HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Confesercenti: pmi lavorano 162 giorni l’anno solo per il fisco

28/05/2013



Una piccola e media azienda lucana lavora per 162 giorni l’anno solo per il fisco. A lanciare l'allarme è uno studio Confesercenti sulla situazione della pressione fiscale nel nostro Paese.
Confesercenti ricorda che il "Tax Freedom Day" (il giorno della “liberazione” dal fisco) che nel 1990 scattava a maggio, ora è scivolato al 12 giugno.
Secondo Confesercenti "l'abbassamento della pressione fiscale è più che mai una priorità che non può essere risolta con qualche misura tampone. Le risorse" insiste Confesercenti "vanno trovate tagliando la spesa pubblica. Gli sprechi, le spese inutili, i troppi livelli istituzionali producono uno sperpero enorme di denaro pubblico. Si può cominciare a risparmiare molto con il rigore ed una coraggiosa riforma. E' strumentale ogni tentativo di prendere tempo: bisogna cominciare subito per favorire la ripresa".
Il nostro, secondo Confesercenti, "è il paese delle tasse, delle troppe tasse". Abbiamo appena segnato il record della pressione fiscale, con il 44% del 2012, "e già siamo pronti a superarlo di slancio con l'ulteriore aumento atteso per il 2013 (44,4%)". E il futuro, sempre stando alle valutazioni ufficiali, non promette nulla di buono: "le previsioni "tendenziali" (quelle che diventeranno realtà se non si farà nulla) ci dicono che la "maledizione" del 44% ci accompagnerà (decimo più, decimo meno) almeno fino al 2017", avverte l'Associazione
L'Italia, poi, si colloca al primo posto in Europa nel "total tax rate" (somma delle imposte sul lavoro, sui redditi d'impresa e sui consumi), con un 68,3% che ci vede quasi doppiare i livelli di Spagna e Regno Unito e ci colloca bel oltre quello della Germania (46,8%). Siamo, poi, ai più alti livelli europei quanto a numero di ore necessarie per adempiere agli obblighi fiscali (269): 2,5 volte il Regno Unito, il doppio dei paesi nordici (Svezia, Olanda e Danimarca) e della Francia, un terzo in più rispetto al Germania. Infine siamo "in coda, fra i paesi Ocse, nella graduatoria di efficienza della Pubblica Amministrazione, con un valore (0,4) pari a un quarto di quello misurato per la Germania e il Regno Unito".
Per fronteggiare le spese, il cittadino medio ha dovuto impegnare una quota crescente dei frutti del proprio lavoro: se nel 1990 le imposte locali assorbivano l'equivalente di meno di 8 giorni di lavoro annuale, nel 2002 l'impegno risultava triplicato e nel 2013 finirà per toccare i 26 giorni. "Una crescita, insomma, di quasi il 250% in poco più di venti anni".
Quella della pressione fiscale messa insieme al calo dei consumi e a tutti gli altri costi aziendali in aumento – dice Prospero Cassino, presidente Confesercenti provinciale di Potenza - è una miscela esplosiva che ha un impatto fortemente penalizzate specie per le nostre micro-imprese, imprese di famiglia o ditte individuali.



ALTRE NEWS

CRONACA

27/05/2019 - San Giorgio lucano: quorum per le Europee ma non per le Comunali
27/05/2019 - Elezioni Europee. In Basilicata il M5S si conferma primo partito. Crollo del PD
27/05/2019 - Elezioni in Basilicata: affluenza al 46,98%
26/05/2019 - Elezioni in Basilicata: alle 19 affluenza al 34,45%

SPORT

27/05/2019 - Il Mito del Grande Torino raccontato a Melfi
26/05/2019 - I fratelli D'Onofrio in auge ai Campionati Nazionali Universitari
26/05/2019 - La PM Asci Potenza ottiene la meritata salvezza
25/05/2019 - Giro d’Italia 2019.Domenico Pozzovivo ,il gregario di lusso

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

25/05/2019 Comunicazione di sospensione idrica oggi 25 Maggio in Basilicata

Rapolla: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica reVia Biagio Guarnaccio, Via Caprini, Via Ventiquattro Maggio e zone limitrofe
Rapolla: a causa di un guasto improvviso l'erogazione resterà sospesa fino al termine dei lavori di riparazione nelle seguenti zone: via Biagio Guarnaccio, via Caprini, via Ventiquattro Maggio e strade limitrofe.

24/05/2019 Comunicazione di sospensione idrica oggi 24 Maggio in Basilicata

Acerenza: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile nelle contrade San Germano e Macchione e nelle zone limitrofe sarà sospesa dalle ore 16:30 alle ore 19:30, salvo imprevisti.
Maschito: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa in via Parini, via U. Foscolo, Via Calvario, via A. Moro, via Nitti, via IV° Novembre e via XXIV Maggio dalle ore 08:00 di domani mattina fino al termine dei lavori.
Muro Lucano: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:30 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina, salvo imprevisti, nelle seguenti zone : contrada Cappuccini, contrada Belvedere, contrada Sant'Antuono, via Maddalena, via Conserva.

23/05/2019 Comunicazione di sospensione idrica oggi 23 Maggio in Basilicata

Rionero in Vulture: a causa del protrarsi dei tempi necessari all'esecuzione dei lavori di riparazione, l'erogazione idrica in via E. Alessandrini, via G. Rossa, via M. Rigillo e sue traverse, via M. Miradio della Provvidenza, via Padre Pio e contrada Fontana Maruggia, resterà sospesa fino alle ore 16:00 circa di oggi, salvo imprevisti.

La pesante leggerezza dell'ipocrisia. Dedicato ai fatti di Manduria
di Giovanni Paolo Ferrari

Incubi riaffiorano alla memoria e con loro alcune delle molte vittime del bullismo e dell’omertà nei nostri paesini... Tra tutti due donne povere e anziane che non avevano mai fatto del male a nessuno: Lucia detta “a Vertel” a Nemoli e un’altra “povera crista” che viveva in Piazza Plebiscito a Sapri e della quale pur sforzandomi non ricordo il soprannome (il nome non l’ho mai saputo...). Unica colpa delle due poverette? Aver perso un po’ il senno durante la ...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo