HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Senise: nuovo trasloco delle elementari? I genitori non ci stanno

25/06/2013



I bambini con la valigia. Alcune mamme chiamano così i loro figli, giovani alunni dell’Istituto comprensivo “Nicola Sole” di Senise, che frequentano le classi delle primarie e che, in pochi anni, hanno “traslocato” in tre plessi diversi. La prima volta fu per necessità: dal plesso storico nel quartiere “San Pietro”, prima chiuso per lavori e poi destinato agli uffici del centro per l’impiego, i bambini furono destinati al plesso “Centrale”; ma non definitivamente, giusto il tempo per adeguare e riqualificare l’istituto che da sempre ospita anche le classi delle medie, dove i bambini sono da due anni. All’inizio del primo spostamento raccontammo la cronaca di un accenno di protesta da parte dei genitori. Poi, però, la protesta si spense perché, effettivamente, il nuovo plesso, riqualificato e comodo, si era rivelata tutto sommato una buona scelta. Ed è per questo che i genitori adesso non ci stanno ad un ennesimo trasloco. Sembrerebbe, infatti, che la dirigente scolastica Maria Giovanna Chiorazzo, abbia l’intenzione di riportare tutti i bambini che frequentano le classi elementari ex San Pietro, al plesso Centrale. Sulla questione questo pomeriggio si svolgerà anche un incontro con la dirigente anche perché, spiegano alcuni genitori, “nel corso dell’anno nulla è accaduto che potesse farci pensare anche solo lontanamente ad un’ipotesi del genere; né comunicazioni, né ordini del giorno all’interno dei consigli”. La motivazione alla base dell’ipotetico spostamento sarebbe quella di riuscire a liberare alcune aule per le attività musicali e non solo. Così ci comunicano alcuni genitori. Nel pomeriggio di ieri abbiamo cercato di raggiungere telefonicamente la dirigente ma, forse anche a causa del periodo d’esami, non ci è stato possibile. Abbiamo così chiamato il sindaco Giuseppe Castronuovo, che spiega come non sia arrivata “nessuna comunicazione ufficiale della richiesta di spostamento. Tempo fa la dirigente mi aveva accennato a tale ipotesi, ma la cosa era finita lì”. E se la comunicazione ufficiale arrivasse? “Occorre valutare la questione da un punto di vista didattico e qui le competenze del Comune arrivano fino ad un certo punto. Mentre lo spostamento di tre anni fa era dettato da un’esigenza oggettiva riferita alle strutture scolastiche, questa volta dovranno decidere la dirigente, assieme al corpo docente e ai genitori”. I genitori hanno già deciso: “se servono gli spazi, che si sposti la presidenza”.


Mariapaola Vergallito



ALTRE NEWS

CRONACA

19/02/2019 - ASM sindacati proclamano lo stato di Agitazione
19/02/2019 - Pomarico: sorpresi a rubare rame ed attrezzi in un deposito, denunciano 4 minori
19/02/2019 - Pisticci, sequestrata area per smaltimento illecito reflui
19/02/2019 - Sant’Arcangelo: i carabinieri a scuola per diffondere la cultura della legalità

SPORT

19/02/2019 - Sul Pollino ritorna 'Ciapsolando verso sud'
18/02/2019 - Brutto stop per la Pegasus Matera ad Ariano Irpino
18/02/2019 - Hockey su pista serie B – girone E, Molfetta – HP Matera 6-5
18/02/2019 - Promozione: Olivieri regala i 3 punti alla capolista

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

19/02/2019 Francavilla in Sinni: iban per solidarietà

Su iniziativa dell’Amministrazione Comunale e della Parrocchia di Francavilla in Sinni è stato istituito un conto corrente bancario per offrire sostegno e un aiuto concreto alla Famiglia Genovese.
IBAN: IT27R0815441990000000135735
Intestato a Parrocchia Sant’Andrea Avellino
Causale: DONAZIONE PRO FAMIGLIA GENOVESE

19/02/2019 Sospensioni idriche 19 febbraio 2019

Potenza: a causa di un nuovo ed improvviso guasto l'erogazione idrica in via Cerreta e zona Masseria Monaco resterà sospesa fino al termine dei lavori di riparazione Irsina: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 09:30 di oggi fino al termine dei lavori, in contrada Notargiacomo e zone limitrofe
Potenza: a causa del protrarsi dei lavori di riparazione che interessano contrada Cerreta e le zone limitrofe, Acquedotto Lucano ha attivato il servizio sostitutivo mediante autobotte, che stazionerà sulla strada provinciale nei pressi della contrada Masseria Monaco.
Trecchina: a causa di un guasto improvviso alla condotta distributrice, è in corso la sospensione dell'erogazione idrica in località Piano dei Peri. Il ripristino è previsto al termine dei lavori di riparazione.

18/02/2019 Comunicazione di sospensione idrica per oggi 18 febbraio

Avigliano, Filiano: a causa di un guasto improvviso, l'erogazione idrica sara sospesa dalle ore 20.00 di oggi alle ore 08.00 di domani, salvo imprevisti, ad AVIGLIANO nelle frazioni Stagliuzzo, Mandria Nuova, Monte Alto, Bozzelli e Lacciola; a FILIANO nella frazione Carpini
Pisticci: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica nelle località San Teodoro, Casinello e Lido 48 resterà sospesa fino al termine dei lavori di riparazione.
Lavello, Venosa, Montemilone: in considerazione del programma di interruzione idrica comunicato dal Consorzio Di Bonifica Terre D’Apulia, l’erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa nei giorni 18-19-20-21-22 febbraio, dalle ore 15:30 alle ore 08:30 del mattino successivo, salvo imprevisti, nelle seguenti zone LAVELLO: contrade Finocchiaro, Santa Lucia e zone limitrofe; VENOSA: contrade Rendina, Inviso, Boreano, Sant’Angelo, Grotta Piana e zone limitrofe; MONTEMILONE: contrada Macinali e zone limitrofe.
Genzano di Lucania, Banzi, Palazzo San Gervasio: in considerazione del programma di interruzione idrica comunicato dal Consorzio Di Bonifica Terre D’Apulia, l’erogazione dell'acqua sarà sospesa nei giorni 18-19-20-21-22 febbraio, dalle ore 15:30 alle ore 08:30 del mattino successivo, salvo imprevisti, nelle seguenti zone GENZANO DI LUCANIA: contrade Basentello, Masseria Mastronicola, Spada, Monte Pote e Terre D’Apulia, Li Cugni, Cerreto e zone limitrofe; BANZI: contrade Mattina Grande, Masseria dell’Agli, Silos Mancusi, Parco Cassano, Carrera della Regina e zone limitrofe; PALAZZO SAN GERVASIO: contrada Piani, Terzo di Capo, e zone limitrofe.

Noi e quella sacrosanta ''cultura del territorio''
di Mariapaola Vergallito

“I lucani conoscono la frana. I contadini lucani sono vissuti da sempre con la frana, l’orecchio teso a quel fremito oscuro, l’occhio attento a scrutare le rughe della terra. Ma un tempo nessuno la violentava la terra. La temevano, la rispettavano. Istintivamente si tramandavano quella che modernamente si è poi chiamata “cultura del territorio”. Oggi, nell’era della scienza, è proprio quella cultura che è venuta meno. Dalle paure ancestrali si è passati al s...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo