HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Senise, concluso il mese mariano con la festa della Madonna di Costantinopoli

2/06/2013



Nel giorno (31 maggio) in cui la Chiesa celebra la festa della Visitazione della Beata Vergine Maria (titolo di cui si fregia la Chiesa Madre) e con la chiusura del mese mariano, la parrocchia di Senise, ha solennemente festeggiato la Madonna di Costantinopoli, incoronata regina di Senise. Numerosi e commossi, i devoti, hanno accompagnato la sacra icona attraverso i vicoli e le strade dei quartieri alti del paese. CLICCA QUI PER LE ORIGINI DELLA TRADIZIONE La processione iniziata dalla Chiesa Madre ha percorso un tragitto diverso dal solito. Per l’occasione tutti i siti toccati dalla processione sono stati addobbati a festa con palloncini gialli e bianchi ma soprattutto con delle vere e proprie composizioni di fiori di carta dai colori rossi, bianchi e gialli come richiamo ai colori dell’icona della Madonna. Molti sono stati gli altarini predisposti lungo tutto il tragitto per una breve sosta della Madonna e gli addobbi ai balconi con l’esposizione dell’effige della Madonna di Costantinopoli. Tra il suono della banda e la recita del Santo Rosario il corteo ha raggiunto, a tarda serata, il capannone dell’ex Consorzio Agrario che, per l’occasione, è stato trasformato in una vera e propria Chiesa con addobbi sulle pareti, l’altare per le solenni celebrazioni e un suggestivo trono su cui è stata poggiata l’icona. Circa cinquecento sedie, allineate lungo tutto il capannone, hanno permesso alla moltitudine dei fedeli, di seguire comodamente la Santa Messa e molti sono rimasti in piedi. A presiedere la liturgia eucaristica è stato don Pino Marino, assieme a don Tiziano Cantisani, ai due diaconi transeunti ( prossimi al sacerdozio) e al diacono permanente. L’ingresso della Madonna e la sistemazione sul trono, è stato sottolineato da un grosso applauso che si è amalgamato con i canti mariani del coro parrocchiale. Don Pino Marino, durante l’omelia commentando la pagina del Santo Vangelo, ha voluto sottolineare attraverso le parole del Magnificat, l’importanza della Beata Vergine Maria nel proclamare i doni speciali a lei concessi ed enumerare i benefici universali con i quali Dio non cessò di provvedere al genere umano per l’eternità. Le parole del Magnificat, che stanno bene sulle labbra di tutte le anime perfette, erano adatte soprattutto alla Beata Madre di Dio. Niente dunque viene dai suoi meriti (umile serva del Signore), dal momento che ella riferisce tutta la sua grandezza al dono di Lui, il quale, essendo potente e grande, è solito rendere forti e grandi i suoi fedeli da piccoli e deboli quali sono.








Alla fine della liturgia eucaristica don Pino Marino ha ringraziato tutti quelli che si sono adoperati alla riuscita della festa e in particolare il comitato nelle persone di : Isabella S. – Teresa S. – Matilde B. – Mimma E. – Antonio P. – Gerardo C. . La serata è andata avanti con l’esibizione del gruppo musicale Orchestra Solare Live Tour fino alla mezzanotte e con il continuo sostare dei devoti davanti all’icona della Madonna. I fuochi artificiali hanno chiuso la festa da tutti indistintamente apprezzata.

Vincenzo diac. Terracina



ALTRE NEWS

CRONACA

18/10/2018 - Rotonda: un uomo ricoverato in gravi condizioni dopo un incidente
18/10/2018 - Lauria, omicidio Chiacchio: parlano gli avvocati di entrambe le parti
18/10/2018 - Sopralluogo della Coldiretti nell’area di Rotondella
18/10/2018 - Controlli della Polizia di Stato - Cinque persone denunciate per ricettazione

SPORT

18/10/2018 - Potenza vs Reggina,analisi del tecnico Raffaele
17/10/2018 - La Reggina costringe al pari il Potenza. Ioime ancora in cattedra
17/10/2018 - A Forno Avoltri secondo posto di Alessandro Verre al Giro d’Italia Ciclocross
17/10/2018 - LND:Investire sul calcio giovanile per il bene di tutto il movimento

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

18/10/2018 Asp: Al via le visite mediche gratuite per pratica sportiva

L’Azienda Sanitaria Locale di Potenza rende noto che in attuazione della Legge Regionale n. 18 del 20.08.2018 art. 5 in materia di tutela sanitaria delle attività sportive, la quale stabilisce l'esenzione della compartecipazione alla spesa per i cittadini residenti in Basilicata relativamente al rilascio dei certificati di idoneità alla pratica sportiva agonistica dilettantistica e non agonistica, sarà possibile effettuare le visite mediche gratuite per il rilascio dei certificati di idoneità alla pratica sportiva. Le visite sono rivolte esclusivamente ad atleti non agonisti.
Si comunica altresì che l'inizio di tale attività è previsto per il giorno 29.10.2018 presso le sedi di Potenza, Lauria, Senise ed è programmata fino al 31.12.2018 come da calendario comunicato alle varie sedi CUP.

18/10/2018 Comunicazione di sospensione idrica oggi in Basilicata

Potenza: per consentire l'esecuzione di lavori su una condotta, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 12:00 di oggi fino al termine dei lavori, in rione Libertà e zone limitrofe e in contrada Dragonara e zone limitrofe.
Lauria: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica nella zona alta di località Timparossa resterà sospesa fino al termine dei lavori.
Brienza: per consentire l'esecuzione di lavori su condotte l'erogazione dell'acqua potabile resterà sospesa fino alle ore 18:00 di domani salvo imprevisti, nelle seguenti contrade: Castellone, Santa Lucia, Vigna la Corte e zone limitrofe.

17/10/2018 Sospensione Erogazione Idrica

Avigliano: a causa dell'intorbidimento della sorgente Canestrelle oggi 17 ottobre 2018 nelle frazioni Canestrelle, Paola Doce e Zaccagnino si potrebbero verificare disservizi dell'erogazione idrica.

L'eredità di Angela
di Mariapaola Vergallito

Angela Ferrara viveva in un paese, Cersosimo, che siamo abituati a raccontare soltanto spulciando le colonnine infinite dei dati sullo spopolamento. Un paese incastonato tra le montagne del Pollino, in una valle bellissima; uno di quei borghi che non vedi da lontano, ma solo quando esci dalla statale per aggrapparti nei tornanti che collegano l’entroterra lucano a quello calabrese. Negli anni saranno stati tanti i giovani che hanno guardato questo paese con...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo