HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Senise: le ordinazioni sacerdotali…sulle orme di don Egidio Guerriero

1/07/2013



Ogni vocazione è frutto della grazia di Dio. Le vocazioni nascono soprattutto nelle comunità e nelle famiglie dove si vive testimoniando la fede. Il Signore, ancora una volta, ha riservato alla comunità di Senise, l’ennesimo momento di grazia. Due suoi figli don Giovanni Messuti e don Michelangelo Crocco, il 6 luglio prossimo, saranno consacrati sacerdoti per sempre, con l’imposizione delle mani e la preghiera consacratoria di Sua Eccellenza Reverendissima Mon. Francesco Nolè. Settimana di preparazione all’evento, ricca di celebrazioni e veglie di preghiera, con la presenza di alcuni sacerdoti che si sono avvicendati nella nostra comunità, invitati dal parroco don Pino Marino. Particolare sarà la solenne liturgia eucaristica del 4 luglio, presieduta da don Cesare Lauria, parroco della comunità di Sant’Arcangelo e figlio della comunità parrocchiale di Senise. La celebrazione sarà officiata per fare memoria dei settanta anni dell’ordinazione sacerdotale del santo parroco don Egidio Guerriero ( 4 luglio 1943) che ha lasciato un ricordo indelebile in tutta la popolazione senisese. Sotto la sua paterna guida, il popolo di Dio di Senise, ha raggiunto un notevole spessore spirituale tanto da diventare espressione di pregevoli elargizioni sacerdotali. Dotato di un particolare carisma sacerdotale, don Egidio Guerriero, con il sorriso sempre sulle labbra, fervoroso nella preghiera, ha saputo gettare il seme che, col passare degli anni, ha portato frutti in abbondanza. Nonostante siano passati ventiquattro anni dalla sua morte, il suo ricordo rimane sempre vivo nella memoria di quanti l’hanno conosciuto e apprezzato. Con l’impegno e la preghiera per le vocazioni, che hanno occupato un posto di rilievo nella sua vita sacerdotale, don Egidio Guerriero ha avviato al sacerdozio molti giovani. Il mio ricordo è quello di un ragazzo attratto da questa simpatica figura che reagiva ai tentativi del politico di turno di strumentalizzare la chiesa e non si vergognava a scendere nelle piazze, durante i comizi elettorali a controbattere e a difendere la verità. A concludere la settimana di preghiera per i giovani ordinandi è stato invitato don Filippo Nicolò, rettore del Seminario Maggiore di Potenza. La serata del 5 luglio sarà allietata dal recital “ E fissatolo si sentì amato” scritto da Luigi Tuzio per la regia di don Tiziano Cantisani e Rosetta Polito e interpretato dai ragazzi della parrocchia. Il giorno successivo ( domenica 7 luglio), i neo sacerdoti celebreranno la loro prima messa: alle ore 9,30 per don Giovanni Messuti in Chiesa Madre e alle ore 11,30 per don Michelangelo Crocco in Chiesa S. Francesco. Con questo ulteriore dono il Signore, ha voluto premiare la devozione alla Beata Vergine Santissima ( Costantinopoli e Viggiano) e il nostro compito è quello di seguire con la preghiera i due novelli sacerdoti per la santificazione propria e delle persone affidate alle loro cure pastorali. E a voi, novelli presbiteri, va tutta la nostra stima e la nostra ammirazione. Sappiate essere nella Chiesa e nel mondo, secondo quanto ha raccomandato il beato Giovanni Paolo II: “ Profeti di Speranza, annunciatori di verità ministri della Grazia, servitori della vita”.


Vincenzo diac. Terracina


clicca per ingrandire

Le foto ritraggono l’immaginetta originale che don Egidio Guerriero distribuì alla sua ordinazione.



ALTRE NEWS

CRONACA

18/10/2018 - Rotonda: un uomo ricoverato in gravi condizioni dopo un incidente
18/10/2018 - Lauria, omicidio Chiacchio: parlano gli avvocati di entrambe le parti
18/10/2018 - Sopralluogo della Coldiretti nell’area di Rotondella
18/10/2018 - Controlli della Polizia di Stato - Cinque persone denunciate per ricettazione

SPORT

18/10/2018 - Potenza vs Reggina,analisi del tecnico Raffaele
17/10/2018 - La Reggina costringe al pari il Potenza. Ioime ancora in cattedra
17/10/2018 - A Forno Avoltri secondo posto di Alessandro Verre al Giro d’Italia Ciclocross
17/10/2018 - LND:Investire sul calcio giovanile per il bene di tutto il movimento

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

18/10/2018 Asp: Al via le visite mediche gratuite per pratica sportiva

L’Azienda Sanitaria Locale di Potenza rende noto che in attuazione della Legge Regionale n. 18 del 20.08.2018 art. 5 in materia di tutela sanitaria delle attività sportive, la quale stabilisce l'esenzione della compartecipazione alla spesa per i cittadini residenti in Basilicata relativamente al rilascio dei certificati di idoneità alla pratica sportiva agonistica dilettantistica e non agonistica, sarà possibile effettuare le visite mediche gratuite per il rilascio dei certificati di idoneità alla pratica sportiva. Le visite sono rivolte esclusivamente ad atleti non agonisti.
Si comunica altresì che l'inizio di tale attività è previsto per il giorno 29.10.2018 presso le sedi di Potenza, Lauria, Senise ed è programmata fino al 31.12.2018 come da calendario comunicato alle varie sedi CUP.

18/10/2018 Comunicazione di sospensione idrica oggi in Basilicata

Potenza: per consentire l'esecuzione di lavori su una condotta, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 12:00 di oggi fino al termine dei lavori, in rione Libertà e zone limitrofe e in contrada Dragonara e zone limitrofe.
Lauria: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica nella zona alta di località Timparossa resterà sospesa fino al termine dei lavori.
Brienza: per consentire l'esecuzione di lavori su condotte l'erogazione dell'acqua potabile resterà sospesa fino alle ore 18:00 di domani salvo imprevisti, nelle seguenti contrade: Castellone, Santa Lucia, Vigna la Corte e zone limitrofe.

17/10/2018 Sospensione Erogazione Idrica

Avigliano: a causa dell'intorbidimento della sorgente Canestrelle oggi 17 ottobre 2018 nelle frazioni Canestrelle, Paola Doce e Zaccagnino si potrebbero verificare disservizi dell'erogazione idrica.

L'eredità di Angela
di Mariapaola Vergallito

Angela Ferrara viveva in un paese, Cersosimo, che siamo abituati a raccontare soltanto spulciando le colonnine infinite dei dati sullo spopolamento. Un paese incastonato tra le montagne del Pollino, in una valle bellissima; uno di quei borghi che non vedi da lontano, ma solo quando esci dalla statale per aggrapparti nei tornanti che collegano l’entroterra lucano a quello calabrese. Negli anni saranno stati tanti i giovani che hanno guardato questo paese con...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo