HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Senise, concluso il mese mariano con la festa della Madonna di Costantinopoli

2/06/2013



Nel giorno (31 maggio) in cui la Chiesa celebra la festa della Visitazione della Beata Vergine Maria (titolo di cui si fregia la Chiesa Madre) e con la chiusura del mese mariano, la parrocchia di Senise, ha solennemente festeggiato la Madonna di Costantinopoli, incoronata regina di Senise. Numerosi e commossi, i devoti, hanno accompagnato la sacra icona attraverso i vicoli e le strade dei quartieri alti del paese. CLICCA QUI PER LE ORIGINI DELLA TRADIZIONE La processione iniziata dalla Chiesa Madre ha percorso un tragitto diverso dal solito. Per l’occasione tutti i siti toccati dalla processione sono stati addobbati a festa con palloncini gialli e bianchi ma soprattutto con delle vere e proprie composizioni di fiori di carta dai colori rossi, bianchi e gialli come richiamo ai colori dell’icona della Madonna. Molti sono stati gli altarini predisposti lungo tutto il tragitto per una breve sosta della Madonna e gli addobbi ai balconi con l’esposizione dell’effige della Madonna di Costantinopoli. Tra il suono della banda e la recita del Santo Rosario il corteo ha raggiunto, a tarda serata, il capannone dell’ex Consorzio Agrario che, per l’occasione, è stato trasformato in una vera e propria Chiesa con addobbi sulle pareti, l’altare per le solenni celebrazioni e un suggestivo trono su cui è stata poggiata l’icona. Circa cinquecento sedie, allineate lungo tutto il capannone, hanno permesso alla moltitudine dei fedeli, di seguire comodamente la Santa Messa e molti sono rimasti in piedi. A presiedere la liturgia eucaristica è stato don Pino Marino, assieme a don Tiziano Cantisani, ai due diaconi transeunti ( prossimi al sacerdozio) e al diacono permanente. L’ingresso della Madonna e la sistemazione sul trono, è stato sottolineato da un grosso applauso che si è amalgamato con i canti mariani del coro parrocchiale. Don Pino Marino, durante l’omelia commentando la pagina del Santo Vangelo, ha voluto sottolineare attraverso le parole del Magnificat, l’importanza della Beata Vergine Maria nel proclamare i doni speciali a lei concessi ed enumerare i benefici universali con i quali Dio non cessò di provvedere al genere umano per l’eternità. Le parole del Magnificat, che stanno bene sulle labbra di tutte le anime perfette, erano adatte soprattutto alla Beata Madre di Dio. Niente dunque viene dai suoi meriti (umile serva del Signore), dal momento che ella riferisce tutta la sua grandezza al dono di Lui, il quale, essendo potente e grande, è solito rendere forti e grandi i suoi fedeli da piccoli e deboli quali sono.








Alla fine della liturgia eucaristica don Pino Marino ha ringraziato tutti quelli che si sono adoperati alla riuscita della festa e in particolare il comitato nelle persone di : Isabella S. – Teresa S. – Matilde B. – Mimma E. – Antonio P. – Gerardo C. . La serata è andata avanti con l’esibizione del gruppo musicale Orchestra Solare Live Tour fino alla mezzanotte e con il continuo sostare dei devoti davanti all’icona della Madonna. I fuochi artificiali hanno chiuso la festa da tutti indistintamente apprezzata.

Vincenzo diac. Terracina



ALTRE NEWS

CRONACA

23/05/2019 - Riesame accoglie ricorso della Procura: ai domiciliari due dirigenti Eni
23/05/2019 - GdF Potenza: contrasto al traffico di sostanze stupefacenti
22/05/2019 - Commissario Eipli su stato delle dighe lucane
22/05/2019 - GdF,scoperti cinque lavoratori in nero

SPORT

23/05/2019 - Bernalda Futsal,verso la finale play off. Fusco:“Non è finita,ci separano 2 gol"
23/05/2019 - Kart: in Calabria terzo posto per De Fina
22/05/2019 - Catania Vs Potenza,il commento a caldo di patron Caiata
22/05/2019 - Play-off nazionali, un altro pari manda a casa il Potenza

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

23/05/2019 Comunicazione di sospensione idrica oggi 23 Maggio in Basilicata

Rionero in Vulture: a causa del protrarsi dei tempi necessari all'esecuzione dei lavori di riparazione, l'erogazione idrica in via E. Alessandrini, via G. Rossa, via M. Rigillo e sue traverse, via M. Miradio della Provvidenza, via Padre Pio e contrada Fontana Maruggia, resterà sospesa fino alle ore 16:00 circa di oggi, salvo imprevisti.

22/05/2019 Sospensioni idriche 22 maggio 2019

Rapolla: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa in parte di via Melfi e contrada Marciano dalle ore 15:30 alle ore 18:00 circa, salvo imprevisti
Acerenza: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile in contrada Finocchiaro sarà sospesa dalle ore 17:00 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina, salvo imprevisti.

21/05/2019 Sospensione idrica oggi 21 Maggio in Basilicata

Pignola: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile in contrada Rifreddo e nelle zone limitrofe sarà sospesa dalle ore 09:00 alle ore 19:00 di oggi salvo imprevisti.

La pesante leggerezza dell'ipocrisia. Dedicato ai fatti di Manduria
di Giovanni Paolo Ferrari

Incubi riaffiorano alla memoria e con loro alcune delle molte vittime del bullismo e dell’omertà nei nostri paesini... Tra tutti due donne povere e anziane che non avevano mai fatto del male a nessuno: Lucia detta “a Vertel” a Nemoli e un’altra “povera crista” che viveva in Piazza Plebiscito a Sapri e della quale pur sforzandomi non ricordo il soprannome (il nome non l’ho mai saputo...). Unica colpa delle due poverette? Aver perso un po’ il senno durante la ...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo