attività

Due attività di commercio ambulante sono state sospese a Matera dall'Ispettorato territoriale del lavoro, al termine di controlli che hanno permesso di scoprire l'utilizzazione di "ben cinque lavoratori al nero". I controlli sono stati eseguiti nell'area del mercato settimanale che si svolge in città: in totale, hanno interessato quattro esercenti.

22/06/2018 Sospensioni idriche 22 giugno 2018

Lauria: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 09:00 alle ore 13:00 di oggi salvo imprevisti in Via Rocco Scotellaro dal civico n.143 al civico n.155 e dal civico n.116 al civico n.140 - Via Carlo Alberto dal civico n.1 al civico n.26 - Via Nazionale - C/da Cona (altezza palazzo Forastieri 3F)

21/06/2018 Sospensione idrica oggi 21 giugno 2018

Maschito: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa, nell'intero abitato, dalle ore 10:45 di oggi fino al termine dei lavori.

Dice che era un bel torrente ma non andava più al mare
di Mariapaola Vergallito

“Dice che era un bel progetto e serviva a creare/ la deviazione di un torrente per distrarlo dal mare; ma dall’idea alla realizzazione passarono 40 anni, giusto il tempo di essere deviata e l’acqua cominciò a far danni”.

Scusate, non ho resistito. E’ 4 marzo, del resto, e chiedo scusa a Lucio Dalla per questa scapestrata citazione. C’è qualcun altro, però, che dovrebbe chiedere scusa, oggi. Proprio oggi che il torrente Sarmento, deviato in parte dal...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo