HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Senise: genitori sul piede di guerra per la sicurezza della Villa Comunale

21/05/2013



Una richiesta di rimozione immediata dei giochi pericolosi che si trovano nella Villa Comunale indirizzata al sindaco del comune di Senise e, per conoscenza, alla locale caserma. E’ l’esposto che un gruppo di genitori senisesi ha inviato per segnalare la pericolosità di alcuni punti della Villa Comunale, soprattutto quelli nei quali sono ospitati i giochi dei bambini, ormai fatiscenti e oggettivamente pericolosi. “Piacerebbe a noi genitori avere a disposizione uno spazio idoneo al gioco e alle attività ludiche dei nostri figli, ma se ciò non è possibile, pretendiamo , e lo faremo ricorrendo anche ad altre autorità, che venga salvaguardata l’incolumità dei nostri bambini. Nel caso in cui la rimozione o la messa in sicurezza dei giochi presenti nella Villa Comunale non avvenisse in tempi repentini chiederemo alle autorità giudiziarie di competenza e alle Forze dell’Ordine, la chiusura forzata della villa comunale, onde prevenire ed evitare che i Nostri figli incorrano in gravi incidenti”.
Già un anno fa (luglio 2012) La Siritidee la Gazzetta del Mezzogiorno avevano segnalato lo stato di forte disagio della Villa. All’epoca l’unico problema poi risolto fu quello riguardante il sistema di illuminazione che aveva lasciato praticamente l’intero spazio al buio.
“La società che gestisce l’area- ci aveva detto all’epoca il sindaco Giuseppe Castronuovo- ha la gestione dell’intera area ma solo per quella collocata nella parte inferiore ha la competenza e la responsabilità della manutenzione degli impianti”. E, infatti, è la sola parte attualmente funzionante. “Della parte, diciamo così, alta- continua il sindaco- quella dove ci sono anche le altalene e lo scivolo, la società ha la sola competenza di mantenere pulito il manto erboso. Della manutenzione straordinaria, come nel caso dell’impiantistica elettrica, ha competenza il Comune”. E, infatti, proprio il Comune dovrà provvedere a risolvere i guasti e il degrado esistenti.
“Abbiamo trasferito alcuni fondi per effettuare i dovuti interventi- spiega il sindaco- si tratta di circa 14mila euro che, in parte, serviranno per ripristinare l’energia elettrica, in parte per mettere in sicurezza e riqualificare l’area giochi”. Interventi sacrosanti e, se è possibile, da realizzarsi con celerità.
ARTICOLO LUGLIO 2012

lasiritide.it



ALTRE NEWS

CRONACA

25/06/2018 - Antonietta Ciancio uccisa da un colpo di fucile sparato a bruciapelo
25/06/2018 - Basilicata. A Policoro chiuso un ristorante etnico
25/06/2018 - Nel Materano 83 "sconosciuti al fisco"
25/06/2018 - Oriolo. Oltre 4 milioni di euro per consolidamento aree colpite da frana

SPORT

25/06/2018 - Pollino Marathon:D’Agostino bis e sorrisi coperti di fango sui volti degliatleti
25/06/2018 - Eccellenza, Grumentum: Falco resta e nel mirino anche un difensore goleador
25/06/2018 - UISP di Matera organizza 'Torneo Antirazzista itinerante in Basilicata'
25/06/2018 - Marathon del Pollino: Marco D'Agostino fa il bis

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

25/06/2018 Matera, 2 ambulanti sospesi da attività

Due attività di commercio ambulante sono state sospese a Matera dall'Ispettorato territoriale del lavoro, al termine di controlli che hanno permesso di scoprire l'utilizzazione di "ben cinque lavoratori al nero". I controlli sono stati eseguiti nell'area del mercato settimanale che si svolge in città: in totale, hanno interessato quattro esercenti.

22/06/2018 Sospensioni idriche 22 giugno 2018

Lauria: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 09:00 alle ore 13:00 di oggi salvo imprevisti in Via Rocco Scotellaro dal civico n.143 al civico n.155 e dal civico n.116 al civico n.140 - Via Carlo Alberto dal civico n.1 al civico n.26 - Via Nazionale - C/da Cona (altezza palazzo Forastieri 3F)

21/06/2018 Sospensione idrica oggi 21 giugno 2018

Maschito: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa, nell'intero abitato, dalle ore 10:45 di oggi fino al termine dei lavori.

Dice che era un bel torrente ma non andava più al mare
di Mariapaola Vergallito

“Dice che era un bel progetto e serviva a creare/ la deviazione di un torrente per distrarlo dal mare; ma dall’idea alla realizzazione passarono 40 anni, giusto il tempo di essere deviata e l’acqua cominciò a far danni”.

Scusate, non ho resistito. E’ 4 marzo, del resto, e chiedo scusa a Lucio Dalla per questa scapestrata citazione. C’è qualcun altro, però, che dovrebbe chiedere scusa, oggi. Proprio oggi che il torrente Sarmento, deviato in parte dal...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo