HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

G.F. Potenza:Gioco d’azzardo sequestrati 6 punti di raccolta scommesse

24/05/2013



Prosegue incessante la capillare presenza sul territorio e l’attività investigativa delle Fiamme Gialle della Compagnia di Potenza, coordinata dal Comando Provinciale Potenza, per contrastare l’ illecito fenomeno dell’esercizio delle scommesse clandestine, oggetto di costanti segnalazioni al servizio di pubblica utilità "117" da parte di privati cittadini.
Infatti, se il gioco rappresenta un’attività diffusa che per la maggior parte delle persone non costituisce particolari problematiche, in molti casi, tuttavia, può ingenerare nei giocatori una vera e propria dipendenza, quasi come l’effetto di una droga, con conseguenze spesso drammatiche non solo per i giocatori stessi ma anche per le loro famiglie.
Inoltre, tale fenomeno è stato ritenuto come probabile anticamera di altre attività criminose, in quanto molte persone colpite dalla sindrome del gioco perdono l’autocontrollo e, come già successo, sperperando patrimoni, spingendosi a commettere reati di varia natura, per l’approvvigionamento economico necessario per tale fobia.
In particolare, a seguito di speculari attività info-investigativa, i militari operanti nell’attuazione di un piano di contrasto al gioco illegale che ha interessato questo capoluogo, hanno individuavano n. 6 esercizi commerciali, ove veniva esercitata una illecita attività di raccolta e gestione di scommesse clandestine via Internet.
Attività durante, i finanzieri rinvenivano n. 15 postazioni informatiche, costituite da personal computer e relativi monitor e tastiera, regolarmente funzionanti, collegate via modem con il server di 4 società non note giuridicamente sul territorio nazionale, nella fattispecie, uno dei quali adibito alla raccolta e liquidazione di scommesse sulle corse virtuali dei cani. Tutte con server in territorio estero tali da eludere la legislazione nazionale al proposito.
Le Fiamme Gialle, hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro penale ai sensi dell’art. 354 del codice penale, i “punti di commercializzazione/centro trasmissione dati scommesse on-line” per conto di allibratori esteri e l’attrezzatura indispensabile per l’esercizio dell’attività illecita, costituita da nr. 15 personal computer, n. 22 monitor, n. 15 tastiere e mouse, nr. 3 modem, n. 14 stampanti termiche utilizzate per la stampa delle ricevute di scommessa e varia documentazione utile per il prosieguo delle indagini, nonchè la somma pari ad €. 2.000 quale provento dell’attività illecita.
Gli accertamenti proseguono per ricostruire il flusso totale delle giocate effettuate e calcolare l’imposta unica sulle scommesse evasa mediante le puntate clandestine.
Al termine delle operazioni sono stati denunciati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Potenza, i legali rappresentanti dei punti di commercializzazione/centro trasmissione dati scommesse on-line, organizzatori dell’illecito fenomeno, per violazione all’art. 88 del T.U.L.P.S. e all’art. 4, della legge n. 401/89 e successive modificazioni ed integrazioni (Esercizio abusivo di attività di gioco o di scommessa).

Il Corpo della Guardia di Finanza è diuturnamente impegnato a difendere il cittadino da tutti quei fenomeni delittuosi che insidiano la sua sicurezza economico – finanziaria, nonché personale, ponendo in essere una incessante attività preventiva e repressiva volta ad assicurare il rispetto delle leggi e la salvaguardia degli interessi erariali dello Stato.



ALTRE NEWS

CRONACA

27/05/2019 - San Giorgio lucano: quorum per le Europee ma non per le Comunali
27/05/2019 - Elezioni Europee. In Basilicata il M5S si conferma primo partito. Crollo del PD
27/05/2019 - Elezioni in Basilicata: affluenza al 46,98%
26/05/2019 - Elezioni in Basilicata: alle 19 affluenza al 34,45%

SPORT

27/05/2019 - Il Mito del Grande Torino raccontato a Melfi
26/05/2019 - I fratelli D'Onofrio in auge ai Campionati Nazionali Universitari
26/05/2019 - La PM Asci Potenza ottiene la meritata salvezza
25/05/2019 - Giro d’Italia 2019.Domenico Pozzovivo ,il gregario di lusso

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

25/05/2019 Comunicazione di sospensione idrica oggi 25 Maggio in Basilicata

Rapolla: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica reVia Biagio Guarnaccio, Via Caprini, Via Ventiquattro Maggio e zone limitrofe
Rapolla: a causa di un guasto improvviso l'erogazione resterà sospesa fino al termine dei lavori di riparazione nelle seguenti zone: via Biagio Guarnaccio, via Caprini, via Ventiquattro Maggio e strade limitrofe.

24/05/2019 Comunicazione di sospensione idrica oggi 24 Maggio in Basilicata

Acerenza: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile nelle contrade San Germano e Macchione e nelle zone limitrofe sarà sospesa dalle ore 16:30 alle ore 19:30, salvo imprevisti.
Maschito: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa in via Parini, via U. Foscolo, Via Calvario, via A. Moro, via Nitti, via IV° Novembre e via XXIV Maggio dalle ore 08:00 di domani mattina fino al termine dei lavori.
Muro Lucano: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:30 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina, salvo imprevisti, nelle seguenti zone : contrada Cappuccini, contrada Belvedere, contrada Sant'Antuono, via Maddalena, via Conserva.

23/05/2019 Comunicazione di sospensione idrica oggi 23 Maggio in Basilicata

Rionero in Vulture: a causa del protrarsi dei tempi necessari all'esecuzione dei lavori di riparazione, l'erogazione idrica in via E. Alessandrini, via G. Rossa, via M. Rigillo e sue traverse, via M. Miradio della Provvidenza, via Padre Pio e contrada Fontana Maruggia, resterà sospesa fino alle ore 16:00 circa di oggi, salvo imprevisti.

La pesante leggerezza dell'ipocrisia. Dedicato ai fatti di Manduria
di Giovanni Paolo Ferrari

Incubi riaffiorano alla memoria e con loro alcune delle molte vittime del bullismo e dell’omertà nei nostri paesini... Tra tutti due donne povere e anziane che non avevano mai fatto del male a nessuno: Lucia detta “a Vertel” a Nemoli e un’altra “povera crista” che viveva in Piazza Plebiscito a Sapri e della quale pur sforzandomi non ricordo il soprannome (il nome non l’ho mai saputo...). Unica colpa delle due poverette? Aver perso un po’ il senno durante la ...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo